martedì 31 gennaio 2017

COLUI CHE E' SPECCHIO DI COLUI CHE E'.............

Non vi è nulla di più meraviglioso di colui che è specchio di Colui che è.
Sto parlando del Padre Celeste emanato dall’energia amorevole di Colui che è la Fonte.
Il Padre Celeste è stato emanato dalla Fonte in un’espansione di energia amore e, per gratitudine e per corrispondere l’amore donatogli, ha creato a sua volta. La creazione ha tutta una serie di manifestazioni che, a loro volta, creavano. Voi siete stati creati o dal Padre celeste o dalle sue manifestazioni, ma non direttamente dalla Fonte poiché siete venuti “dopo”. Cioè la Grande Manifestazione ha concepito una specie di “gerarchia” che man mano che si manifestava a sua volta, creava.
Ma quando siete stati concepiti avevate la divinità in voi che parlava con il linguaggio di Dio.
La mano divina ha creato da sempre, da quando si è fatta manifesta. Ma ancora prima di creare la sua Idea sublime era già creazione. Quindi non si può dire veramente che la Fonte abbia creato solo quando si è manifestata. Essa creava da sempre in quanto Fonte di energia.
Non ha inizio e non ha fine ma vive l’eterno presente. E l’eterno presente è in voi e voi state imparando a conoscerlo. Questo si chiama essere pronti al risveglio. Il modo in cui le informazioni vengono a voi è la via che è stata delineata dal vostro Sé Superiore. Questa parte divina di voi ha il compito di aiutarvi a riunire la vostra energia con quella del Padre e, una volta unita la vostra energia con quella del Padre, riuscirete infine ad arrivare all’Energia della Fonte.
Tratto dal libro di Emmanuel "Opera Omnia"


CONDIVISO DA EMMANUEL LA VIA DEL RISVEGLIO CANALIZZATO DA CRISTINA SANMBRES

lunedì 30 gennaio 2017

LA VERA BENEDIZIONE.....Omraam Mikhaël Aïvanhov

Dai tempi più remoti gli Iniziati conoscevano la potenza della parola, ecco perché la benedizione ha ancora oggi una così grande importanza nei riti religiosi. La parola “benedire” significa “dire cose buone”, nel senso di “pronunciare parole che portano bene”. La vera benedizione quindi è un gesto di magia bianca. Certo, per compiere quell'atto di magia bianca l'uomo deve essere disinteressato, puro, e in grado di dominare se stesso. Quanto a colui che riceve tale benedizione è necessario che sia almeno ricettivo, desideroso di evolvere e di lavorare per il bene. Se queste premesse non esistono, la benedizione rimane senza effetto. Comunque è sempre bene salvaguardare il rito della benedizione con la speranza che un giorno, prendendo l'umanità coscienza del suo significato, divenga portatore di una parola e di un gesto efficace. Anche voi dovete prendere l'abitudine di dire parole benefiche. Quando toccate la testolina del vostro bambino, le sue manine, i suoi piedini, quando stringete fra le vostre braccia l'essere che amate, perché non benedirlo affinché gli Angeli vengano a fare di lui un essere meraviglioso? Si deve benedire tutto, tutto ciò che toccate, gli oggetti, il nutrimento, le creature! Si deve parlare con amore, con dolcezza, non solo agli esseri umani, ma anche ai fiori, agli uccelli, agli alberi, agli animali, poiché questa è una abitudine divina. Colui che sa pronunciare parole ispiratrici, che vivificano, possiede una bacchetta magica nella sua bocca. Egli non parla mai invano, perché nella Natura c'è sempre uno dei quattro elementi - la Terra, l'Acqua, l'Aria, il Fuoco - pronto e attento, in attesa del momento giusto per partecipare alla realizzazione di tutto ciò che voi esprimete. Può darsi anche che la realizzazione avvenga in un luogo molto lontano da colui che ne ha creato le cause e che quindi non la possa vedere, ma sappiate che qualcosa accade. Come il vento porta lontano il polline e i semi, così le vostre buone parole andranno a produrre dei risultati meravigliosi lontano dai vostri occhi. Ma per parlare alle pietre, alle piante e gli animali, si deve sapere dove si trova la loro entità. Non si trova comunque nel piano fisico come per l'uomo. Se l'uomo possiede la coscienza è perché la sua Entità è discesa nel piano fisico. L'Entità dell'animale si trova nel piano astrale, quella delle piante nel piano mentale, ecco perché questi sono estremamente limitati nelle loro manifestazioni. Quanto all'Entità delle pietre, costei si trova molto lontano, nel piano causale ed è questa la ragione per cui le pietre sembrano prive di vita ma, anche se la loro vitalità è molto ridotta, in realtà sono vive. Prendete un sasso nelle vostre mani e ditegli delle parole dolci: queste parole verranno registrate. Parlate così anche ai semi, ai fiori, agli alberi prima di metterli nella terra, cresceranno meglio. Come vedete c'è sempre qualcosa di utile da fare nella vita, la Natura è talmente immensa, talmente ricca. Ma ci sono naturalmente alcune regole da rispettare affinché la vostra parola divenga efficace e dia dei risultati benefici. Se avete imparato a controllarvi, a mettervi in uno stato di armonia, di purezza, di Luce, potrete sprigionare delle forze, delle potenze, che agiranno su tutta la natura; altrimenti anche se pronuncerete tutte le parole più belle che desiderate, non otterrete alcun risultato. Le parole sono potenti e occorre imparare a servirsene per trasformare tutto intorno voi, così trasformerete anche voi stessi. Quando avete freddo e vi sentite soli, abbandonati, e avete l'impressione che nessuno vi ami, pronunciate la parola “Amore”, una volta, due volte, dieci volte e nei modi più svariati: scatenerete così le Potenze cosmiche dell'Amore e non vi sentirete più soli e abbandonati. Quando vi sentite nell’oscurità come se foste caduti in fondo a una voragine, pronunciate le parole “Saggezza”, “Luce” fino a quando non vibreranno e canteranno in tutte le cellule del nostro corpo. In quell'istante tutto si illuminerà. Quando invece vi sentite tormentati, limitati, turbati, pronunciate la parola “Libertà”. Potete anche pronunciare le parole “Bellezza”, “Verità”, “Forza”.... occorre fare questi esercizi ogni giorno per comprendere quello che San Giovanni intendeva per: “in Principio era il Verbo”

. Dal libro “Il Libro della Magia divina” Omraam Mikhaël Aïvanhov

COME FUNZIONA LA PREGHIERA.....KRYON


Come funziona la preghiera 
(traduzione Gian Piero Abbate, Gabriella Campioni ed editing Leonardo Luca)

