mercoledì 13 luglio 2016

L'AMORE DI CONNY MENDEZ

- AMORE Hai sentito dire molte volte: “Dio è Amore”. Anche l’Amore è invisibile. Tutti gli Aspetti di Dio sono invisibili, però tutti sono assolutamente reali. Ne vediamo gli effetti e non li possiamo negare. Quando qualcuno ti dice: “Io sono ateo, non credo in Dio”, tu rispondi : “Menti”; questa persona ama qualcuno, sua madre, suo figlio o anche solo il suo cane. Si ama SEMPRE qualcuno, anche fosse solo per la propria comodità. Esiste una preferenza, una distinzione fra il bene ed il male; esiste una possibilità di riconoscere ciò che è buono. Si crede nel Bene, si crede in Dio, anche se non si è consapevoli di ciò, perché Dio è il Bene, Dio è Buono. Disse Gesù: “Non ditemi “buono” perché esiste solo un Buono...Dio”. Dio è Dappertutto. Il Bene sta dovunque Il numero chiave di questo Universo è il numero 7. Esso si compone di tre unità negative e di quattro unità positive. Si potrebbe anche dire “quattro unità bianche e tre nere”, oppure “quattro unità buone e tre cattive”, “quattro unità di luce e tre di oscurità”. Il fatto è che il Bene è sempre maggiore del Male. Il Positivo è più grande del negativo, l’Io Superiore è maggiore dell’Io Inferiore, l’Angelo è più potente del Diavolo! Quando si benedice il Bene contenuto nelle 7 Unità si aumenta il Bene, perché, come tu sai, ciò che viene benedetto cresce. Questo è un potere che hanno tutti persino i più ignoranti fra di noi. Benedicendo il Bene svanisce quel contenuto che noi chiamiamo: “male”. Ciò che tu benedici ti mostra immediatamente il suo aspetto buono; hai riconosciuto la Verità, hai lodato Dio e ciò ti libera dalla morsa del male. Fai la prova. Non crederlo senza provarlo tu stesso. E’ facilissimo provare. Devi solamente dire: “Io benedico il Bene che si trova in questa situazione e desidero vederlo”. Il risultato ti stupirà. Amare il Bene è proprio questo. Questo è Amore. Se vuoi impedire che qualcuno ti faccia un danno, dì mentalmente: “Io ti accolgo nel mio cerchio d’Amore” e lo vedrai cambiare istantaneamente. Accogli nel tuo circolo d’Amore la tua casa e tutte le persone che la frequentano . Nessuno vi potrà mai rubare né danneggiare la tua proprietà. Le persone che si tormentano perché il marito (o la moglie) è “infedele”, oppure perché si è innamorato o innamorata di un’altra persona, dicano mentalmente, pensando al rivale: “io ti accolgo nel mio cerchio d’Amore” e continuino fino a quando vedranno manifestarsi un cambiamento meraviglioso. Non è indispensabile sentire questo Amore; e sufficiente la Buona Volontà di esprimerlo; la Buona Volontà è già Amore. L’Amore Divino non sbaglia mai. Occorre capire, però, che l’Amore Divino si trova dentro il nostro cuore e non può essere manipolato da fuori. Dato che la Vita si trova nel battito del cuore, vi si devono trovare tutte le virtù di Dio e, dato che questa è la Verità, quando la affermi essa comincia a manifestarsi. I Sette Aspetti di Dio sono congiunti e si manifestano separatamente oppure insieme, però sono tutti uniti e si trovano dentro di noi. Questo è l’Io Superiore, ossia il Cristo, la Verità. Non è vero, pertanto, che noi siamo “cattivi” . Questa è solamente un’opinione falsa ma, dato che noi manifestiamo tutto ciò in cui noi crediamo, se ci crediamo cattivi questa sarà la nostra realtà. Comincia a decretare che sei perfetta, perfetta figlia di Dio, dotata di tutte le Sue Virtù e, laddove prima manifestavi solamente menzogne, comincerai a manifestare queste Virtù Divine. Nel libro numero 2 della serie “Metafisica alla portata di tutti” c’è una preghiera-esercizio del Maestro Emmet Fox per sviluppare l’Amore Divino. E’ semplicemente una serie di Affermazioni della Verità . Questo esercizio di trasformerà. Disse San Paolo: “Sarete trasformati dal rinnovamento della vostra Mente”. Questo è proprio il rinnovamento che si ottiene attraverso la Dichiarazione della Verità, le Affermazioni basate sulla Verità Divina. Quando ti sarai trasformata, quando non serberai in te né rancore né odio ma solamente buona volontà verso tutto e tutti; quando non sentirai più desiderio di vendetta e non penserai più di nessuno: “Ben fatto, se lo merita”, allora potrai curare anche solo pronunciando una parola e, in molti casi, anche grazie alla tua sola presenza. Ciò non significa che dovrai approvare un atto sbagliato, ma non si odia un bimbo