sabato 16 dicembre 2017

LA SPIRITUALITA' “ di Monique Mathieu "


Tutto sta accelerando in modo considerevole in voi e intorno a voi. I giorni non sono più di dodici ore; anche se ai vostri occhi appaiono simili, queste dodici ore equivalgono a dieci, nove oppure otto ore. Questo, ad essere onesti, non è esatto rispetto alla vostra nozione del tempo, è solo per farvi comprendere che il tempo sta accelerando sempre di più e che le vostre ore non hanno più alcuna realtà, anche se le subite. Voi vi alzate la mattina ad un'ora ben precisa, come vi coricate la sera ad un'ora precisa, ma tra il momento di alzarvi e quello di coricarvi avete talvolta l'impressione che il tempo sia trascorso con una rapidità straordinaria. In effetti, il tempo sta accelerando ed accelererà sempre di più. Nel frattempo, la vostra evoluzione farà lo stesso, e la «ricompensa» è che voi invecchierete più lentamente.
Questo è il piccolo regalo del tempo.
Quindi vivete in un periodo particolare ed anche meraviglioso dove tutto è permesso, dove tutta la verità uscirà dal pozzo, dove tutta la conoscenza sarà risvegliata, dove tutta la vostra storia, per quanto antica sia, vi sarà rivelata. Comprenderete la vita sempre di più, farete meno errori, dimostrerete più solidarietà verso gli altri, e saprete dire: «no, non siamo d'accordo!» Rivendicherete ciò che siete e lo rivendicherete anche spiritualmente! Figli della Terra, vi hanno allontanati da ciò che è realmente la spiritualità!
La spiritualità non è un insegnamento religioso, perché ci sono già così tante religioni su questo mondo! La spiritualità, è la connessione con ciò che siete, la conoscenza che noi esistiamo su altri piani. La spiritualità, è trovare la Verità e l'Amore in voi, è rendervi conto che siete una particella della Sorgente (potete chiamarla Dio). La spiritualità, è ciò che collega realmente le persone nell'Amore, nella Fraternità, nella consapevolezza che sono tutte unite, che non esiste alcuna differenza tra di loro.
L'unica differenza può trovarsi in ciò che siete in quanto anime. Alcuni hanno viaggiato molto e appreso molto, altri hanno viaggiato e imparato un po' meno.
Nella vostra Parte Divina siete tutti uguali! Nella Vita che è in voi siete tutti uguali. Potete anche essere tutti uguali nella vostra capacità di amare. Basta semplicemente volerlo, accettarlo!
Se riuscite a percepire l'Amore in tutto ciò che vi circonda, voi crescete in questo Amore!
L'Amore è la vibrazione più elevata su questo mondo e nell'Universo. Tutti gli esseri umani, nel profondo del loro cuore, sono alla ricerca dell'Amore.
Naturalmente non sempre comprendono questa richiesta.
Di certo hanno nostalgia di un Amore che hanno conosciuto su altri mondi, ma ogni essere umano, anche quello che può sembrare meno evoluto, è alla ricerca di Amore, perché l'Amore è la Vita, e perché nessun essere umano, su questo mondo, può vivere senza Amore!
Nessun animale può vivere senza Amore, nessuna pianta può vivere senza Amore!
La Vibrazione Amore è in ogni vita, perché la Vita è semplicemente Amore e l'Amore è la Sorgente! Durante questo periodo molto particolare, è permesso a tutti gli uomini di scoprire molti aspetti dell'Amore.
Hanno il permesso di avanzare, di evolvere e di comprendere, perché al di là della loro coscienza vengono offerte loro delle energie considerevoli che permettono loro di comprendere, di evolvere, di avanzare e di risvegliarsi!
Noi, dei piani di Luce, vi stiamo aiutando quanto più possibile!
Voi non siete mai soli! Avete delle guide che sono spesso accanto a voi e che vi aiutano, avete tutto l'insegnamento che noi e altri esseri possiamo offrirvi in tutto il mondo. Siamo inoltre collegati con i vostri fratelli galattici che vi aiutano anch'essi. Siate consapevoli che non siete soli! Nella vostra galassia, in tutto l'Universo, ci sono miliardi, bilioni, trilioni di pianeti! Su tutti questi pianeti esiste la vita e la forma umanoide prevale nell'Universo.
Se riuscite a comprenderlo, se riuscite a comprendere che siete tutti fratelli, voi Figli della Terra, che siete fratelli dei Figli del vostro sistema solare, delle galassie e dell'Universo, non ci saranno più differenze. Esisterà solamente l'accettazione dell'altro!
Figli della Terra, un giorno o l'altro sarete costretti ad accettare! Sarete costretti ad accettare la presenza, la realtà dei vostri fratelli galattici. Siate certi che un giorno si manifesteranno!
È meglio avvisarvi in anticipo per prepararvi a questa eventualità! Sappiamo che la maggioranza degli esseri umani sono già pronti ad accogliere i loro fratelli galattici che aiutano notevolmente questo mondo, che si dirige a grande velocità verso la transizione sulla quinta dimensione.

Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :
  • che non sia tagliato,
  • che non subisca nessuna modifica di contenuto,
  • che fate riferimento al nostro sito http://ducielalaterre.org
  • che menzionate il nome  di Monique Mathieu 
Monique Mathieu
http://ducielalaterre.org

LA FRASE DEL GIORNO DEGLI ANGELI E IL NUMERO DI OGGI 16

La frase del giorno degli Angeli


Affido ogni preoccupazione a Dio e agli angeli, sapendo che in verità tutto si è già risolto. Il mio obiettivo è vivere momenti felici, ed è questo ciò che accade. Scelgo di vivere la mia vita come un capolavoro della creazione di Dio.


tratto da "La Guida degli Angeli"


Angeli e numeri




Ti è mai capitato di imbatterti sempre nello stesso numero nella vita di tutti i giorni? ECCO  IL SIGNIFICATO  DEL 

NUMERO 16


Le tue parole sono affermazioni magnetiche che ti permetteranno di attrarre proprio le cose di cui parli e a cui pensi. Per questo motivo, gli angeli vogliono ricordarti di fare attenzione alle parole e ai pensieri che esprimi.

PER CHI FOSSE INTERESSATO AI LIBRI LA GUIDA DEGLI ANGELI DI DOREEN VIRTUE E ANGELI E NUMERI LA FRASE DEL GIORNO BASTA CLICCARE SUI LINK  IN AZZURRO



    






venerdì 15 dicembre 2017

LA FRASE DEL GIORNO DEGLI ANGELI E IL NUMERO DI OGGI 15

La frase del giorno degli Angeli

Venerdì 15 Dicembre 2017
Mi aspetto che tutto vada molto bene. La pace e l’armonia sono eccitanti per me, e merito di avere un percorso felice verso il risultato che desidero. Mi concedo di godermi la giornata.

Angeli e numeri




Ti è mai capitato di imbatterti sempre nello stesso numero nella vita di tutti i giorni? ECCO  IL SIGNIFICATO  DEL 

NUMERO 15L

Mentre affronti i cambiamenti della vita, resta positivo. Fare pensieri ottimistici ti aiuta a manifestare i risultati migliori in relazione a questi cambiamenti.


PER CHI FOSSE INTERESSATO AI LIBRI LA GUIDA DEGLI ANGELI DI DOREEN VIRTUE E ANGELI E NUMERI LA FRASE DEL GIORNO BASTA CLICCARE SUI LINK  IN AZZURRO

    





giovedì 14 dicembre 2017

I PRINCIPI DEL NUOVO INSEGNAMENTO BEINSA DOUNO



I principi del Nuovo Insegnamento

Alla base del suo insegnamento, il Maestro pone le cinque virtù principali: Amore, Saggezza, Verità, Giustizia e Bene. Esse lavorano nella coscienza di ogni persona come energie cosmiche. A livello cosciente o meno, questo processo è importante per ogni individuo umano. Per comprendere i cinque principi i quali base della vita, si devono sviluppare quei centri cerebrali che sono i loro conduttori. Se l'uomo ha creato in sé un sistema di valori morali, allora prenderà coscienza della propria vita, capirà che l’unico suo obiettivo è la perfezione dell’anima.
I cinque principi considerati in una figura geometrica formano il Pentagramma, ovvero una figura che simboleggia l’uomo in movimento, l’uomo che cammina sulla strada della perfezione.

