martedì 7 agosto 2018

EVOLUZIONE DELL'AKASHA KRYON



La scorsa settimana vi abbiamo introdotto al concetto di pulizia di quello che chiamiamo la vostra Akasha. Lasciate che dia di nuovo una definizione di Akasha. Per farlo, e lo faremo sempre, con un grande onore e rispetto per quello che significa. Dentro di voi, esseri umani, proprio ora, c’è una registrazione attiva di tutte le cose che abbiate mai fatto sul Pianeta. Tutto.

Alla fine arriva nel vostro DNA, quando vi reincarnate, la vita precedente è allora inclusa e voi giungete con essa nella nuova. Ogni cosa di cui abbiate mai fatto esperienza è là. Come abbiamo detto in precedenza, non è una rappresentazione lineare come avete in un libro: il registro Akashico non riguarda le attività di un essere umano, riguarda le energie. Com’è stato per voi?

Vite brevi, lunghe, vari luoghi del Pianeta, differenti culture, diversi volti, diverse lingue, diverso cibo. Com’è stato essere in guerra, essere un guerriero e uccidere altri, essere sul campo di battaglia ed essere ucciso. Voi tutti lo siete stati, tutti.

Com’è essere annegati? Molti di voi lo sono stati. Com’è perdere bambini? Dite che dev’essere orribile e lo è, lo è ancora. E quando arrivate in un Pianeta in cui ogni bambino vive ma non date loro neanche un nome finché non hanno tre mesi. Com’è? Com’è svegliarsi e accorgersi che avete informazioni, in quanto Anime Antiche, che vanno contro quello che viene insegnato su Dio: tacete o no? Com’è essere emarginati da tutti gli altri nel villaggio, a vivere soli ed essere appena mantenuti in vita perché essi pensano che avete la magia? Perché avete avuto l’intuizione per mantenerli in vita, forse con pozioni, informazioni da Gaia, la Terra, per guarire quelli attorno a voi.

Questa è la vostra vita, questi sono quelli a cui parlo, Anime Antiche.

Com’è per me dirvi che ci sono civiltà, in cui avete vissuto, di cui non avete idea? La vostra Akasha le contiene tutte. Le informazioni che sono in questo spazio multidimensionale di memoria all’interno di ogni singolo essere umano ora in ascolto, queste informazioni sono piene di energia.

Che tipo di energia è? Bene, sono cose ricordate. Ne abbiamo parlato in precedenza, abbiamo detto che la differenza tra la reazione dei registri akashici, e quello che significava dieci anni fa rispetto ad oggi, è enormemente diversa e questo è quello che sta cambiando.

In un’energia più vecchia il registro akashico emerge, vi dà informazioni di ricordi e talvolta è difficile. Perché mai? Kryon perché l’Akasha è così disturbante per alcuni, che dobbiamo avere dei lettori (del registro akashico NDT) che ci aiutino a lasciare andare certe cose dalla nostra memoria, che ci tiene così svegli di notte? E’ difficile lavorarci. Perché è così? Che razza di sistema si comporta così?

Ecco la risposta: il sistema del libero arbitrio.

Come va la coscienza dell’essere umano va (anche) la coscienza del ricordo della vostra Akasha. Ricordate cose drammatiche, cose che emergono di notte, cose che non volete ricordare, sentimenti che non potete spiegare. Questa è stata la sua modalità (di manifestazione NDT) fino ad ora.

La scorsa settimana vi abbiamo dato informazioni ed esercizi, parole se volete, e vi abbiamo ricordato il potere che avete sul vostro corpo e, in questa energia, l’opportunità di riformulare l’Akasha, domandando con le vostre parole che l’Akasha smetta di ricordare la negatività e le cose drammatiche e cominci a ricordare la bellezza, a ricordare i bei tempi, come è stato per voi tutti in quanto donne dare la vita, come è stato per voi tutti in quanto uomini osservarlo, l’orgoglio, la gioia, la bellezza sconvolgente, la benevolenza. E’ là, è tutto là.

Ordinare alla vostra Akasha di interrompere i programmi della vecchia energia che bloccano il gioco, e di darvi invece qualcosa che non vi aspettavate: meravigliosi ricordi. Cambia quel brusio residuo di sottofondo, ve lo abbiamo detto. Dove va da qui? Potrebbe sembrarvi che lo stiamo evitando ma sto per dirvi cosa è successo all’Akasha, cosa è diventata. L’Akasha non è mai cambiata, ma gli esseri umani si sono elevati e hanno riscritto le regole. Vi parlerò di questo in modo che possiate in parte comprendere il brusio che alcuni di voi hanno, ma non prima di un aggiornamento.

