sabato 27 febbraio 2016

I MANTRA

MANTRA

Mantra
Il mantra di base, utile in ogni finalità, può essere questo:
"Signore, mostrami la via"

Ognuno può creare un proprio mantra a seconda delle proprie necessità.
Ne indico alcuni che possono aiutare nelle situazioni di vita più frequenti.

Per ascoltare la voce degli Angeli

Messaggero di Luce,
so che sei qui vicino,
per favore dischiudi le mie orecchie
e fa che la tua voce giunga a me!

Di aiuto:

la preghiera con la richiesta specifica
dire il mantra almeno tre volte al giorno
meditazione sul pensiero "so e sento nel mio cuore che mi verrà concesso, per il mio sommo bene, di ascoltare la voce dei miei Angeli Superiori. Questo sarà uno degli aspetti più belli della mia crescita spirituale".
atteggiamento: convincersi nel proprio animo che si riuscirà a sentire la voce degli Angeli
atmosfera: davanti al proprio piccolo altare scampanellare con dolcezza e accendere un incenso
aromi: poche gocce sul corpo dell'olio aromatico di angelica, cipresso, rosa.
cristalli: quarzo puro, ametista, alessandrine o moldavite.

Per la protezione propria o altrui

Angelo Custode,
proteggimi (o il nome della persona) con la tua potenza
mentre sono sveglio e quando dormo
di giorno e di notte.

Di aiuto:

preghiera: quando invocate la protezione angelica, dovete pronunciare a voce alta il vostro nome o quello della persona che intendete raccomandare
mantra: fate uso del mantra prima delle preghiere
meditazione: visualizzate raggi di luce bianca, discendenti dai regni angelici, avvilupparsi attorno a tutto ciò che volete proteggere
atteggiamento: assumete un atteggiamento di ringraziamento e gratitudine in attesa della protezione richiesta
atmosfera: per innalzare ancor più l'atmosfera bruciate incenso
materiali: per sollecitare la protezione degli Angeli ricorrete al rimedio di Bach Walnut, in aromaterapia ottimi angelica, cassia
cristalli: indossate cristalli di fluorite o moldavite, oppure qualche simbolo religioso.

Per la guarigione

Angelo della Guarigione,
ho bisogno del tuo aiuto,
con il volere di Dio
questo messaggio avrà effetto.

Aiuti per ottenere la guarigione di corpo, mente ed anima:

preghiera: pregate con intensità per ottenere la guarigione necessaria.
mantra: ricorrete a questo mantra almeno tre volte al giorno.
meditazione: cercate di disegnare o dipingere, nel modo più accurato possibile, la persona per la quale vi state attivando a fini curativi. Immaginatela immersa in un bagno di luce brillante. Vedetela nei minimi particolari, in tutta la sua complessità di individuo. Provate a vederla circondata da angeli che l'assistono e la toccano per risanarla.
atteggiamento: convincetevi nel profondo del vostro cuore, della mente e dell'anima che la vostra preghiera è potente e che certamente troverà ascolto nei cieli di Dio.
atmosfera: create un clima distensivo di terapia e guarigione tutto attorno alla persona bisognosa. Nel caso in cui la malattia la costringesse a letto, predisponete un piccolo altare sul comodino da notte.
materiali: realizzate con le vostre mani un sacchettino, un cuscinetto da imbottire di erbe: pino, eucalipto, bergamotto; olive e sweet chestnut fra i rimedi di Bach. Fate ardere una candela verde per la guarigione e come rimedio omeopatico fate uso dell'Ignatius.
cristalli: meditate con un cristallo di quarzo puro, tormalina o giada.

Potenti tecniche angeliche di guarigione

Chiunque intenda offrirsi come strumento, come tramite di guarigione, lo può fare con facilità. Il segreto della guarigione sta nella preghiera, che sia recitata per voi, per un altro essere umano o un animale. Se siete mossi dal desiderio di aiutare qualcuno a guarire, mettete in pratica i suggerimenti che seguono.