Amore

“L’intero Cosmo nella sua pienezza, l’intero mondo fisico è Amore manifestato, materializzato. L’Amore contiene in sé tutte le condizioni, tutti i metodi, tutte le opportunità attraverso le quali l’anima umana si può sviluppare nella sua completezza. E' una manifestazione collettiva di tutti gli esseri ragionevoli che hanno terminato il loro sviluppo e sono divenuti uno con Dio. Nella persona umana, l’Amore agisce come un’aspirazione nel cuore, come un sentimento nell’anima, come una forza nella mente e come un principio nello spirito. Ora l’Amore entra nel mondo come principio.”

Saggezza

“La Saggezza è un mondo in cui da tempi immemorabili si cela tutto ciò che Dio ha creato, tutto ciò che gli spiriti elevati hanno creato e tutto ciò che l’uomo ha creato sulla Terra. E' la luce dello spazio illimitato che non si spegne mai. Attraverso la Saggezza Dio ha creato l’Universo. La via della Saggezza è la più difficile. È la strada dei Maestri. Quando la Saggezza nasce nell’anima umana, ogni cosa nella mente dell’uomo va al proprio posto. Tutte le idee diventano chiare, ben determinate e l’uomo si armonizza.”

Verità

La Verità sottintende ciò che è Superiore nell’uomo. Attraverso la Verità l’uomo può uscire dai vincoli della vita temporanea della morte ed entrare nell’eterna libertà. E' un mondo di bellezza indescrivibile, dove le cose sono strettamente determinate. La Verità non sopporta l’ignoranza, la debolezza e l’impurità. Chi vuole essere perfetto, vada verso la Verità. La Verità parla tramite i Soli, il suo obiettivo è grande e lontano. È lì, dove le cose diventano chiare. Il mondo è il risultato della Verità. Contiene in sé il principio e la fine delle cose. È la manifestazione del Dio Unico, che crea le condizioni in cui lo spirito umano e l’anima umana possono svilupparsi per aspirare a qualcosa di più buono e di più chiaro in questo mondo illimitato.”

Giustizia

La Giustizia è un grande processo interiore di distribuzione di tutti i beni divini. Essa crea le vere relazioni tra le anime umane. Per acquisire la perfezione, l’uomo deve porre la Giustizia di Dio come scopo primario nella sua vita. È la base su cui l’Amore si manifesta; la parte fisica dell’Amore è la Giustizia. Senza quest’ultima non può esservi crescita. Quando verrà applicata come principio, apparirà il vero rispetto che devono avere le persone tra di loro.”

Bene

Il Bene è la base della vita. È un processo creativo, una sorgente che scorre sempre. Il vero Bene porta in sé vita, luce e libertà. È la prima relazione nella Vita. Senza di esso non si può acquisire conoscenza. Il Bene è una condizione necessaria per la perfezione dell’uomo. È un sentiero per ritrovare l’Amore di Dio.



CONDIVISO DA http://nellanostraanima.blogspot.it/p/beinsa-douno.htm

LE VARIAZIONI EMOTIVE di Monique Mathieu.