Ci sono quelli che ascoltano questo ora e che c’erano (anche) la scorsa settimana. Ci sono quelli che non solo hanno partecipato agli esercizi ma hanno anche ascoltato la canalizzazione e partecipano di nuovo, e quelli che non hanno mai ascoltato e sentono per la prima volta e partecipano. Ci saranno migliaia che parteciperanno. Ci saranno alcuni che sentiranno qualcosa, come ho detto, e alcuni no, perché la tempistica è tutto. Voi siete unici su questo Pianeta, non ci sarà mai un momento in cui vi diamo informazioni, in cui una pillolametafisica faccia una cosa per tutti, no, non lo fa.

Alcuni di voi ci devono lavorare su, e lavorarci dentro, devono farlo parecchie volte se volete, sebbene, ve lo dirò, il corpo lo ascolti la prima volta! Oh lo ascolta, lo ascolta e comincia a lavorarci, anche se non pensate che lo faccia.

Ecco l’aggiornamento: ci sono alcuni di voi, non necessariamente tra il pubblico, tra quelli che mi ascoltano ora, che tutto d’un tratto hanno avuto sogni interessanti. Un sogno che vi ha riportato indietro in circostanze che sono state spiacevoli, circostanze che vi hanno reso “da meno” riportandovi indietro in un tempo in cui siete stati traditi, riportandovi indietro in condizioni di lavoro scomode o cose che sono successe. Le rimettete nel sogno e succedono di nuovo. Vi svegliate la mattina e dite: “Questo non è veramente quello che avevo sperato!” (Risata) e ora ho quello che chiamate un cattivo sapore in bocca per tutto il giorno perché quel sogno era così reale! Non avevo bisogno di tornare indietro e rivivere ancora tutto quello!

Oh-ho sì! Vi ci voleva! Ed ecco perché: perché quello è stato il vostro “mettere fine”: dovevate tornare indietro, dovevate guardarlo in faccia. A volte ci sono cose che non volete mai vedere, alcuni di voi non l’hanno ancora fatto. Questo è il registro akashico al suo meglio. E’ il registro akashico per questa vita al suo meglio. Cose che vi sono successe, che tornate indietro a rivisitare, nell’Akasha: un annegamento, una morte o un tempo forse in un campo di battaglia dove avete portato via una vita, che è rimasta con voi per secoli, finché improvvisamente arriva il sogno e voi vi sentite semplicemente malissimo. Dite: “ho appena ucciso qualcuno e mi sento tutto addosso, non poteva essere peggio di così, io non potevo farlo ma l’ho fatto, posso sentirlo. O sono solo stato ucciso, o sono annegato, qualsiasi cosa fosse. E chiedete qual è l’appropriatezza di ciò? Ve lo dirò: è una chiusura, significa: “E’ passato”, questo significa.

Se siete uno che ha avuto uno di quei sogni, congratulazioni! Sta funzionando! Vedete come funziona? Sta funzionando. Siete dovuti arrivarci perché non avete voluto affrontarlo, anche in un sogno: dovete andarci e vivere il disagio per un momento in un sogno, non vi nuoce. Ma in quei momenti l’Akasha sta lavorando con voi a dire “per lasciare andare questo, dovete guardarlo” e lo fate, molti di voi.

Nel guardarlo c’è piena e completa pulizia e non il tornare indietro, non il tornare indietro. Questo è il potere che avete oggi, ne abbiamo parlato la scorsa settimana.

Voglio parlare dell’Akasha: è bellissimo, che sistema! E’ un sistema di ricordi.

Potete immaginare di aprire un libro akashico di una pagina?

Una pagina con tutto quello che abbiate mai fatto, perché è multidimensionale: l’unica pagina è migliaia di volumi di energia che sono multidimensionali.

Possono volare via, vanno dappertutto fino al soffitto, non sono in ordine e non devono esserlo. Guardate quelle di colori differenti perché hanno diverse energie. Potete immaginare di tornare indietro e vedere chi eravate, cosa avete portato a termine.