1. Chiudete gli occhi. Visualizzate voi stessi e la persona che intendente aiutare a guarire all'interno di un uovo di energia protettiva. Si tratta di una figura circondata esternamente da una luce bianca. Sappiate con certezza che non può accadere nulla di negativo e che in questa capsula di protezione potranno penetrare solo energie superiori e energia positiva. Cercate di immaginare mentalmente la persona malata nel modo più preciso possibile. In lei cercate di scorgere soltanto salute e perfezione.

2. Incominciate recitando la vostra preghiera preferita, che sarebbe bene scandire a voce alta. Subito dopo, sempre a voce alta, esprimete la vostra richiesta di guarigione.

3. Alla fine affermate con la massima convinzione possibile: "Questo accadrà!". Chiedete solo l'approvazione divina, affinché la vostra speranza possa concretarsi nella realtà.

4. Immaginatevi nei panni di una "batteria di Dio", così che l'energia risanatrice possa, transitando da voi, raggiungere la persona malata con benefici effetti. Collegatevi idealmente con l'ammalato tramite un filo invisibile di luce bianca. Cercate di vederlo in modo chiaro, perché si tratta di una protezione aggiuntiva anche per voi. Questa "struttura" sottile terrà lontana ogni energia o influsso negativi, impedendo di raggiungervi.

5. Bloccate il corso del pensiero. Cercate di non pensare più a nulla. Mettetevi in "ascolto" di questo vuoto mentale, ascoltate la voce che vi parla da dentro. Fate spazio alla guida interiore, in grado di suggerire il da farsi. E molto facile che, almeno all'inizio, non vi accorgiate di nulla.
Non dovete scoraggiarvi perché basterà solo un poco di pazienza per incominciare ad avvertire le prime impressioni. Vi sembrerà, per esempio, di trovarvi vicino al malato e di imporgli una mano sul capo e un altra sulla schiena. Oppure, la vostra guida spirituale vi consiglierà di prendergli i polsi, di accarezzargli l'aura o il campo elettrico, passandogli sopra dolcemente le mani. Potreste anche non provare né ricevere alcuna sensazione di natura tattile. Provate con la visualizzazione creativa a "strappare" letteralmente dal corpo della persona ciò che è sgradito ospite. Se, per esempio, il male sta in una gamba o in braccio, cercate di immaginarlo come una striscia scura da asportare e sostituire con una fascia di luce energetica e risanatrice. Eseguite proprio questa operazione con la massima attenzione e capacità di visualizzazione.

6. Vi renderete conto da soli che ad un certo momento la seduta di guarigione si è conclusa. Valuterete se questo unico intervento possa bastare oppure se ne siano necessari altri. Date retta alla vostra sensibilità, alle vostre sensazioni, senza badare a quanto possano essere sottili e appena percepibili. Accettate di buon grado quel che ricevete come ritorno e date retta all'ispirazione, al pensiero.

7. Esprimete la vostra gratitudine agli Angeli della guarigione per tutto ciò che di buono e positivo può essersi verificato, anche quando avete l'impressione che la situazione non abbia subito alcun mutamento. Ogni volta chiudete la seduta con un bel "grazie" indirizzato al Creatore ed ai suoi angeli.

8. Rendetevi pienamente conto nel fondo del vostro cuore che voi siete solamente un tramite, un collegamento, un conduttore. Ogni guarigione, tutto promana da Dio... il Dio che sta anche dentro di noi.

Naturalmente ci sono mantra e aiuti specifici per svariate situazioni, come la benedizione della casa, la crescita personale, per ricevere forza, per vincere la paura, per riconoscere il proprio scopo nella vita, per la crescita spirituale, per l'amore, per concepire un figlio, per alleggerire stress e preoccupazioni, per la prosperità e molti altri.

Potrete trovare tutti questi mantra e gli aiuti relativi per l'invocazione nel libro "La voce degli Angeli" di Joyce Keller.


http://angeliblu.altervista.org/Servizi/Mantra.php

Nessun commento:

Posta un commento

CREA IL TUO ANGELO......

CREA IL TUO ANGELO Si possono invocare o creare Angeli per risolvere i nostri problemi, ma per farlo dobbiamo seguire certi passi ....