perché rompe un oggetto di valore; gli si insegna. Si censura l’atto, ma non chi lo commette. C’è qualcosa di molto importante che ti voglio dire: non devi assolutamente permettere che ti si inganni o che si abusi di te. Molti credono di esprimere l’Amore Divino, di esprimere perdono, mentre ciò che fanno in realtà è coprire e aiutare che vengano commessi gravi errori. Ciò non è altro che rendersi complici di colui che infrange la Legge e quindi partecipare al suo Karma. Proteggi il tuo diritto, ma senza violenza. Perdona e dimentica, ma non applaudire o approvare l’errore: cura. Il timore, la critica e la condanna distruggono; esse impediscono la realizzazione dei tuoi trattamenti. Se le tue preghiere non trovano risposta, è sicuramente perché non ti sei liberata del rancore verso qualcuno o qualcosa, come ad esempio 6 un’istituzione, una religione, un ricordo o simili. Se non ti sei liberata della paura, di qualunque paura, è perché, in qualche forma, stai infrangendo la Legge dell’Amore. L’Amore non è solo una questione di sentimento, no: Amore è condividere, è essere coerente, leale. E’ desiderare il bene, essere di buon umore, avere buona Volontà, non fare danno. Amore significa avere considerazione per gli altri, restituire il bene in cambio del male, amare il bello, essere pazienti, essere cortesi; amare vuol dire operare con bontà e sorridere sempre. Amare significa comprendere gli altri, mettersi al loro posto, difenderli quando non possono farlo perché sono assenti. Amare significa aiutare, apprezzare il lavoro altrui, trovare che tutto va bene e non che le cose “vanno sempre male”, e questo senza ipocrisia, naturalmente. Amare significa cercare il bene e la bellezza in ogni cosa, come faceva il Maestro Gesù, per esempio quando, camminando lungo un sentiero, videro il cadavere di un cane in decomposizione. Gli apostoli si coprirono il naso e gli occhi per non venire contaminati, mentre il Maestro guardò i resti del povero animale e disse: “Neanche le perle sono così bianche come i suoi denti”. Amare significa insegnare a colui che non sa e non criticarlo o incolparlo per il fatto che non sa. Amore, non è dare le elemosina per la strada e neppure dare tutto ciò che ci viene chiesto. Amare non significa dare a tutte le persone che ci si avvicinano tutto ciò di cui hanno bisogno. Ci sono persone che credono che sia loro dovere risolvere completamente tutti i problemi altrui: questo significa impedire loro di avanzare in virtù del loro proprio sforzo. Significa togliere loro il loro karma e impadronirsene. Poi si lamentano dei problemi e degli ostacoli di cui essi stessi soffrono e che credevano di avere superato. Amare significa, in sintesi, essere mansueto e umile di cuore. Ripetendo spesso questa affermazione, l’Amore si andrà sviluppando in te. Se hai timore di qualcosa, sei povero di Amore Divino. Colui che ama di Amore Divino, pensa sempre la Verità, “vede” la verità attraverso la menzogna ogni volta che gli si presenta un caso di malattia, di crimine, di ingiustizia, di negatività. Colui che sta nell’Amore Divino, non racconta le sue imprese, le guarigioni che riesce a realizzare, i problemi altrui che riesce a risolvere, perché questa sarebbe la prova del fatto che ama se stesso più di quanto ami Dio. Quando si fa un “trattamento” non lo si deve raccontare, non se ne deve parlare ad altri, perché se ne disperde l’energia. Quando Gesù curava, chiedeva che non ne parlassero a nessuno, dato che riferirlo è un atto di orgoglio spirituale, significa considerare più importante la tua impresa, la tua presenza materiale. Quando fai un trattamento, per te o per gli altri, ad un certo punto sentirai pace. Questo è il momento che il Maestro Emmet Fox chiamava: “la discesa dello Spirito Santo”. Quando senti lo Spirito Santo, smetti di chiedere o di fare il trattamento. Aspetta con fede e con pace. Significa che il trattamento ha già avuto effetto. Molte volte si sente il desiderio di supplicare. E’ il segnale sicuro che il trattamento è già “arrivato” alla persona alla quale era destinato.

TRATTO E CONDIVISO DA http://www.purocuorefranoi.com/metafisica_alla_portata_di_tutti/metafisica3.pdf

Nessun commento:

Posta un commento

L'ASCOLTO E' UNA BENEDIZIONE !!!!

L'ascolto è una benedizione!   La cosa più meravigliosa riguardo l'ascoltare è tutta la felicità che ne deriva.  Quando ascoltia...