Saluti, miei cari, sono Kryon di Sevizio Magnetico.
Il mio partner è eccitato perché gli mostro il futuro. La difficoltà è sempre la stessa: lo volete adesso! Anime antiche, non c’è fretta, perché sarete qui a vederlo. Potreste avere un aspetto un po’ diverso, ma sarete qui a vederlo. Ciò che intendo con questo è che il lignaggio e l’akasha di quanti sono in questa sala faranno parte del futuro. Qualunque sia la vostra età in questo punto del tempo, di qualunque cosa pensiate di far parte, vorrei dirvi che le anime antiche continueranno (a esserci) e che questa transizione verso una nuova energia sul pianeta è temporanea. Comincerete a vedere risultati: c’è un sistema di fast-track (pilotaggio veloce) che echeggerà ciò che volete.
La Coscienza ha energia. L’energia viene vista e misurata ed è parte del sistema di fast-track. C’è in atto un sistema che vi restituisce sulle griglie ciò che voi state sovrascrivendo in quanto anime antiche. Ve l’abbiamo già detto: un’anima antica porta con sé un maggior peso di energia cosciente di quanto possa fare un’anima nuova. L’akasha, assolutamente, ha quelle che chiamerei tracce. Ciò che intendo con questo è che diventate un peso e un’autorità per la coscienza del pianeta grazie alla vostra esperienza. “Pesate” in modo più forte di un nuovo arrivato, più profondo di chiunque altro. Un gruppo di anime antiche in preghiera è inarrestabile… quasi. E voglio parlare di questo.
Mi piacerebbe darvi un po’ della fisica che non avete ancora scoperto per aiutarvi a capire cose che sono dei rompicapo. Potrei provarci, ma prima di farlo voglio darvi questo: miei cari, voi siete anime antiche, in questa sala potete percepirlo. Quello che pensate e quello che fate creano la tempistica (dell’avvento) della pace sulla Terra. Alcuni di voi avranno l’opportunità di imboccare la “via alta” quando tutto ciò che avete fatto verrà confinato in quella bassa. Potrei parlarvi in modo criptico, ma sto parlando ai presenti in questa sala: opportunità date che non vi aspettavate, ci saranno aree che non avevate pianificato e le decisioni che prenderete aiuteranno effettivamente il pianeta, in modo incrementale, uno per uno (gli individui), perché vedete le cose diversamente.
In tutti voi c’è un processo di risveglio e potete percepirlo. Uno degli attributi di questo processo di risveglio che voglio cercare è la gioia. La Sorgente Creativa è benevola, ama le risate. Sul pianeta non c’è un’emozione più fortemente terapeutica del riso e del festeggiamento. Voglio che la cerchiate. Voglio che la ricerchiate nei rituali. Voglio che cambiate quello che fate nei rituali. L’idea che dobbiate riunirvi e in qualche modo fissare il suolo, chiudere gli occhi e fingere di essere afflitti perché siete in contatto con lo spirito è energia vecchia. Lo state capendo? Che cosa ne pensate di una celebrazione durante la quale raccontare una barzelletta? Che cosa ne pensate di una celebrazione nella quale, per far girare qualcosa, potreste addirittura farvi reciprocamente il solletico ai piedi? Qualcosa per creare una celebrazione della gioia e del riso mentre entrate in uno stato meditativo: questo l’amplificherebbe enormemente. La vecchia energia dice che dovete essere depressi o almeno sembrare così: in un cerchio di meditazione tenete lo sguardo basso, nessuno dice nulla, tutti in silenzio… e tutti depressi. A che cos’altro si suppone che dobbiate pensare? Ridere durante la meditazione? No! Disturba l’energia? Oh, l’insegnante dirà: «Oh, sì, non disturbare l’energia con le risate!» Voglio che ci proviate e osserviate che cosa succede all’energia: potrebbero avvenire delle guarigioni, proprio lì, proprio in quel momento. Questo è ciò che volevo dirvi proprio ora: ci sono alcuni di voi che avevano bisogno di sentirlo perché sono investiti (del compito) di creare rituali; altri, in questa sala, dovranno presto fare scelte che chiamerò scelte da via alta o da via bassa: le stesse vecchie (cose), le stesse vecchie (cose) oppure qualcosa che sapete essere meglio ma un po’ più difficile e più rischioso? Lasciatemi dire che c’è una mano che è pronta a prendere la vostra, nel “reparto rischi”, quando si tratta della luce. Lo state comprendendo?
Nella spiritualità ci sono dei puzzle, ma non lo sono (davvero). Stasera apro una porta appena un po’ - appena un po’ - cercando di spiegarvi qualcosa che il mio partner vi ha dato in precedenza. Quando vi diciamo che la fisica è coscienza e la coscienza è fisica, stiamo parlando di energia. Qual è la vostra idea quando qualcuno vi chiede se percepite l’energia della preghiera, se percepite l’energia della meditazione? Sono solo parole che vi vanno da un orecchio all’altro, che sono metafisiche ed esoteriche e “non è bellissimo?”, oppure è sostanza?
 Come definite l’energia: è qualcosa che percepite, è qualcosa che si può misurare? Parliamo in modo molto, molto semplice dell’energia.
Molto tempo fa, la scienza di base comprese che l’energia non è distruttibile, non la puoi distruggere: la puoi cambiare e, in certe situazioni in cui c’è un incontro di energie, ci sarà un’altra energia, ma non si tratta di creare una nuova energia, è una semplice trasformazione. In certe aree dell’universo si verifica un accumulo di energia proveniente da altre aree: sembra che sia stata creata, ma non lo è; è soltanto uno spostamento. Potreste dire che allora l’energia è assoluta; c’è chi direbbe che oggi nell’universo non c’è più energia di quanta ce ne fosse al momento che chiamate Big Bang. A proposito, non esiste una cosa simile: c’è stato un inizio, c’è stato un avvio energetico, ma non è stata un’esplosione e non è stato un “bang”: è stato un evento quantico di attraversamento di quella che abbiamo chiamato “membrana dimensionale”. Non ci aspettiamo che comprendiate questa cosa, non vogliamo che la comprendiate, non è necessario. Ma l’energia è qualcosa che dovreste essere in grado di percepire, misurare, utilizzare, calcolare… e predire.
Sul pianeta, proprio ora, lavorate con certi tipi di energia molto bene, li comprendete, li potete calcolare, li potete misurare, li potete predire. Li usate nelle vostre macchine: quella è energia. Producete energia allo scopo di (azionare certe cose) nella vostra casa: quella è energia. Ma quando si tratta della Coscienza, non pensate a essa allo stesso modo, perciò stasera, proprio adesso, voglio che pensiate a essa allo stesso modo.
È possibile che ci sia un sistema che è un sistema multidimensionale, in cui ciò che create con i vostri pensieri è palatabile come una corrente elettrica? Diciamo “palatabile” nel senso che è digeribile per la logica della vostra coscienza. È per questo che lo chiamiamo palatabile proprio come un cibo: potete mangiarlo e gioirne, e la gioia vi rimane. È palatabile pensare che la vostra coscienza potrebbe essere misurata. È possibile avere un metro (per misurare) la coscienza? Misurare ciò che ritenete non faccia parte di alcuna scala (graduata) che avete al momento sul pianeta, nulla come ciò che avete? Sto parlando di uno strumento di misurazione quantistico, un modo per poter vedere quell’energia che create quando focalizzate la mente. Se l’aveste già adesso, cambierebbe tutto.
Avete un gruppo di operatori di luce e vi concentrate… sul creare la pioggia: ora non fatelo, perché l’otterrete comunque! Ma giusto come tentativo, farebbe una differenza per Gaia? Ora, voglio che seguiate questo (discorso) perché c’è coinvolta della fisica. La Terra ha una Coscienza che è sintonizzata sull’umanità e ve l’abbiamo già detto. Gaia sta cominciando ad aumentare la sua coscienza, restituendovi quello che state cominciando a darle e che non è guerra e odio. Gaia sta cominciando a cambiare. La griglia cristallina sta cominciando a cambiare dandovi ricordi di cose belle, non di drammi. Vi abbiamo detto questo: tutto ciò che vi circonda e vi supporta sta cominciando a muoversi. Diciamo dunque che pregate per avere la pioggia e ne avete bisogno: insieme create un’energia che è quantica, il che significa che funziona con le particelle quantiche. La definizione di “quantum” è una particella che è multidimensionale ed è chiamata “quantum”.
Noi usiamo le parole a mo’ di panoramica per significare cose meta-dimensionali, per significare cose multidimensionali. Che cosa succede? Tutta l’energia che create entra nel pianeta. Creerà la pioggia? Vi farò una domanda: per migliaia di anni gli indigeni hanno fatto danze per la pioggia. Vi voglio fare una domanda: facevano qualcosa o era una stupidaggine? Era una metodologia con cui celebravano gli dei del cielo, erano disperati perché i loro raccolti stavano morendo… o funzionava? Vi dirò questo, miei cari: essi deviavano la curva della casualità, quando si trattava del tempo atmosferico, e creavano la pioggia, che veniva letteralmente presa da un certo luogo, spostata nel loro e pioveva! E lo fecero più e più volte, a volte con risultati, altre volte senza risultati, ma più spesso con risultati che non senza, ed è per questo che (la pratica delle danze) durò migliaia di anni. È per questo che continuano a farle. Forse pensate che sia follia, che sia pagano. Sapete di che cosa si tratta? Di coscienza (che agisce) sulla fisica: essi lo sapevano, perché funzionava! Gaia è più ricettiva, proprio adesso, a questi tipi di cose di quanto non sia mai stata prima, mai prima d’ora! Un gruppo come questo può cambiare il tempo atmosferico SE è appropriato, e ci sono tantissime cose che Gaia vaglierà a questo riguardo: se nulla viene rubato a un altro luogo, se è il momento giusto… Questo pianeta è benevolo per voi.
“Abbracciatori” di alberi, voglio che risuoniate con questo: che cosa provate quando siete là fuori con i Deva? Riuscite a sentirli quando si mostrano a voi, quando vogliono che vediate chi sono? La coscienza di Gaia ha costantemente attributi che vi restituiscono (cose) e voi la chiamate Madre Natura: non è interessante che sia una donna? Non è interessante? Tutte le cose buone nascono dal pianeta e dall’energia femminile proprio come voi.
Domanda: applichiamo (tutto ciò) agli umani. Ora, avete un gruppo di operatori di luce e tutti pregano per una sola cosa: la guarigione di un essere umano che giace in un letto d’ospedale, e qui diventa complicato. L’avete mai fatto prima d’ora? La risposta è che molti di voi l’hanno fatto. Avete un parente o un amico che ha problemi e gli mandate energia e lo vedete guarito. Vorrei spiegarvi che cosa succede a quell’energia, proprio adesso, nel modo più semplice che posso e voglio che tu, mio partner (Lee) vada adagio perché questo è nuovo. Voglio che comprendiate la benevolenza di ciò, l’appropriatezza di ciò, la bellezza di ciò... e perché non funziona sempre. Poiché per quante volte l’avete fatto, sapete che a volte funziona e a volte no.
La preghiera ha coscienza, la meditazione ha coscienza e queste coscienze sono energia. Proprio come potete misurare l’elettricità mediante un amperometro, ci sono altri metri per la coscienza che possono misurarla (in modo) quantitativo. In effetti (essa) ha attributi di misurazione che non sono ancora stati inventati: è energia! Ed eccovi qui riuniti. Un attributo interessante a proposito della coscienza, la quale è multidimensionale, è che (essa) non segue le regole della linearità. Questo significa che quando due o più si riuniscono (l’energia) risulta amplificata secondo una curva dispari, non esponenziale ma simile a essa, fa parte della matematica che non conoscete ancora. È un’equazione in base 12 ed è una misurazione della coscienza! Vi focalizzate e vedete la guarigione. E (ora) veniamo all’energia. È stata sviluppata a partire da voi che l’avete inviata, ma non l’avete creata: è arrivata da un motore che ha a che fare con la Sorgente Centrale, passa attraverso di voi e viene inviata all’individuo, perciò non l’avete creata dal nulla.
Miei cari, voi siete in contatto con lo Spirito quando meditate e quando pregate, lo potete percepire: attingete (con forza) a ciò che è Spirito e lo spingete direttamente sulla persona che volete guarisca. Va tutto bene, lo state facendo nel modo giusto. La Sorgente Creativa vi ha visti e ha permesso quella trasmissione di energia direttamente dalla vostra (ghiandola) pineale, direttamente dalla vostra coscienza, la triade del vostro cervello, e concentrandola direttamente sulla persona nel letto. Fin qui tutto bene.
Ora, vi ho detto che l’energia non può essere distrutta, perciò deve andare da qualche parte. Se vi dicessi la meccanica di ciò, non sarebbe qualcosa che potete comprendere; persino il mio partner sta avendo problemi con la scena che sto mostrando. La prima cosa che accade è che l’energia colpisce ciò che potrei chiamare una potenziale membrana della manifestazione: è pronta ad andare, ma deve passare attraverso questa membrana. Questa particolare membrana è agganciata alla fisica della coscienza del “paziente”, la persona nel letto. (Costui) ci deve credere! Ci deve credere! Oh, non ho detto che deve volerla (l’energia), ovvio che la vuole! Potrebbe persino verbalizzarlo: «Portala qui, ne ho bisogno, voglio la guarigione!» Però interiormente, da qualche parte c’è qualcosa che dice: «Ma non credo a una sola parola.» Perché non si è assunto l’impegno, non ha aperto la sua (ghiandola) pineale, non l’ha connessa alla Sorgente: manca la Sorgente, dovete avere un circuito! L’energia colpisce la membrana e allora vede che la coscienza non è compatibile, non è conforme alle regole della fisica, quindi l’energia della preghiera si dissipa attraverso la membrana e va da qualche altra parte.
Questo è tutto ciò che posso dirvi. Questo è il primo scenario: vi sorprende che la persona con la malattia debba far parte del circuito? Lo capite? E poi ci sono quelli che fanno parte del circuito e vi dirò che coloro che fanno maggiormente parte del circuito sono i bambini piccoli, i quali non possono obiettare con alcun intelletto, ed essi la prenderanno (l’energia), subito. Vi dirò dell’altro: gli animali sono pronti per l’energia di guarigione, la ricevono subito, non possono obiettare perché sono aperti al massimo. La membrana della loro coscienza è pronta ed essi l’accetteranno (l’energia) perché non ci sono obiezioni intellettuali né (condizionamenti) akashici che si frappongono.
A volte gli umani possono essere pronti parzialmente e passerà un po’ (di energia). È complicato, stiamo avendo a che fare con la fisica, formule, energia: vi disturba il fatto che vorremmo quantificare la preghiera? Voglio dirvi qualcosa su cui riflettere: Dio è il Fisico Maestro, questo non è un rompicapo, questo è bellissimo! E nel momento in cui scoprirete che sarete in grado di comprenderla (la preghiera) assai meglio quando saprete misurarla, potrete effettivamente mostrarla alla persona nel letto e darle istruzioni su come aprire la membrana, farla passare (la preghiera) e far sì che accadano cose che adesso non accadono mai solo perché non siete consapevoli della bellezza dei numeri. Oh, ragazzi, ma potete mandare energia? State facendo un buon lavoro, miei cari, non smettete mai! Qualcosa sta cominciando ad accadere, su questo pianeta, alle persone che hanno problemi: stanno cominciando a crederci, stanno cominciando a capire, stanno cominciando ad aprire quella che chiamerei membrana della coscienza; la conformità: quello che chiamerei protocollo dell’invio (che fate) sarà conforme ai riceventi, quali essi sono, ed essi comprenderanno a livello fisico, e la chimica cambierà internamente, ed essi guariranno.
Non andatevene perplessi per questa canalizzazione. Voglio che ve ne andiate esaltati dalla bellezza di tutto ciò: la bellezza di tutto ciò. Vi ho appena dato un’istantanea del futuro, vi ho appena spiegato la preghiera, vi ho appena spiegato la meditazione, e gli indigeni di questo pianeta lo sanno. I monaci in India lo sanno, coloro che hanno studiato il processo dell’ascensione migliaia di anni fa lo sapevano. L’avete perduto, e ora è tempo di recuperarlo. Miei cari, (questo) riguarda il credere, riguarda l’appropriarsi ciò che è spirituale dentro di voi e cambiare voi stessi; arrivare al punto di uscire dal doloroso rimbombo della scarsa autostima ed (entrare) in ciò che è celebrazione della vostra vita ogni giorno. Quanti di voi hanno il coraggio di farlo? Svegliatevi! Mettete i piedi per terra e dite: «Grazie, Dio, per la mia vita, sta facendo una differenza sul pianeta! Questo o qualcosa di meglio, oggi, per me! Sono pronto!»
Vi dirò: noi siamo in ascolto, e lo è anche il vostro corpo.
Io sono Kryon, innamorato dell’umanità.