«Vorremmo dirvi che in questo momento vivete fra tre dimensioni. A livello del vostro corpo fisico – ma non in modo continuo - siete nella terza dimensione, perché alimentate ancora il vostro corpo che ne ha bisogno.
Tuttavia la frequenza vibratoria del vostro corpo si eleva sempre di più. Navigate in una dimensione parallela alla quarta che non è la dimensione che vi conduce nella quinta, nella quale molti di voi si sono già trovati sporadicamente.
Parleremo ora dei problemi emotivi che vi affliggono. Non riuscite a gestire il vostro centro emozionale in modo adeguato. Naturalmente, alcuni, lo gestiscono meglio di altri. È altamente consigliabile che riusciate a comprendere il motivo di questi cambiamenti emotivi per poterli comprendere e lavorare su di essi.
Dal momento che siete esseri umani, i vostri sbalzi emotivi possono derivare dalle relazioni affettive, dai rapporti interpersonali sul vostro posto di lavoro, dalle emozioni di paura o da altre emozioni. Pertanto, se questo deriva da un problema umano, è necessario che cerchiate di vedere chiaramente queste emozioni e lavorare con loro.
In che modo? Nel momento in cui scoprite da dove provengono le vostre emozioni, cercate solo di concentrarvi sul vostro centro di forza emozionale, cercate di inviargli Amore e rilassatevi. Potete chiedere aiuto ai vostri Fratelli di Luce, ma cercate soprattutto di rilassarvi, di lasciar andare il più possibile questi stati d’animo.
All’epoca attuale, anche una cosa insignificante può generare degli stati d’animo molto fastidiosi, molto sgradevoli da vivere, poiché siete sempre in questi stati d’animo e non ve ne rendete conto.
Come abbiamo appena detto, ci sono emozioni che derivano dai rapporti umani, sia che si tratti di rapporti affettivi o altro, ma esiste qualcosa di molto più importante di ciò che vivete realmente e totalmente sulla Terra, è la trasformazione totale di ciò che siete, ma a dosi omeopatiche. La trasformazione si realizza dapprima nei vostri corpi sottili; c’è una grande trasformazione nell’energia dei vostri corpi sottili! Gradualmente questa trasformazione si realizza nel vostro corpo di materia, che è anch’esso un corpo di energia, ma come sapete con una vibrazione inferiore.
Tutto ciò che accade nei vostri corpi sottili e nel vostro corpo fisico vi conduce inevitabilmente verso la trasformazione, vi prepara per la nuova importante fase della vostra evoluzione.
Tuttavia, quando ci sono delle emozioni di cui non comprendete la provenienza, bisogna lasciarle fare. Dovete lasciare che tutte queste emozioni, che tutte queste energie penetrino in voi, vi attraversino e vi destabilizzino. Ancora una volta, l’unica cosa che potete fare è quella di centrarvi, cercare di rilassarvi il più possibile e di lasciarle fare perché, a questo punto, non potete cambiare nulla.
Le cose dovrebbero sistemarsi. Non dimenticate che c’è una rinascita totale del vostro essere ad ogni livello, sia a livello fisico che nei vostri corpi sottili. Ci sono cambiamenti anche a livello dell’anima, perché anch’essa integra un’energia emanata dalla Sorgente, che le permette di avanzare e di evolvere senza dover obbligatoriamente passare attraverso le esperienze della materia.
Siete quindi in grande trasformazione e dovete accettarla, dovete accoglierla, dovete mollare la presa in tutte le situazioni dolorose o emozionali, evitando così di dar loro consistenza perché questo vi destabilizzerà ancora di più.
Quello che succede all’umanità, che va verso una nuova nascita, è paragonabile a ciò che succede ad un bambino che nasce. Un bambino che giunge nella densità della materia subisce così tante variazioni vibratorie che per lui ogni esperienza è molto difficile.