Pensate che ci sia una misurazione nel registro akashico? Non dell’orrore ma della bellezza? Pensate che ci sia una misurazione della saggezza o di quanto avete imparato? Come vorreste che vi si presentasse oggi? In modo che possiate muovervi da un luogo all’altro senza fare gli stessi errori, in modo che possiate sapere che c’è qualcuno che vi sta dicendo la verità, in modo che possiate sentire, quando vi alzate la mattina una benevolenza che dice: “Questo è un buon giorno, è un buon giorno perché sono qui, è un buon giorno perché la sacralità in me vede la sacralità in Gaia, è un buon giorno perché conosco i miei antenati, è un buon giorno perché anche quelli con cui interagisco oggi lo sentiranno” e può essere semplice come voi e i vostri bambini lo sentiranno. Voi e alcuni sul posto di lavoro lo sentiranno.

Questa è la differenza tra esseri umani che sono sempre influenzati dal rumore, dal brusio nell’Akasha, che c’è sempre stata, e vi ha sempre tenuti lontani dalla magnificenza che meritate. Ne abbiamo parlato la settimana scorsa.

Vi dirò cosa è accaduto nella storia. Il registro akashico è con voi dall’inseminazione (operata NDT) dai Pleiadiani, quando avete cominciato a ricevere le informazioni sacre da molto, molto in alto, sia originarie che ricevute da un antenato, e avete iniziato a risvegliare le vostre conoscenze spirituali. Le anime antiche di questo Pianeta le hanno sempre avute. Voi siete coloro che portano queste informazioni. E’ meraviglioso ed è semplice. Siete venuti dalle stelle, venite da Dio, Dio vi vede meravigliosi. Il Dio al quale siete stati presentati, lo Spirito, se volete, la Sorgente Creatrice, se volete, era talmente al di sopra di qualsiasi coscienza abbiate mai visto su questo Pianeta che non potete descriverla: puro amore, puro amore, risplendente più di qualsiasi cosa possiate mai immaginare. Tutto quello che è, è puro amore e compassione. Così meraviglioso che quando ritornate dall’altro lato del velo ne siete parte, fate il bagno nella bellezza della canzone che suona, che fa cantare il vostro cuore con lei: quello è Dio! Posso anche dirvi, qualcosa di più grande, non lo vedreste, non lo capireste, quello è Dio.

(Quando) gli esseri umani hanno cominciato ad evolvere, sono cominciati i sistemi. Uno dei primi sistemi in questa civiltà lo avete chiamato Induismo. Abbiamo parlato di questo anche in India, dove abbiamo per la prima volta rivelato cose. Questo fu il sistema d’approccio originale, più tardi divenuto quello di Buddha. Era caratterizzato da una cosa: il sistema indù era senza profeti, diretto alla sorgente, non passavate attraverso nessuno, nessuno doveva fare nulla, c’era una consapevolezza dell’Unità con tutte le cose (che) c’è ancora oggi.

Ma il registro akashico si è sviluppato in qualcosa di diverso, è entrato il karma.

Il karma è un derivato diretto dell’energia akashica: cose che vi sono accadute, che poi lasciano energia in certi modi che vi invitano a pulirle. Il sistema vi inviterà a pulire quello che non avete voluto e a lavorare con altre entità dell’induismo che vi aiuteranno a pulire la negatività, fino al punto in cui non avevate più karma. Potevate pulirlo. Potevate arrivare ad un punto di piena illuminazione perché non avevate più karma.

Ora, miei cari, trovate interessante che sia esattamente quello che abbiamo fatto la scorsa settimana? (Kryon ride). Era un sistema di pulizia dell’Akasha. C’è ancora oggi.

Quando sono arrivato, ventinove anni fa, una delle prima cose che vi ho insegnato è che il Karma che operava allora non è più necessario, non dovete ricordare alcuna di quelle cose, c’è una pulizia automatica del karma, una pulizia automatica dell’Akasha. Vi abbiamo detto che non avete bisogno di essere controllati da alcuna energia a questo punto della vostra vita. Nel sistema spirituale il karma non è più necessario. Questo è controverso.

Guardate chi siete, oggi. Nascete con completa conoscenza, non avete bisogno che le cose vi spingano e tirino per imparare lezioni, siete al di là di questo. Arrivate puliti e pronti per iniziare a lavorare, indossando quel braccialetto di cui vi abbiamo parlato stamattina, avete altre cose da fare, a parte che lavorare con il karma.

Anche oggi ci sono coloro che dicono: “Cosa faccio con il karma?” Anche dopo che ho detto: “Non ce l’avete, non dovete preoccupartene”. Ci sono coloro che discuteranno con voi. Vorrei che guardassi te stesso, rispondi: “Ne ho bisogno, veramente? A questo punto, nella mia spiritualità, in quanto Anima Antica, in questa nuova energia, mi danneggia o mi aiuta? Ostacola il mio cammino o mi rafforza?” Prendete una decisione.