E così è.

CONDIVISO DA https://www.entourage-di-kryon.it/come-funziona-la-preghiera

domenica 29 gennaio 2017

LE PAURE DI TUTTI I SEGNI ZODIACALI............

Le paure di tutti i segni zodiacali
Te lo dice lo zodiaco
Ogni segno zodiacale ha in sé paure e remore. Di seguito trovi una piccola guida per conoscerle e affrontarle. Leggila con attenzione e impara a gestire le tue e quelle...


Ogni segno zodiacale ha in sé paure e remore. Di seguito trovi una piccola guida per conoscerle e affrontarle. Leggila con attenzione e impara a gestire le tue e quelle delle persone a cui tieni.

Ariete, audace se supportato
Di solito questo segno non conosce molte cose che gli suscitano timore. Governato da Marte, pianeta rosso della guerra, che lo rende combattivo e forte, affronta di petto ogni situazione complessa senza lasciarsi scoraggiare. Tuttavia, se osservato più da vicino, come tutti i segni nasconde alcuni timori: quello di rimanere solo, ad esempio, o quello di non essere compreso. Ha bisogno sempre di essere circondato di amici e sostenitori: la sua fiducia diventa incrollabile solo con il supporto degli altri.


Toro, un pensiero agli affetti
Calmo e pacifico, il Toro affronta le difficoltà con i piedi per terra, senza lasciarsi troppo scoraggiare. La sua paura più grande è quella che i suoi affetti più cari, amici e famigliari, siano in difficoltà: magnanimo e generoso, come rivela Venere, pianeta che governa il suo segno, pensa agli altri prima che a se stesso. Anche problemi economici o legati alla casa possono tenerlo in ansia. Come sconfiggere le difficoltà? Agendo per tempo: non è uno che ama lasciare le cose al caso.

Gemelli, il terrore della noia
Brillanti e simpatici, i Gemelli amano far festa, darsi da fare, tenersi sempre attivi. Odiano annoiarsi: governati da Mercurio, pianeta della prontezza e della velocità, hanno bisogno di fare sempre qualcosa che li tenga in forma. Per questo temono la noia, i tempi morti, i momenti in cui non sanno cosa fare: la compagnia è un toccasana per loro che hanno bisogno di amici e parenti per non incorrere in una vita passiva. La vita per loro è continua scoperta, un’audace esplorazione.

Cancro, la paura dell’abbandono
Capaci di tirar fuori le chele all’occorrenza, i granchietti dello Zodiaco sanno bene come difendersi nei momenti di difficoltà, ma sono anche molto fragili. La loro emotività è in continua evoluzione, in persistente cambiamento: governati dalla Luna, spesso non sanno gestire al meglio i loro stati d’animo e si fanno prendere dallo sconforto, dalla paura di essere ignorati dalle persone che amano. Hanno continuo bisogno di conferme, per questo circondano i loro cari di coccole e attenzioni ma ne hanno bisogno di altrettante.

