domenica 2 ottobre 2016

OTTOBRE E LA SUA MEDITAZIONE DI CRISTINA SAMBRES

Ottobre
Questo mese segna l’effettivo inizio dell’autunno. L’autunno dai vividi e caldi colori, caratterizzato dalla vivace danza della terra prima del riposo invernale. Tutto intorno a noi fa presagire l’inizio di una festa accogliente: è il saluto benevolo della natura che ci dona gli ultimi frutti dell’anno prima dell’inverno.
I colori che questo mese evoca sono il rosso intenso in luce dorata e il marrone chiaro in luce arancio-luminoso. Sono i caldi colori che la terra ci dona, frutto della sua inesauribile energia. Anche noi possiamo attingere a questa energia e portare a termine i lavori che abbiamo iniziato durante l’estate perché, come la natura, anche noi siamo dotati di grande energia e di capacità di donare.
Il mantra di questo mese è: “Mi attivo con gioia a riscoprire il lato più accogliente di me stesso”.
Che questo importante lavoro dentro di voi possa regalarvi momenti di grande serenità e appagamento!
Meditazione di ottobre
Il luogo di questa meditazione può essere una stanza il più possibilmente vuota, con pochi mobili e poche suppellettili. Il motivo è che dovete guardare la parete spoglia. Restate seduti davanti alla parete, assorti in meditazione con atteggiamento sereno e grato per il fatto che siete in grado di trovare un po’ di tempo per voi.
Nella parete spoglia disegnate virtualmente uno schermo e dentro allo schermo un paesaggio. (Se non ci sono stanze con poco mobilio e con pareti disadorne, allora fate questa meditazione con gli occhi chiusi fin dall’inizio.)
Fissate questo schermo e guardate il paesaggio. Nella stanza ci deve essere penombra, non buio. Vedete se riuscite a intravedere delle forme reali sulla parete o dei colori. Se non ci riuscite, immaginate un paesaggio autunnale dai colori caldi. L’arancio, il verde foglia, l’ocra, il giallo e il rosso ruggine sono i colori dominanti. Adesso proiettate questi colori attorno a voi, la vostra stanza deve diventare di quei colori… almeno nella vostra immaginazione e così sarà.
Questi sono i colori della terra che vi donano radicamento ed equilibrio, creatività e pace.
I colori di questo paesaggio vi evocano momenti passati in un periodo sereno di una delle vostre esistenze. Lasciate che vi portino dove dovete andare, lasciate fluire l’energia e siate positivi.
Cercate in quel che provate un insegnamento che vi possa donare la forza e il desiderio per una buona crescita. Lasciate che questi sentimenti lavorino in voi e ringraziate Dio con tutto il vostro cuore. La terra appartiene alla Madre Divina che vi sorregge e vi aiuta in ogni vostra difficoltà. Tutto sarà come voi lo volete, siatene certi. Ma dovete avere un buon desiderio del bene in voi e di apertura verso il prossimo. Questa meditazione che evoca i toni caldi e i momenti positivi vissuti nel passato, ha come compito e caratteristica quella di portavi ad “attraversare” il vostro prossimo con amore e benevolenza, pensando che, come voi siete stati sereni ed in pace, così anche i vostri fratelli e le vostre sorelle lo potranno essere grazie alla vostra buona predisposizione d’animo.
Quando avete finito la meditazione portate in voi questi buoni sentimenti e rievocateli ogni volta che sentite difficoltà nei rapporti interpersonali.
E’ bene che questa meditazione sia fatta il più spesso possibile, anche tutti i giorni, se lo desiderate.
Una volta terminata la meditazione chiamate a voi l’Angelo della meditazione ed affidategli ciò che avete compreso. Emmanuel
Da Emmanuel "I talenti e il Risveglio nella Nuova Energia"
DA EMMANUEL LA VIA DEL RISVEGLIO  CANALIZZATO DA CRISTINA SAMBRES

Nessun commento:

Posta un commento

PERCHE' LA VITA E' COSI' PIENA DI PROVE?

<Perché la vita è così piena di prove?> Attraverso le prove noi impariamo le lezioni della vita. Le prove non sono fatte per di...