Un bambino alla nascita piange. Ha tante ragioni per piangere perché sa cosa lo aspetta; egli è ancora consapevole della sua programmazione e di tutto ciò che dovrà vivere prima di ripartire. La differenza, è che voi non avete questa consapevolezza. Alcune parti della vostra strada sono molto illuminate, vi sentite molto bene, poi passate in alcuni punti della strada dove non c’è Luce. È in questi momenti che vi sentite emotivamente molto fragili. Poi proseguite il vostro cammino, e ci sono ancora dei passaggi di Luce e degli angoli bui che vi conducono verso la vostra vera trasformazione. Vi saranno sempre meno angoli bui.
Dovete accettare queste variazioni emotive. È necessario che possiate integrarle dicendovi sempre: "queste variazioni provengono dalla trasformazione di ciò che sono, trasformazione che mi permetterà di ottenere una nuova coscienza, di elevarmi vibratoriamente e di trasformarmi realmente."
Anche le stelle hanno un’influenza sempre più importante sugli esseri umani.
Siete tutti esseri ipersensitivi, addirittura dei canali come il nostro attuale canale, per questo sentite molto di più queste variazioni vibratorie e queste variazioni emotive. In qualche modo questo è un bene, ma d’altra parte è molto difficile da gestire nella vostra vita quotidiana.
Quando in certe situazioni vi sentite molto confusi, piuttosto instabili, potete chiedere aiuto alla Luce dell’Essere Divino che siete, in modo che attraverso la vostra anima si alleggerisca la carica emotiva che vi porta alla trasformazione.
È importante essere consapevoli di tutto questo, perché tale consapevolezza vi aiuterà a gestire meglio tutte le vostre condizioni un po’ particolari e attualmente difficili.
Certe cose che non hanno una grande importanza possono, con la trasformazione che state vivendo, prendere proporzioni fuori dal comune. Quindi ancora una volta vi consigliamo di lasciar fare, di mollare la presa il più possibile; ogni volta che vi sentite fuori equilibrio, in disarmonia, ricentratevi, invocate la Luce e l’Amore interiori affinché inondino totalmente i vostri corpi sottili e il vostro corpo di materia fino in fondo alle vostre cellule.
Ovviamente anche le vostre cellule cambiano, perché ciò che sentite a livello emotivo si ripercuote su tutte le vostre cellule, su tutto ciò che è densità in voi. Le vostre cellule gradualmente si trasformano; integrano molta più Luce. Tutto ciò che è materia in voi si alleggerisce per accedere alla dimensione superiore.
Tuttavia siete ciechi, non vi rendete conto di ciò che vivete, se non del lato sgradevole di questa trasformazione, di questa rinascita. Cercate di rendervi conto di quanto siete cambiati, cercate di rendervi conto di com’erano i vostri comportamenti solamente un anno o due fa! Siccome non avete una visione d’insieme di ciò che siete, siete bloccati nel presente nel quale vivete le vostre difficoltà emotive.
Poco a poco ci saranno meno emozioni da gestire perché la trasformazione si realizzerà. Si realizzerà per tutti gli esseri umani. Alcuni potranno gestirla bene e altri, le cui vibrazioni sono veramente basse, non saranno in grado e questo potrà generare in loro della ribellione, della violenza.
Tutto ciò che sta accadendo sul vostro mondo è il risultato di questa trasformazione, di questa rinascita. Naturalmente, pensate che sono gli uomini i responsabili di ciò che succede nel mondo, di quelli che si ribellano, di chi dichiara guerra.
Se vi innalzaste un po’ al di sopra dell’umano, riuscireste a comprendere che la maggioranza degli uomini, nella loro vita quotidiana, subiscono queste trasformazioni, le vivono, le integrano oppure non le integrano come dovrebbero.
Tutto cambierà, i vostri corpi cambieranno, la vostra coscienza cambierà, l’Amore che sentite per voi e per tutti coloro che avete accanto cambierà, ma questo cambiamento si farà lentamente».

Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :
  • che non sia tagliato,
  • che non subisca nessuna modifica di contenuto,
  • che fate riferimento al nostro sito http://ducielalaterre.org
  • che menzionate il nome  di Monique Mathieu 


IL RAMO DEI DESIDERI PER FESTEGGIARE IL SOLSTIZIO D'INVERNO......

Il 21 dicembre cade il solstizio d’inverno o Yule per le tradizioni germanica e celtica precristiana, la notte più lunga dell’anno, e per assurdo è una festa di luce ed allegria che promette la nuova venuta del Sole, la promessa del ritorno delle energie in primavera, la notte in cui il vecchio Dio Sole si sacrificherà per dare i natali al  Sole Bambino (vedi anche l’antica festività Romana del Sol Invictus) che nascerà dal ventre della dea dell’oscurità; quindi la luce che nasce dall’ombra e per affrontare questa nascita bisogna essere molto consapevoli di se stessi, onesti e bisogna arricchirsi con una crescita da coltivare.

Solstizio d'inverno

La notte del solstizio d’inverno è il simbolo della rigenerazione, la natura di sopisce, si riposa per ricaricare le energie e lo stesso dovremmo fare noi per rinnovare la nostra luce interiore. Il rituale tradizionale è una veglia celebrata dal tramonto all’alba successiva  per assicurarsi che il sole sorga nuovamente. Fra i sabbat neopagani, Yule è preceduto da Samhain e seguito da Imbolc. (fonte wikipedia)

Ecco alcuni riti per festeggiare (potete trovarne anche altri su Eticamente!!)

Il rito della Rinascita.
Per rivivere la rinascita simbolica ci si può affidare ad un rito che fa rivivere il parto, la nascita appunto. In un cerchio disegnato in terra si stendono delle coperte morbide, ogni partecipante al rito di rinascita dovrà portare con se una candela bianca da poggiare a sud del “letto” costruito nel cerchio. Sempre a sud del cerchio si costruirà un altare con una candela gialla accesa, simbolo del Sole, mentre due donne siederanno a est e ad ovest del letto fungendo da “lavatrici” simboliche del parto di rinascita.

Ora il rito vero e proprio: stendetevi sul letto con la testa rivolta a sud, mettetevi comodi, assaporatene il calore e la morbidezza, le levatrici hanno il compito di coprirvi con una coperta o trapunta, completamente, tenendola tesa vi si siederanno ai lati in modo quasi da bloccarvi al suo interno. In questa specie di riparo, grotta o “utero” caldo, dovrete sentirvi sicuri, al buio, protetti… rilassatevi e dedicatevi alcuni minuti per riflettere e meditare, quando sarete pronti iniziate a muovervi, a questo punto le levatrici inizieranno ad accarezzarvi dai piedi alla testa cercando di farvi sentire il peso della coperta ma lasciandovi liberi di poter sgusciare fuori dall’involucro. Questa specie di costrizione da parte delle levatrici farà si che non sia semplice uscire dalle coperte-utero e riusciate a rivivere la vostra nascita. una volta usciti grazie all’aiuto delle due donne dovrete sedervi davanti alla candela gialla e accendere con la fiamma la candela bianca pronunciando: “E’ tornata la mia luce, la luce che rinasce dal buio!!!” e esprimendo a se stesso i desideri per l’anno che verrà.




Il ramo dei desideri
Quando i missionari iniziarono a convertire i popoli germanici al cattolicesimo, trasformarono la festa di Yule nell’odierno Natale, ma mantenendone inalterate alcune tradizioni come quella del vischio, dell’agrifoglio e dell’albero di Natale, un albero caratteristico perché il sempreverde utilizzato mantiene le sue foglie tutto l’anno simbolo della persistenza della vita anche attraverso il freddo e l’oscurità dell’inverno.

Il rito del ramo dei desideri serve per far accogliere alle forze dell’universo i propri desideri e quelli dei propri cari. E’ un rito molto semplice: nove giorni prima del solstizio si deve raccogliere un bel ramo secco di quercia o frassino, legni sacri ai Druidi e ai Teutoni, meglio se piuttosto grande, lo si può dipingere o decorare come si preferisce e appendere dentro casa, meglio se vicino alla porta di ingresso.

Vicino al ramo si preparano delle strisce di carta rossa o bianca con un nastrino e una penna, in modo che chiunque entri in casa possa scrivere il proprio desiderio per l’anno nuovo ed appenderlo al ramo dopo averlo ripiegato in modo che il desiderio rimanga privato; più desideri appenderete, più significherà che la vostra casa ha ricevuto la visita di persone che amate.

Durante il solstizio si dovrà accendere un fuoco per incoraggiare il Sole, e il bastone con tutti i desideri andrà arso in questo fuoco, le sue fiamme e il suo fumo dovranno andare in alto insieme ai desideri, in modo che vengano accolti dall’universo.



Ovviamente non tutti hanno la possibilità di accendere un fuoco ma è anche possibile staccare i bigliettini e bruciarli in un brucia incensi, o in un caminetto, l’importante è che il fumo arrivi fino al cielo!

Questo rito è un po’ la semplificazione del rito del ceppo di Yule, che veniva raccolto dai propri campi o donato da amici o familiari e sistemato dentro il camino veniva ornato e decorato, cosparso di birra e farina e acceso con un pezzo del ceppo conservato dall’anno precedente.