Leone, quando si spengono le luci…
Il Leone è governato dal Sole: stella che ne esalta la forza e la bellezza e che ne evidenzia la forza propulsiva e attrattiva. Ama stare al centro dell’attenzione e teme di non essere considerato o, ancor peggio, di passare inosservato. Per sconfiggere la sua ansia si dota di tutto il necessario per non scomparire: trucchi del mestiere per far sì che gli sguardi degli altri siano puntati su di lui. Dietro l’aria da duro o da prima donna, quindi, si nasconde una fragile insicurezza: consideratelo, se non volete si senta solo.

Vergine, tutto sotto controllo
Mercuriale, ossia governato da Mercurio, pianeta dell’ordine e della precisione, questo segno è ossessivamente metodico. Ama molto avere tutto sotto controllo e, quando qualcosa gli sfugge, va in ansia. Ha bisogno quindi di compagni che non gli sconvolgano più di tanto la routine e che gli ricordino impegni e appuntamenti. Per non fargli perdere la calma, dunque, evitate di fargli sorprese o di sottoporlo a imprevisti: per lui sono causa di stress.

Bilancia, no agli sbagli
Eterni indecisi, insicuri per natura, prima di fare una scelta ci mettono molto tempo: le loro tempistiche sono lunghe. Il loro simbolo è la bilancia: la ricerca del perfetto equilibrio e della giustizia, a volte li rende titubanti e timorosi. Hanno paura di prendere la decisione errata: per questo si circondano di persone care, che, il più delle volte, sono saggi consiglieri atti a guidare le bilance prima delle loro scelte più importanti. Stategli vicini se non volete si perdano per strada.

Scorpione, una continua battaglia
Gli Scorpioni, governati da Marte e Plutone, non hanno una personalità semplice. Seppur affascinanti, stare loro vicini non è facile: è ostico decifrare il loro vissuto emozionale e i loro bisogni più profondi. Spesso sono sulle difensive e non si fanno leggere dentro per paura di essere resi fragili. Il loro pungiglione fa sì che attacchino prima di essere attaccati: vivono il rapporto con gli altri e con la vita come una continua, viscerale battaglia per difendere la propria intima fragilità. Come star loro vicini? Rassicurandoli e, a volte in modo un po’ masochistico, offrendoci vittime del loro continuo bisogno di emozioni.

Sagittario, lo spettro dell’aridità
Avventurosi, perspicaci, iperattivi, i centauri dello Zodiaco sono mossi da un continuo desiderio di scoperta e di novità. La loro freccia punta verso l’alto: sono ambiziosi e sempre a caccia di nuovi obiettivi. La loro più grande paura, un po’ come succede per i Gemelli, è che la loro sete di conoscenza non sia appagata e che la loro vita sconfini nella noia. Se a volte la routine, con la sua monotonia, li soddisfa, perché riescono anche nel quotidiano a trovare qualcosa di curioso; non sono felici però se non vengono sorpresi dalla vita, seppure nella sua semplicità. Motivateli sempre, cercate di soddisfare la loro sete di conoscenza.

Capricorno, il timore dell’insuccesso
Questo segno zodiacale, governato dal solido pianeta della saggezza, Saturno, trova il suo simbolo in una capra, ambiziosa, tenace, risoluta, che risale i declivi, trovando in sé la forza per ogni battaglia. Puntano in alto i Capricorni, specialmente nel lavoro, campo verso il quale sono spesse direzionate le loro ambizioni più importanti. Ciò che temono non è tanto l’ostacolo nel percorso, quanto l’insuccesso finale: se presi alla sprovvista, possono perdere la fiducia in se stessi e la propria autostima. Hanno bisogno di persone che diano loro forza per farli arrivare alla meta più alta.

Acquario, no agli stop
Governati da Urano, pianeta dei cambiamenti e delle innovazioni, gli Acquario guardano sempre al futuro. Razionali e calibrati, amano progettare attività nuove, cui nessuno ha mai pensato prima di loro. Non amano per questo guardarsi alle spalle: temono il passato, come qualcosa che possa sconvolgere le loro vite. Devono avere sempre stimoli nuovi a livello intellettivo, per non ricadere negli errori precedentemente commessi. La loro sfida è tutta mentale: temono la fermezza dell’esistenza, hanno paura di perdere la capacità di rinnovarsi, di crescere.

Pesci, l’ansia della solitudine
Governati da Nettuno e Giove, i Pesci si servono dell’immaginazione e della loro fertilità per far crescere se stessi e gli altri. Mettono le loro energie a disposizione dell’umanità sconfitta, le condividono per dare agli altri la possibilità di migliorare e di crescere positivamente. Per questo temono di inaridirsi, di non essere considerati come persone di cui gli altri hanno bisogno. Forse, dietro questo loro timore, si nasconde la paura della solitudine, arcana e profonda, tenuta lontana dall’idea di poter essere utili.


CONDIVISO DA http://oroscopo.virgilio.it/te-lo-dice-lo-zodiaco/le-paure-tutti-segni-zodiacali/2528/?ref=libero

QUANDO VIVETE NELL'AMORE..........

Quando vivete nell’amore allora non avvertite distinzioni fra voi e l’oggetto del vostro amore. Tutto è uno e tutto appartiene all’Uno. E, allo stesso tempo, voi siete in ogni oggetto del vostro amore, cioè in tutto. Questo tutto, questi molti, comprendono quindi le innumerevoli forme di vita che la Fonte ha creato con l’entusiastica forza creativa. Comprendono non solo le altre persone che vivono sulla Terra, gli animali e le piante, ma anche gli altri corpi celesti e le altre forme di vita. Quando amate davvero vi sentite un tutt’uno con l’essere amato e diventate, in un certo senso, l’essere che amate. Il Risvegliato conosce le altre possibilità creative della Fonte e le ama perché ama la Fonte stessa. Il Risvegliato sa che anche lui fa parte della Fonte e di tutto ciò che la Fonte crea.
La Fonte benedice a sua volta il Risvegliato e tutto ciò che Essa crea. La benedizione della Fonte si estende dunque ad ogni forma di vita in ogni luogo ed in ogni tempo della sua creazione. E quindi tutto ciò che è creato è divino.
da Emmanuel - Opera Omnia


EMMANUEL LA VIA DEL RISVEGLIO CANALIZZATO DA CRISTINA SANBRES

sabato 28 gennaio 2017

L'ANNO 2017............ di Monique Mathieu.

