venerdì 29 gennaio 2016

L'UNICO MODO PER UCCIDERE I MOSTRI E' ACCETTARLI

L’unico modo per uccidere i mostri è accettarli
Ci sono emozioni negative che vivono dentro di noi come mostri che ci perseguitano e che vengono fuori nel momento meno opportuno; come la colpa, la paura, la superbia, l’egoismo, l’invidia, la gelosia, etc.

A volte è complicato superare il senso di colpa per qualcosa che abbiamo fatto oppure è inevitabile provare paura di fronte ad una situazione che ci preoccupa.

Probabilmente non è possibile eliminare le emozioni negative, ma è possibile accettarle, gestirle e imparare a conviverci senza che queste si impossessino della nostra vita.



Le emozioni sono come cavalli selvaggi. Non sono le spiegazioni che ci fanno avanzare, è la nostra volontà di proseguire.
Paulo Coelho
Mostro
Identificare le emozioni
Tutti noi possiamo imparare ad identificare e gestire le nostre emozioni, ma possiamo anche identificare quelle delle altre persone grazie all’intelligenza emotiva, per cui riusciremo a sentire quello che sentono gli altri attraverso le loro parole, i loro gesti o le loro espressioni.

Charles Darwin riscontrò che gli esseri umani possiedono un vasto repertorio di emozioni, le quali hanno una funzione sociale, in quanto favoriscono l’adeguarsi all’ambiente.

Esistono sei emozioni di base e ognuna ha la sua funzione. Sono le seguenti:

Paura
È l’emozione che proviamo di fronte ad un pericolo, che sia reale o immaginario. La paura ci aiuta a proteggerci e a salvaguardarci.

Sorpresa
La sorpresa che proviamo in caso di un evento inaspettato, positivo o negativo che sia. La sorpresa ci permette di orientarci di fronte alla nuova situazione.

Disgusto
È la sensazione di schifo e rifiuto che qualcosa ci suscita e che ce ne fa allontanare.

Rabbia
Un sentimento di irritabilità in una situazione che ci dà fastidio. La rabbia è un sentimento negativo e distruttivo.

Gioia
L’euforia per qualcosa che ci rende felici e ci dà una sensazione di sicurezza e benessere. Ci spinge a voler ripetere quella situazione che ci fa stare bene.



Tristezza
È il sentimento causatoci da qualcosa di negativo. La tristezza ci porta a superare una situazione e a tirar fuori le nostre emozioni.

Tecniche per gestire le emozioni
Esistono diverse tecniche per controllare e gestire le emozioni negative, raggruppate in vari tipi:

Tecniche di controllo emotivo immediato
Sono quelle che si utilizzano per controllare le nostre emozioni proprio quando si manifestano.

In genere, queste tecniche hanno a che vedere con la gestione dell’attenzione. Quello che si cerca di evitare è che, quando sorge un’emozione negativa, la esprimiamo e ci lasciamo trasportare da essa.

Tecniche per scoprire le cause che scatenano le nostre emozioni
Si tratta di un insieme di tecniche che punta a comprendere ciò che ci fa reagire in un determinato modo e trovare, quindi, una risposta diversa.

Può trattarsi di mancanza di autostima, di una percezione sbagliata della situazione, di paura, etc.

Non siamo responsabili delle emozioni, lo siamo di ciò che ne facciamo.
Jorge Bucay
Tecniche di cambiamento emotivo permanente
Le tecniche di cambiamento emotivo permanente richiedono un lavoro sul nostro Io più profondo, il che comporta una crescita, perché smettiamo di reagire come non vogliamo.

Profilo-colori

Come accettare i mostri
Non possiamo evitare di provare le emozioni, ma possiamo imparare a gestirle e ad accettarle in modo che non ci facciano male.

A seguire, vi daremo alcuni consigli per gestire la vostra intelligenza emotiva e tenere i mostri sotto controllo:



1. Ricordate i vostri pregi e i vostri successi
Tutti abbiamo molti difetti, ma anche tante qualità che ci distinguono e ci rendono persone uniche.

È normale dire continuamente cose negative su noi stessi: “Questo non lo so fare!”, “Sono un disastro!”, “Arrivo sempre in ritardo”, etc.

Ma non dobbiamo mai smettere di pensare a tutte le qualità che abbiamo, a tutte le cose che facciamo bene, ai nostri successi quotidiani.

2. Rivolgete la vostra attenzione verso qualcosa di concreto
Quando un bambino piange, la prima cosa che facciamo è distrarlo perché smetta di piangere.

Non lasciate divagare la vostra mente. Se il vostro partner vi dice che non è sicuro della vostra relazione, non pensate al fatto che vi lascerà, pensate al libro che state leggendo.

3. Pensate al futuro immediato
A volte, le emozioni negative ci fanno pensare alle conseguenze a lungo termine, ma è meglio pensare al futuro immediato, così da essere più realisti e mantenere l’autocontrollo.

4. Meditate regolarmente
È stato dimostrato che la meditazione è efficace per evitare i pensieri negativi, non solo quando si presentano, ma anche a lungo andare.

Meditare e respirare correttamente può aiutarvi a diminuire l’ansia e altre emozioni negative.

5. Pensate al peggio che potrebbe capitarvi
Se pensate al peggio, allora imparerete a relativizzare i vostri problemi e a mantenere il controllo sulle vostre emozioni.

Il 99% delle preoccupazioni della gente riguarda cose mai successe e che mai succederanno.
Emilio Duró


CONDIVISO DA http://lamenteemeravigliosa.it/lunico-modo-per-uccidere-i-mostri-e-accettarli/?utm_medium=post&utm_source=website&utm_campaign=popular

Nessun commento:

Posta un commento