Il ceppo di legno bruciava per tutta la notte e andava lasciato sotto la cenere per i dodici giorni successivi. In Italia esiste una tradizione simile, dove il ceppo rappresenta simbolicamente l’albero della vita, falò e fuochi vengono accesi durante la lunga notte del solstizio d’inverno e festeggiando in compagnia si esprimono i desideri per l’anno nuovo davanti allo scoppiettante ceppo.


Articolo scritto da Valeria Bonora – valeria2174.wix.com


CONDIVISO DA http://www.eticamente.net/59468/il-ramo-dei-desideri-per-celebrare-il-solstizio-dinverno.html?refresh_ce

SULL'ASCOLTARE J.Krishnamurti

Sull ascoltare - J.Krishnamurti


Il rumore delle parole...........

Ascoltare è un'arte che non è facile acquisire, ma che porta con sé bellezza e comprensione profonda. Ascoltiamo dalle profondità del nostro essere, ma il nostro ascolto è sempre alterato da preconcetti o dai nostri particolari punti di vista. Non siamo capaci di ascoltare direttamente, con semplicità; in noi l'ascolto avviene sempre attraverso lo schermo dei nostri pensieri, delle nostre impressioni, dei nostri pregiudizi... Per poter ascoltare ci deve essere calma dentro di noi, un'attenzione distesa, e non deve esserci il minimo sforzo tendente ad acquisire qualcosa. Questo stato vigile e tuttavia passivo è in grado di ascoltare quello che è al di là dei significati delle parole. Le parole portano confusione; sono solo un mezzo di comunicazione esteriore, ma per trovarsi al di là del rumore delle parole è necessario ascoltare in uno stato di vigile passività. Coloro che amano sono capaci di ascoltare, ma è estremamente raro trovare chi sia capace di farlo. La maggior parte di noi è troppo occupata a raggiungere degli obiettivi, a ottenere dei risultati; stiamo sempre cercando di andare oltre, di conquistare qualcosa, così non siamo in grado di ascoltare. Solo chi ascolta veramente può cogliere la melodia delle parole.

Saper ascoltare...........

Vi siete mai seduti in silenzio senza fermare l'attenzione su una cosa qualsiasi, senza fare il minimo sforzo per concentrarvi, con una mente davvero calma? Se lo fate, potete ascoltare i rumori lontani e quelli vicinissimi a voi: siete in contatto coi suoni. Allora state veramente ascoltando. La vostra mente non si limita a funzionare attraverso un solo insufficiente canale. Quando ascoltate in questo modo, con grande tranquillità, senza sforzo, scoprite che dentro di voi avviene un cambiamento straordinario, un cambiamento che non dipende dalla vostra volontà e che si produce senza che voi lo chiediate; è un cambiamento che porta con sé l'immensa bellezza di una percezione profonda.

Ascoltare senza schermi...........

Come ascoltate? Ascoltate attraverso le vostre proiezioni, le vostre ambizioni, i desideri, le paure, le angosce? Ascoltate solo quello che volete sentire, solo quello che vi soddisfa o che vi lusinga? Ascoltate solo quello che vi conforta e che attenua momentaneamente la vostra sofferenza? Se ascoltate attraverso lo schermo dei vostri desideri è ovvio che state ascoltando solo la vostra voce: state ascoltando solo i vostri desideri. Ma esiste un altro modo di ascoltare? Non è forse importante scoprire come si possa ascoltare, non solo quello che dicono gli altri, ma qualunque cosa: il rumore della strada, il cinguettio degli uccelli, lo sferragliare del tram, il fragore delle onde, la voce di vostro marito o di vostra moglie o quella dei vostri amici, il pianto di un bambino? Ascoltare diventa importante quando smettiamo di proiettare i nostri desideri. Possiamo mettere da parte tutti gli schermi che ci impediscono di ascoltare veramente?

Non lasciate spazio al pensiero..............