LAVORANDO SU SE STESSI
L'anno 2017

«Vorremmo, com'è usanza fare sulla Terra, augurarvi il meglio, umanamente e spiritualmente.
Adesso la cosa davvero importante, è la comprensione che avete di voi stessi, della vita, di ciò che siamo noi, di ciò che diventate e di ciò che diventerete.
Sappiamo tuttavia che non è facile, per le persone la cui coscienza è ancora velata, proseguire senza vedere realmente in modo chiaro, sia sul loro cammino spirituale che sul loro cammino umano.
Andate avanti, senza conoscere ciò che c'è alla fine della strada! Andate semplicemente avanti con fiducia e fede in voi, dicendo a voi stessi: "la mia strada è giusta, la mia strada è vera, la mia strada mi condurrà sempre verso la Luce e l'Amore".
Se, come dite voi sulla Terra, aveste avuto il problema con la soluzione, vale a dire che se vi fosse stato dato tutto senza sforzi, non ci sarebbe stata evoluzione. Naturalmente, le esperienze non sono necessarie per evolvere, poiché potete evolvere in un' altra maniera, vale a dire con la comprensione, l'Amore, la coscienza e la fede, ed anche –ma soprattutto- attraverso una profonda trasformazione di voi stessi, grazie ai vostri comportamenti, ai vostri pensieri, alle vostre parole e al vostro modo di amare.
L'anno 2017 fa parte di un nuovo ciclo. Ci sono stati diversi cicli più o meno lunghi, più o meno importanti dal 2012, cicli non percepibili dalla coscienza umana, tranne che per alcune persone più ricettive di altre, che sentono le energie e le frequenze vibratorie.
Molte persone dicono che, in base alla numerologia, vi trovate nell'anno 1. Non parleremo né di numerologia, né di astrologia perché occorre andare oltre. Dovete poter comprendere che avete tutto dentro di voi! Vi basta semplicemente voltare le pagine del vostro stesso libro! In esso vi è scritto tutto quanto! Voi siete una parte del Divino; voi fate parte del Divino, fate parte dell'Anima-Madre, quindi avete la Conoscenza. Tuttavia tale Conoscenza è per il momento nascosta perché non siete ancora abbastanza saggi per poterla rivelare a voi stessi.
Questo nuovo anno vedrà molti risvegli! Delle persone che erano totalmente addormentate si sveglieranno a causa di sofferenze e difficoltà. Vi sono anche tutti coloro che cercano, tutti gli Operatori di Luce di cui voi fate parte, tutti coloro che si sono impegnati e continuano ad impegnarsi perché vogliono andare sempre più lontano, comprendere, evolvere e amare ancora di più.
Voi che fate parte di questa categoria riceverete molto aiuto. Tuttavia, questo aiuto vi verrà dato solamente nel momento in cui avrete pulito il vostro campo o il vostro giardino interiore; se esso è ricoperto da erbe infestanti, se il vostro campo è ricolmo di cose totalmente inutili, non ci sarà posto per il rinnovamento, per tutto ciò che vi viene inviato dall'universo, per tutto ciò che noi vi offriamo e che vi inviamo.
Sappiamo tuttavia che, per gli esseri umani, non è facile tirare una riga sul loro passato, in quanto lo portano sempre nel loro presente, in un certo qual modo per alterare il loro futuro!
Immaginate che il vostro presente sia una gerla che vi portate sulla schiena. Questa immensa gerla è colma di tutto ciò che appartiene al vostro passato, è ricolma di tutti i vostri problemi, di tutte le vostre sofferenze, del vostro non mollare la presa, del vostro non perdono e dei vostri sensi di colpa. Come volete che resti dello spazio per tutto ciò che vi verrà offerto?
La vostra gerla è pesante perché il passato è spesso pesante. Se riuscirete a svuotare questa gerla, la potrete riempire di cose leggere, perché tutto ciò che corrisponde alla vostra evoluzione, tutto ciò che corrisponde ad una vibrazione molto più elevata non ha peso, e vi permette inoltre di evolvervi molto di più. Se riempirete il vostro cesto di tutte le belle cose che vi aspettate, che desiderate, che chiamate a voi, salirete molto più facilmente, perché la vibrazione di tutto ciò che integrerete, di tutto ciò di cui vi caricherete, vi permetterà un risveglio molto più significativo e un aumento vibratorio molto più importante.
Quest'anno, viene chiesto agli Operatori di Luce di mollare la presa in modo definitivo, di non lamentarsi continuamente e di essere ottimisti in tutte le azioni della loro vita.
Rendete positiva la vostra vita, ringraziate per tutti i piccoli momenti di felicità che l'universo vi offre! Ringraziate per l'Amore che scende fino al vostro cuore e che vi inonda! Ringraziate per gli Esseri di Luce che vi accompagnano o per le vostre guide che vi evitano grossi problemi! Anche se non ve ne rendete conto perché ve li hanno evitati!
Voi siete accompagnati e aiutati, ma il nostro aiuto e tutto ciò che riceverete, saranno molto più efficaci se avrete ripulito il campo, se avrete estirpato le erbacce dal vostro giardino; al loro posto metteranno radici solo la bellezza, l'armonia, la gioia, l'Amore e la fiducia.
Immaginate che la bellezza corrisponda ad un personaggio; egli è nel vostro campo, sta aspettando. In seguito, ci sarà un personaggio che potrà chiamarsi compassione. Dopo, ci sarà un personaggio che potrà chiamarsi fiducia. Ci saranno poi dei personaggi che potranno chiamarsi coraggio, volontà, mollare la presa, perdono, gioia, serenità, Amore, ecc. Tutti questi personaggi avranno indossato degli abiti di Luce, essi irradieranno la loro presenza e la loro bellezza. Ricordate di portare tutti questi personaggi nel vostro campo o nel vostro giardino, poiché se date loro una realtà, essi saranno lì per aiutarvi e non vi lasceranno soli.
Ricordate che un pensiero è anche un personaggio! Se pensate costantemente di essere felici, create un personaggio che rappresenta la felicità. Se pensate sempre di essere in perfetta salute, create un personaggio che è in perfetta salute. Tutti i personaggi che avrete creato saranno, in una certa maniera, a vostra disposizione, e vi aiuteranno sempre.
È per questo motivo che, durante questo nuovo anno, è necessario prendere coscienza delle vostre immense capacità, occorre prendere coscienza che il vostro cammino è un magnifico cammino e che, anche se in esso rimane ancora qualche piccola spina, qualche pietra qua e là, con l'aiuto di tutti i personaggi che avrete creato per aiutarvi, queste pietre e queste spine non avranno più importanza, voi le sorvolerete; non esisteranno nemmeno più, in quanto non saranno più necessarie alla vostra evoluzione.
Individualmente, quest'anno potrà portare molte gioie. Tuttavia, ripetiamo ancora una volta che se il vostro grande canestro è pieno, non riceverete nulla. Siate consapevoli di questo! Per riempire un recipiente, occorre che sia vuoto! Un recipiente pieno non può essere riempito con altre cose! Quindi, lavorate in modo da alleggerirvi e comprendere l'inutilità di ciò che può frenarvi!"

Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :
  • che non sia tagliato,
  • che non subisca nessuna modifica di contenuto,
  • che fate riferimento al nostro sito  http://ducielalaterre.org
  • che menzionate il nome di Monique Mathieu.
CONDIVISO DA http://ducielalaterre.org/fichiers/travail_sur_soi/l_ann_e_2017_d4t___IT.php

IL MESSAGGIO PLEIADIANO L'APPELLO AL RISVEGLIO PER LA FAMIGLIA DI LUCE

IL MESSAGGIO PLEIADIANO L'APPELLO AL RISVEGLIO PER LA FAMIGLIA DI LUCE

Italiano
traduzione di Nicoletta Marino

Il Messaggio Pleiadiano
Un Appello al Risveglio, per La Famiglia di Luce


Nell'immensità dello spazio esistono un'infinità di culture e società, che sono entrate e uscite da questo pianeta fin dal suo inizio.

Noi Pleiadiani non siamo i soli venuti ad aiutare. Siamo solo un gruppo di un sistema solare. Molti hanno viaggiato fin qui per diverse ragioni. La maggior parte degli extraterrestri sono qui per evolversi.

Anche se c'è chi si trova qui per altre ragioni.

Vi diamo la nostra versione dei fatti unicamente per portarvi una coscienza superiore. Non vogliamo dire che questa e solo questa versione sia l'unica.

Tutto questo insegnamento è predisposto per il grande proposito della mente, e le storie che vi raccontiamo sono impostate per portarvi ad un piano di coscienza più alto. Il nostro proposito è questo.

Voi siete degli esseri magnifici, membri della Famiglia di Luce. E siete arrivati sulla Terra in questo momento con il compito di creare un cambiamento, aiutare nella transizione.

Prima di venire qui vi è stato detto che in molti momenti non avreste ricevuto aiuto e che durante il vostro sviluppo si sarebbero presentate diverse entità sul pianeta con differenti capacità per spronarvi, iniziarvi e per farveli ricordare e non perché noi lo facessimo in vece vostra. Siamo uno dei fattori scatenanti, un catalizzatore.

Quando sentite il nome Pleiadiani provate voi sentite un collegamento, perché vi stiamo aiutando a darvi informazioni, la conoscenza che hanno per proseguire. Voi avete scelto di stare qui, siete in missione per rinverdire la memoria e per portare il valore dell'umana esistenza nuovamente in prima linea. Voi siete necessari.

Vi siete allenati per questa missione durante molte vite e non siete venuti qui senza essere preparati.

Tutto quello di cui avete bisogno adesso sta dentro di voi ed è vostro compito ricordare la vostra formazione. In questo periodo di vita non vi sarà data una nuova formazione. Come anzidetto, questo è un periodo di vita in cui ricorderete ciò che già sapete e noi siamo quì solo per farvi ricordare.

Questo fa parte della nostra missione.

L'umanità è un esperimento, l'umanità è stata progettata come tutto il resto che esiste nella creazione.
  • Il primo Creatore iniziò a sperimentare la creazione in questo universo da molto tempo con il proposito di una più grande auto esplorazione, autogratificazione e auto espressione
  • Il Primo Creatore prese energie e essenze di Luce, estensioni queste di se stesso verso questo universo e le dotò di doni che aveva
  • Il Primo Creatore disse a queste estensioni: "vadano e credano e riportino a me tutte le cose"
La Terra era un luogo bello, situata all'esterno di uno dei sistemi galattici e di facile accesso da altre galassie.

Si trovava vicina a molti portali di accesso, vie che esistono affinché le energie viaggino attraverso lo spazio. Alcuni degli dei creatori erano maestri genetici.

I maestri genetici progettarono diverse specie. Alcuni esseri umani, altri animali giocando con le varietà di DNA che le entità di questa informazione hanno contribuito a fare della Terraquesto centro di scambio di informazioni, questo Centro di Vita, questa Biblioteca vivente.

I pianificatori originari della Terra erano membri della Famiglia della Luce, esseri che lavoravano affinché fossero associati all'aspetto della coscienza chiamato Luce.

Essi progettarono un luogo in cui le galassie avrebbero contribuito con le loro informazioni e dove tutti avrebbero potuto partecipare e condividere questa specifica conoscenza.

La Terra sarebbe stata una biblioteca cosmica, un luogo di incredibile bellezza che avrebbe sperimentato come si sarebbe immagazzinata l'informazione attraverso frequenze e il processo genetico.

Iniziò finalmente la lotta per il progetto della Biblioteca Vivente sulla Terra.

Durante la storia dei primi tempi della Terra, nello spazio ci furono guerre per il diritto e la proprietà di questo pianeta. Ci furono scaramucce e la Terra si trasformò in un posto per la dualità. Alcuni dei creatori che avevano il diritto di fare ciò che volevano, visto che la Terra era una zona di libero arbitrio, arrivarono e ne presero il controllo.

Quando avvenne lo scontro, un certo gruppo di entità lottò nello spazio e vinse il territorio della Terra. Questi nuovi padroni non volevano le specie terrestri native, gli esseri umani, fossero informati di quanto successo.

Visto che non erano informate sarebbe stato più facile controllare loro. E questo perché la Luce è informazione e l'Oscurità è mancanza di informazione. Queste entità vinsero la Luce e la Terra divenne loro territorio.

Questi nuovi padroni che arrivarono all'incirca 300 mila anni fa, sono gli esseri magnifici di cui si parla nella Bibbia, nelle tavolette Babiloniche e Sumere e nei testi di tutti il mondo.

Arrivarono sulla Terra e riorganizzarono la specie umana autoctona. Riorganizzarono il loro DNA per tenerci all'interno di una certa banda di frequenza limitata, la cui frequenza è quella che avrebbe alimentati e mantenuti al potere. Lavorarono nei loro laboratori e crearono versioni di esseri umani con un DNA diverso - la doppia elica con i due filamenti di DNA.

Il modello di DNA originale rimase dentro le cellule umane. Non era funzionale certamente. Fu anche diviso, scollegato.

Noi, Pleiadiani, regrediamo nel tempo a ciò che forse a volte è detto il nostro passato; regrediamo affinché possiamo condividere con voi una frequenza, una frequenza che ognuno di voi si è impegnato a portare su questo pianeta con il fine di cambiare il DNA della razza umana predisposta.

La Terra sta aiutando alla sua maniera, all'evoluzione dell'Universo. Si trova nel piano in cui inizia a prosperare e ciò che succede sulla Terra influenzerà molti, molti mondi.

Gli dei creatori, che hanno governato questo pianeta, hanno la capacità di divenire esseri fisici anche se principalmente esistono in altre dimensioni.

Mantengono la Terra su una determinata frequenza vibratoria, creando allo stesso tempo un trauma emotivo per alimentarsi. Ci sono alcuni esseri che onorano li vita prima di tutto il resto e ci sono anche esseri che pur onorando la vita non capiscono il collegamento che hanno con lei.

Chi sono questi esseri che sono venuti ed hanno diviso i piani originali della Terra? Chi sono questi esseri dello spazio che noi a volte chiamiamo "camice scure?"

Questi esseri dello spazio sono composti da una parte umana e una parte da rettile. Li chiamano 'I Lizzies' (Lucertole - Lagartis), perché a noi piace fare le cose in modo meno emotivo, un po' più umoristicamente, cosicché non le prendiate in maniera seria e non vi arrabbiate. Non siamo qui per mettervi paura, ma per informarvi.

Loro si sono alimentati delle vostre emozioni.

Uno dei grandi segreti che vi riguardano come specie e che vi è stato nascosto è la ricchezza e il benessere che vanno di pari passo all'emozione.

Voi siete stati portati lontano dall'esplorazione dell'emozione in quanto attraverso l'emozione si possono comprendere le cose. Le vostre emozioni vi mettono in contatto con il corpo spirituale. Il corpo spirituale non è fisico, sta nelle sfera multidimensionale.

Perché vi diciamo queste cose? Perché avete bisogno di saperle? Perché la realtà che vivete sta rientrando e sta fondendosi con la vostra dimensione.

Risvegliando la vostra storia inizierete ad aprire gli occhi, gli occhi di Horus, che non vedono come gli occhi umani, ma da un punto di vista di un Dio. Vedrete il collegamento e il fine di tutte le cose perché gli occhi antichi sono capaci di vedere  in molte realtà e di collegarsi all'intera immagine... a tutta la storia.

Tutto questo è da sentire, è permettere al cervello di fare clic, di esistere senza la mente cosciente razionale che vuole definire le cose fino al più piccolo dettaglio. Questa esperienza consiste nell'elevare dentro di voi un sentimento e quindi un giorno, ad u n certo punto, una sera avendo una sfumata sensazione di conoscere, avendo una composizione di un miliardo di pagine che prende vita in soli 5 secondi... un'estasi divina!

Prima di incarnarvi, tutti vi siete impegnati sui fatti progettati che abrebbero acceso i vostri codici o piani che attivavano le vostre memorie, solo allora siete incarnati e avete dimenticato. Tutti voi avete tenuto accesi ai vostre piani e codici perché capite che c'è un proposito trascendentale o piano trascendentale di cui siete parte.

Voi avete la storia dell'universo nel vostro corpo fisico.

Ciò che sta succedendo adesso sul pianeta, è una  mutazione  del vostro corpo fisico, poichè voi gli state permettendo di farlo fino a un certo punto, o questo sarà un computer che potrà contenere questa informazione.

L'accensione dei codici e la realizzazione della vostra identità saranno intensi in modo straordinario. La ragione è che si sta evolvendo il DNA.

Quando avrete le 12 eliche del DNA al loro posto. Queste eliche inizieranno a collegarsi al sistema dei 12 chacra. I chacra sono centri di vortici carichi di informazione che voi dovete essere in grado di tradurre.

Voi irromperete dentro quelli che sentite come blocchi di cemento, cappe fatte da voi stessi che vi hanno tenuto prostrati.

Pensate alla frequenza che ha limitato l'esperienza umana come se fosse quella di una stazione radio. L'esperimento umano ha avuto una sola stazione radio per 300.000 anni, le stesse vecchie canzoni e gli stessi vecchi temi; l'esperimento umano non era capace di ruotare il selettore ed ascoltare così una banda diversa di frequenza, per cui è stata trasmessa la stessa frequenza creando così uno stato di quarantena "una sensazione di appagamento" di questo pianeta.

I raggi cosmici della creazione inviati dal Primo Creatore e i pianificatori originari, hanno attraversato questo scudo di frequenza. Essi bombardano la Terra e senz'altro hanno qualcuno che li riceve. Senza un ricettacolo, questi raggi cosmici creativi creerebbero caos e confusione.

Voi, come membri della Famiglia di Luce, siete entrati in questo sistema per ricevere i raggi della conoscenza. Quindi, voi diffondete la conoscenza del nuovo stile di vita e la nuova frequenza al resto della popolazione per modificare l'intero pianeta.

La massima tirannia in questa società non è controllata dalla legge marziale. E' controllata dalla manipolazione psicologica della coscienza attraverso la quale la realtà è manipolata in modo che chi si trova dentro di voi non si renda conto di trovarsi in un carcere, che ci sia qualcosa fuori del luogo in cui vivono.

Noi rappresentiamo ciò che si trova all'esterno di quello che vi hanno insegnato che esiste. E' il posto dove forse vi avventurerete e dove noi vogliamo che voi viviate, è fuori della società in cui vi hanno detto che potete vivere.

Ciò che vogliamo più di ogni altra cosa è aiutarvi come membri della Famiglia di luce per aver successo nella liberazione degli esseri umani.
Dovete convertirvi in esseri superiori in qualsiasi realtà in cui entrerete.

Concentratevi sulla danza di voi stessi, su quale melodia ballerete e su quale magia realizzerete e su quali altezze siete disposti a spingere la Coscienza per darle una nuova definizione di possibilità.

I membri dei Messaggeri dell'Alba o della Famiglia di Luce lavorano in gruppi, non entrate nei sistemi per conto vostro, avete bisogno gli uni degli altri per fare questo lavoro, perché non potrete sostenere la frequenza da soli.

In gruppi aumenterete le probabilità di svolgere con successo il piano. Siete come raggi e come spirali del sole centrale, che sono molto intelligenti e guidati da una intelligenza più grande all'interno del sole centrale.

I membri della Famiglia di Luce sono molto più che umani.

Per caratteristica siete dei trionfatori superiori del regno multi-dimensionale. Uno si impegna per una posizione nel regno multidimensionale come membro della Famiglia di Luce.