Avete mai ascoltato il canto di un uccello? Per poter ascoltare, la mente deve essere calma, una calma che non c'entra nulla col misticismo. Io vi parlo e voi, se volete ascoltarmi, dovete stare in silenzio; non potete farvi ronzare nella testa le idee più diverse. Quando guardate un fiore, guardatelo senza dargli un nome, senza classificarlo, senza stabilire a quale specie appartenga; solo così potete guardarlo veramente. Ma farlo è una delle cose più difficili, proprio come è estremamente difficile saper ascoltare: ascoltare un comunista, un socialista, un politico, un capitalista; oppure vostra moglie, i vostri figli, il vostro vicino, A conducente dell'autobus, il canto di un uccello. Potete ascoltare con estrema semplicità solo quando non date spazio a un'idea o a un pensiero: allora può esserci contatto diretto; e quando siete in contatto, capite se quello che vi dicono è vero o falso. Non avete bisogno di discutere.

Il vero ascolto porta con sé la libertà............

State davvero ascoltando quando vi sforzate di farlo? E vostro sforzo non è forse una distrazione che impedisce l'ascolto? Dovete forse sforzarvi per ascoltare qualcosa che vi rallegra? Finché la vostra mente sarà impegnata a fare sforzi, a confrontare, a giustificare, a condannare, non potrete rendervi conto della verità, non potrete vedere il falso per quello che è... L'atto di ascoltare è completo in se stesso; il semplice atto di ascoltare porta con sé la libertà. Ma a voi interessa veramente ascoltare? Oppure quello che vi importa è intervenire per tentare di modificare la confusione che vi portate dentro? Se ascoltaste... cioè se vi rendeste conto delle vostre contraddizioni, dei vostri conflitti, senza preoccuparvi di costringerli a entrare in un particolare schema di pensiero, forse questi finirebbero. Vedete, noi stiamo sempre cercando di essere qualcosa, di raggiungere uno stato particolare; vorremmo fare determinate esperienze ed evitarne accuratamente altre. Ma in questo modo la nostra mente rimane sempre occupata, non è mai tranquilla, non è mai in grado di ascoltare il rumore delle sue lotte e delle sue pene. Siate semplici... non cercate di diventare qualcosa o di aggrapparvi a qualche esperienza.

Guarda intensamente..............

Ho l'impressione che tanto l'atto di imparare, quanto l'atto di ascoltare ci risultino straordinariamente difficili. Noi non ascoltiamo mai veramente, perché la nostra mente non è libera; le nostre orecchie sono imbottite di tutta la conoscenza che portiamo sempre con noi, così ascoltare diventa straordinariamente difficile. Penso - anzi, è un fatto - che se potessimo ascoltare con tutto il nostro essere, con una vigorosa vitalità, allora l'atto di ascoltare diverrebbe un fattore di liberazione. Ma sfortunatamente voi non ascoltate, perché non avete mai imparato a farlo. In fondo, potete imparare qualcosa solo quando vi impegnate con tutto il vostro essere. Imparate la matematica solo quando vi ci dedicate totalmente; ma se vivete in uno stato di contraddizione, cioè se venite forzati ad imparare mentre non avete alcuna intenzione di farlo, allora l'imparare si riduce ad un vuoto processo di accumulazione.
Quando leggete un romanzo nel quale si muovono innumerevoli personaggi, se volete seguirne le vicende, dovete impegnare tutta la vostra attenzione; non potete pensare ad altre cose. E' di un'attenzione simile che avete bisogno per imparare. Se volete sapere come è fatta una foglia, una foglia di primavera o una foglia d'estate, dovete guardarla per vederne la simmetria, l'intessersi delle fibre, per sentirne la qualità. Una foglia è
viva. In ogni foglia c'è bellezza, vigore, vitalità. Se volete imparare qualcosa che riguardi una foglia, un fiore, una nuvola, un tramonto o un essere umano, dovete guardarli con tutta l'intensità del vostro cuore.

CONDIVISO DA http://tonia4.blogspot.it/2010/03/sull-ascoltare-jkrishnamurti.html

LA SPIRITUALITA' “ di Monique Mathieu "

Tutto sta accelerando in modo considerevole in voi e intorno a voi. I giorni non sono più di dodici ore; anche se ai vostri occhi ...