Se aveste un biglietto da visita stampata da voi quando vi siete ricordati della vostra identità, sopra, ci sarebbe scritto qualcosa del genere:
"Membro Ribelle della Famiglia di Luce - Distruttore di Sistemi - disponibile ad alterare i sistemi di coscienza dell'universo del mondo libero - Su richiesta!"
Parliamo con voi come se non foste esseri umani, perché per noi non lo siete.

Per noi siete membri della Famiglia di Luce di cui conosciamo i vostri "esseri multidimensionali". Vi parliamo di come trattare con gli esseri umani visto che è vostro compito integrarvi con loro, calmarli e risvegliare una scintilla di Luce dentro di loro affinché non siano distrutti, affinché questo luogo possa albergare una nuova specie e un nuovo campo di attività.

Le nostre ultime parole compresi i ringraziamenti a tutti voi che riconoscete la fonte di Luce che fa parte della vostra identità e che vi porta a seguire i silenziosi sussurri che risuonano dalla spirale d'oro, ai corridoi del vostro essere,

Vi rendiamo onore, vi riconosciamo e siamo qui per aiutarvi: siamo tutti qui nella Famiglia di Luce per portarvi a questa scelta e che la libertà si evolva nuovamente su questo pianeta.

Famiglia di Luce, ¡RISVEGLIATEVI!!



CONDIVISO DA http://www.bibliotecapleyades.net/pleyades/pleyades_message.htm#Italiano

venerdì 27 gennaio 2017

KRYON ....L'AMORE...SAN VALENTINO.....

KRYON  
Saluti, miei cari, Io Sono Kryon del Servizio Magnetico. Congratulazioni a tutti voi che stanno ascoltando! ...che avete interrotto quello che chiamerò il chiacchiericcio e che vi siete lasciati alle spalle la realtà tridimensionale e quello che, da quando siete nati, vi hanno detto essere il modo in cui funzionano le cose. E che invece avete accettato qualcosa che è al di là di ciò che vi è stato insegnato: che c’è un Creatore che vi ama, che vi ama... e che questo Creatore è parte del vostro attuale make-up. A livello cellulare, Dio è all’interno. Questo è così ovvio per alcuni di voi, che addirittura vi salutate a vicenda, con un simbolo, con un segno: “il Dio in me saluta il Dio in te”.  
La canalizzazione riguarda l’amore. Quante canalizzazioni vi ho trasmesso riguardo all’amore? E perché proprio oggi vi trasmetto una canalizzazione riguardo all’amore? Perché oggi è il giorno di San Valentino!! “Aspetta un attimo Kryon! Non è oggi!”
Questo è un test per la vostra linearità, miei cari. Siamo seduti qui, in questa grande città, in questa grande area del Canada, e ho una notizia per voi: è sempre domani, o da qualche parte, sulla Terra. È il giorno di San Valentino, domani! E ci sono alcuni che lo stanno celebrando proprio adesso. E quindi perché non voi, che siete creature multidimensionali? Celebriamolo insieme. San Valentino è uno di quelli grandi, onnicomprensivo, grande quanto l’universo e ancor più grande. Se Dio è il creatore dei ‘multiversi’, che sono molti universi, la vastità del vostro è una piccola parte del tutto. Al di là di ogni comprensione, per tutta l’umanità è così grande. Nelle vostre visualizzazioni è un cuore: il simbolo dell’amore per l’umanità.
Questo è un messaggio di San Valentino per voi dal Creatore.
Abbiamo parlato dell’amore, in precedenza. Ci sono delle lingue su questo Pianeta che hanno nomi multipli per l’amore e i nomi rappresentano i tipi di amore che ci sono: l’amore di Dio è sempre uno di questi; l’amore di una madre per il figlio e del figlio per i genitori; il vostro amore per un animale, per esempio; l’amore dell’Essere Umano per l’Essere Umano. Varia così grandemente, eppure in qualche modo è lo stesso, non è così?
Ci sono degli attributi per tutti questi tipi di amore, che è sempre lo stesso. Qualche anno fa vi ho parlato dei 4 attributi dell’amore. Li elencherò di nuovo per coloro che non li hanno ancora uditi e questo è il genere di amore di cui stiamo parlando e che coinvolge gli Esseri Umani con gli Esseri Umani, Dio con l’Essere Umano, l’Essere Umano con Dio. Il genere di amore di cui parlerò adesso arriva a voi dalla Grande Sorgente Centrale, dalla Creazione, dalla Sorgente della Creazione.
In passato, abbiamo detto che un importante attributo fisico è che lo spazio tra gli elettroni e il nucleo è amore puro ed era una metafora per dire che la più grande energia sul Pianeta è quantica, si chiama amore ed è dappertutto, dappertutto. Eppure non dovete cercarla, vedete? Esiste nella struttura atomica di tutto ciò che esiste. È il mattone primario di tutto ciò che è, inclusa la coscienza dell’Essere Umano; è intuitivo e meraviglioso. Vi abbiamo detto in precedenza che i 4 attributi dell’amore sono così: l’amore è quieto. Non proclama sé stesso, vedete... semplicemente è; in tutta la sua profondità e purezza, semplicemente è. Non è meraviglioso sapere che non dovete attivarlo? Se riuscite a interrompere il chiacchiericcio, potete percepirlo, potere udirlo. È possibile che il Creatore vi ami? Non annuncia sé stesso! Non ha secondi fini! Non vi chiede di fare qualcosa per attivarlo. Semplicemente è! L’amore ha la caratteristica di usare tutti gli attributi insieme: è un cerchio! Gli attributi dell’amore sono profondi e sono semplici. L’amore è puro, non si fa pubblicità. È così grande, è così pieno di tutto ciò che È, eppure non grida dai tetti, dalle cime delle montagne, non dice “eccomi, adorami!”. È quieto. È facile parlare dei 4 attributi dell’amore... più difficile è metterli in pratica. Potremmo lasciare tutto così, ma non lo faremo. Ci sono cose che chiamerò “le supposizioni dell’amore”, di cui vorrei parlare, e che hanno a che fare con l’Umanità. Se il giorno di San Valentino è quello in cui si parla dell’amore di qualcuno per qualcun altro, allora è l’amore di Dio per voi. Ci sono degli attributi di cui vogliamo parlarvi, miei cari, e vi dico (questo): in questa energia è necessario che ascoltiate, perché se lo percepirete dal Creatore, lascerete andate alcune supposizioni. Le supposizioni provengono dall’esperienza, dagli insegnamenti, dalla vita. Provengono da ciò che vi hanno insegnato essere il modo giusto delle cose e in un’energia antiquata abbastanza spesso l’insegnamento è antiquato, perciò vogliamo aggiornare tutto questo per voi. Un nuovo modo di pensare! Fermate il chiacchiericcio per un momento. La prima supposizione e attributo dell’amore di cui vorremmo parlarvi potrebbe scioccarvi e sorprendervi e si chiama: paura. Chi ha inventato la parola “timorato di Dio”? Siete dei timorati di Dio? Se lo siete... perché?! Che cosa dovete temere? E voi direte “ma questo è ciò che ci hanno insegnato: Dio è tutto e noi siamo niente!”. Allora, da dove proviene questo timore? Forse vi state confondendo con ciò che i Greci dissero che è Dio: crearono degli Dei anormali, in modo che poteste temerli. Alcune altre società crearono un Dio che dev’essere forte, giudicante, che schiacci gli umani se non fanno la cosa giusta. E, in qualche modo, lo hanno trasportato fino a voi, in quest’era moderna e vi trovate a dire “sono un timorato di Dio” e ne siete così fieri. E vi domando “perché?!”. Lo capite? Se utilizzate la parola paura nello stesso momento in cui usate le parole amore e Dio, non state davvero comprendendo chi siete e chi è Dio. Semplicemente non lo capite. State solo dicendo delle parole.
Il Creatore di questo universo conosce i vostri nomi e c’è una parte di questa creazione in voi: dimora stabilmente in voi, c’è sempre stata e sempre ci sarà.
Ciò che chiamate “il test della Terra” riguarda il test dell’energia con il Libero Arbitrio dell’Umanità. Questa NON è la realtà che vi aspettate quando vi trovate dal mio lato del velo: quella è la realtà! Voi continuate ad andare e venire, andare e venire, andare e venire per processare qualcosa di grandioso e importante su questo Pianeta, Anime Antiche, e lo state facendo adesso. Non c’è mai stato un tempo più eccezionale di questo. Quando questo test arriverà a compimento, inizierete a vedere la luce vincere sull’oscurità; l’amore di Dio è il vostro carburante... è il vostro carburante e se lo temete, il vostro serbatoio resta vuoto.
Così come va l’amore, va la Terra, va la galassia, va l’universo. Ci sono molti universi! Ci sono cose che dovete sapere: la vibrazione stessa dell’energia quantica del suono cosmico, che potete udire, che in effetti parla della creazione, o di ciò che voi chiamate erroneamente il “Big Bang”, è Amore! È amore. I cosmologi lo possono udire, ma non sanno che cosa sia questo rumore di sottofondo... È amore! È il Creatore, che ha creato questo universo per arrivare a questa galassia, per arrivare a questo Pianeta e le vostre anime sono qui per condurre un esperimento d’amore. Riuscite a vederlo o no? E se ci riuscirete, innalzerete le vibrazioni di questo Pianeta, di questo Sistema Solare, di questa galassia e di questo universo. State facendo la stessa cosa insieme ad altri e ciò cambierà la struttura dell’amore per il futuro, negli universi a venire. Il tempo non è qualcosa di cui ci preoccupiamo... affatto!
La Sorgente Creatrice è amore, lo è sempre stata e lo sarà sempre. Perché la temete? È tempo di modificare ciò e se usate la parola ‘paura’ quando usate la parola ‘Dio’, questa potrebbe essere l’ultima volta che lo fate.
C’è un’altra supposizione: le dimensioni! Voi siete piccoli e Dio è grande! Quando siete seduti a osservare il cosmo, persino a occhi nudi, è soverchiante... soverchiante! Se siete stati così fortunati da poter studiare il cosmo e potervi chiamare ‘astronomi’, (sapete che) è così vasto e così formidabile, che quasi tutti gli astronomi sanno nel profondo del cuore che la vita è dappertutto. Chiedete a un astronomo riguardo alle stranezze che non dovrebbero esistere e fate un passo indietro per una risposta che non vi aspettereste. Gli astronomi sanno che nella vita ci devono essere delle stranezze e che sono dappertutto. Osservate l’universo invisibile, ossia ciò che non potete vedere con i vostri occhi, ciò che potete rilevare solo con degli strumenti, e che è più vasto di quanto abbiate mai pensato, grande quanto la vostra galassia - e ce ne sono miliardi! Lascia di stucco ciò che chiamate la vostra percezione sensoriale della realtà. E poi eccovi, come microbi su una piccola sfera chiamata Terra... così piccoli. Dio è così grande da aver creato tutto. Perciò arriva la supposizione: Dio non vi conosce. Perciò dovete gridare forte per farvi udire, perciò... perciò... perciò...
E non è vero. Dovete abbandonare la logica per un momento. Per quanto piccoli crediate di essere rispetto all’immensità dell’universo, è irrilevante quando si tratta di amore: l’amore è più grande di ciò. Miei cari, la vostra anima è grande quanto tutto ciò che esiste. Ciò che è la vostra anima, se poteste fotografarla, è la struttura della creazione. C’è un numero limitato di anime: alcune di esse sono qui e altre sono altrove. Dio sa chi siete, non importa quanto piccoli pensiate di essere! Questo è un pregiudizio! Non supponete di essere un minuscolo, insignificante ingranaggio di una macchina, quando siete noti a Dio, il Creatore dell’universo. Amanti di tutta l’umanità, voi riecheggiate la creazione in questo giorno di San Valentino. Siete parte del cuore più grande che ci sia mai stato ed è quello del Creatore.
Un'altra (supposizione) è la seguente: avete mai compreso che nel momento in cui vi inchinate e venerate Dio state venerando voi stessi? Come vi fa sentire? Vi suona naturale? E la risposta è NO! Non lo fareste mai. Voglio che osserviate la cosa in maniera diversa. La Sorgente Creatrice non vuole essere venerata. Mi sentite? Vogliamo che ricambiate il nostro amore. È diverso! È diverso rispetto all’umiliarsi, o al vedervi come nullità, o all’arrampicarsi su per le scale, o al flagellarvi finché non appaia il sangue cosicché in un modo o nell’altro vi ascolteremo! Lo capite? Tutto ciò che vogliamo è che ricambiate il nostro amore. Sapete che cosa accade quando ricambiate il nostro amore? Accade una connessione, che è l’olio che lubrifica la vostra illuminazione. Ne siete consapevoli? L’olio che lubrifica la vostra illuminazione è la connessione d’amore con l’altro lato del velo. Non venerateci! Amateci. C’è una differenza enorme. Ci sono così tante persone su questo Pianeta che vi danno consigli su cosa voglia Dio, senza capire né sapere che cosa Dio voglia davvero. Sono solo pregiudizi su cosa gli Esseri Umani pensano che Dio voglia! Ma non è la verità. Non ci interessa da quale lato guardiate, se vi inchiniate o se stiate in piedi: l’amore è ovunque. Vi amiamo fino al vostro ultimo respiro e anche oltre: quando è tutto finito e quando, tre giorni dopo, la vostra anima appare e comincia la celebrazione, tutto ciò che vedete è amore, tutto ciò che udite è la musica delle corde dell’amore. Siete a casa e quella è la realtà. Questa non lo è. Questo è essere umani. Per voi in questo momento è tutto e lo è, perché avete di fronte a voi un test dell’energia che non avete mai fatto prima, di una portata talmente grandiosa che non potete nemmeno crederci. Ciò che farete in seguito qui su questo Pianeta, interesserà interi universi, nel prossimo futuro. E l’ironia è che voi siete seduti qui pensando di essere intrappolati nel tempo. Ma voi sarete parte degli universi che verranno, perché siete eterni! Eterni. In quanto parti di Dio, lo siete sempre, lo sarete sempre e lo siete sempre stati.
È difficile per voi immaginare una cosa del genere: pezzi e parti della vostra anima si trovano in altri luoghi, proprio adesso... sono parti di voi. Non riuscite a comprendere tutto ciò. Ve lo abbiamo già detto in precedenza, miei cari, che l’amore è davvero grandioso.
L’ultima cosa che vogliamo dirvi: miei cari, a meno che non riusciate ad innamorarvi di quella parte di voi che è Dio, ascoltatemi... a meno che non riusciate davvero ad innamorarvi di quella parte di voi che è Dio, nonostante tutte le colpe che pensate di avere, finché non vi innamorate della parte divina, non accadrà nient’altro. Sta diventando intenso e l’energia su questo Pianeta sta diventando sempre più Sacra. Volete sapere perché le armate oscure sono qui? Perché stanno perdendo e la luce sta iniziando a mostrarsi... e loro lo sanno. Stanno strisciando da sotto le pietre, cercando di trovare chiunque sia oscuro come lo sono loro, in modo che si unisca a loro per sconfiggere qualcosa di imbattibile, chiamato “la luce dell’amore sul pianeta Terra”. L’amore è il catalizzatore di qualsiasi cosa nella vostra vita. Se vi sedete al buio, abbattete l’amore, se vi sedete nella paura, abbattete l’amore. Nel momento in cui abbandonate tutto ciò che avete imparato riguardo al modo in cui pensate che funzioni e lasciate che i muri cadano, l’amore di Dio può entrare ed essere il catalizzatore di tutto, il catalizzatore per la guarigione, per lo scopo nella vita, per la gioia, per la celebrazione, per la pace, per un sonno ristoratore. Mi sentite? Ecco che cosa sta accadendo su questo Pianeta: la Profezia dell’Aquila e del Condor è la profezia degli Antichi, liberamente tradotta in “quando la Terra inizia a diventare consapevole della divinità interiore”, quando l’energia Madre, che rappresenta la creazione, inizia ad apparire in tutti i luoghi del Pianeta e l’energia Madre è metaforicamente conosciuta come Amore. L’amore di una madre per il proprio figlio è noto, (è) uno degli amori più immensi che un Essere Umano possa avere per un altro Essere Umano ed è niente in confronto all’amore di Dio per voi, ma dovete iniziare da qualche parte, miei cari. Iniziate con l’amore, rilassatevi e fatevi amare, iniziate a ricambiare l’amore e a comprendere che accade qualcosa quando lo fate. Non è solo gradevole l’essere amati, non è solo carino ricambiare l’amore: c’è di mezzo la Fisica, accade una connessione e la vostra struttura cellulare lo sa; il vostro DNA inizia a diventare più efficiente, migliora, guarisce. Mi sentite? Guarisce! Solo perché avete alzato le mani e avete detto “mi arrendo! amiamoci l’un l’altro”. Può esserci un messaggio più grandioso (di questo) nel giorno di San Valentino? Il cuore che batte per voi, che è l’universo, conosce i vostri nomi. Quando vi alzerete da questi posti, camminate a testa alta, più di quanto avete fatto entrando qui.
Vi amo.
E così è. 

TRATTO E CONDIVISO DA https://www.entourage-di-kryon.it/l-amore-13-febbraio-2016-testo

PREGHIERA POTENTE DI PULIZIA Dell'Arcangelo Michele

Io, (dire  il tuo nome), chiedo che tutto il lavoro energetico negativo, aggressori ed entità non provenienti dalla luce, che siano rivo...