Non trovate interessante che sia stato convertito in un sistema, che è poi diventato karmico? Cosa succede dopo è veramente interessante, perché ora alcuni sistemi, dopo migliaia di anni hanno finito per trasformare l’intera idea: voglio presentarvi il concetto umano del peccato.

Ora avete qualcosa con cui cominciare ad umanizzare il sistema. Umanizzare è la parola che usiamo per intendere come voi riducete tutte le parti del sistema per farle adattare a quello che siete, ad essere quella che è la natura umana, come tanto tempo fa, se volete al tempo dei Greci, prima del peccato, essi hanno reso i loro Dei disfunzionali in modo che cominciasse la mitologia della punizione.

Questo poi cresce sempre più finché alla fine avete un Dio che vi guarda e vi giudica per il vostro comportamento. Si è supposto che il peccato fosse definito come qualsiasi cosa che dispiacesse a Dio e devo dirvi qualcosa che forse potreste non aver compreso a questo punto: Dio non è un essere umano, non esiste qualcosa come dispiacere o piacere alla Sorgente Creatrice dell’Universo: è puro amore, non pensa come fate voi, non ha i costrutti (mentali NDT) come i vostri, non c’è nemmeno l’inizio di una coscienza che sia simile a quella che avete, non vi si avvicina nemmeno! E avete sviluppato un sistema di bellissimo amore di Dio e nello stesso tempo avete reso Dio un cattivo padre!

Lasciate che vi chieda, di nuovo, di nuovo, ancora: “Chi di voi prenderebbe un bambino, non importa cosa abbia fatto, e lo metterebbe in un luogo in cui sarebbe bruciato vivo per l’eternità? (Kryon ride).

Chi di voi, genitori, alzerebbe la mano dicendo: “Si, hanno combinato delle brutte cose, questo è quello che si meritano!”. Nessuno di voi, non c’è nessuno di voi. E lo fate fare alla Sorgente Creatrice, “Si certo, sicuro questo è il modo in cui Dio funziona!”. No non lo è: l’intero costrutto del peccato e della punizione è stato sviluppato totalmente interamente dalla mente umana. Il costrutto di esseri umani sovrapposto all’Onnipotente Creatore dell’Universo: non funziona in quel modo, non ci sono state guerre in paradiso. Tutto questo viene letteralmente dal registro akashico, perché il registro akashico ha certe energie che quando deformate questo sistema verrà creata la colpa. Ora vi dispiace per quello che avete fatto e che sentite nel vostro registro akashico, sta peggiorando, vero?

Ora siete seduti lì e non sapete cosa pensare: se Dio è reale, se Dio è dispiaciuto con chi io sono … “Ho fatto un sogno l’altra notte, non sono sicuro di cosa significhi ma sono quasi sicuro di aver fatto qualcosa di sbagliato per questo ho fatto il sogno!”. “Ho paura, ho paura di star sbagliando questo o quello”, senza mai comprendere che, in quel momento del tempo, questa è una derivazione della memoria akashica, dell’energia delle vostre memorie: esse sono state letteralmente convertite nel karma e poi nel peccato e nella punizione. 
Tutte queste reazioni e sentimenti simili si sono poi abbassati sempre di più in uno stato di coscienza che vi ha messo in ginocchio, esseri umani, ed in cui temete Dio. Siete impauriti. 


C’è un ossimoro in voi, che non ha neanche senso, che è il giungere ad un punto in cui avrete paura di ciò che è dentro di voi, che è la cosa più benevolente, magnifica e amorevole che ci sia mai potuta essere. Ve ne hanno parlato, vi è stato insegnato. Questo può offendere alcuni, ma non è lo scopo. Lo scopo è rivelare un’illuminazione, aprire la scatola, togliere i sigilli a una più grande verità: che non c’è giudizio, che Dio vi ha creato dall’amore.

Dove stiamo andando? Cosa succederà? La Rivelazione sul Pianeta, l’arrivo della compassione, il cambio di prospettiva e la riscrittura alcune di queste cose di cui vi ho appena parlato. Questo è quello che sta per succedere. Lo so perché l’ho già visto succedere prima. Vi porto questa storia per mostrarvi da dove questo viene, cosa è diventato, i meravigliosi segreti che riceveste letteralmente in quanto Lemuriani, alcuni di voi, dall’originale ruota dell’insegnamento e che dovettero rimanere nascosti, non insegnati ma solo custoditi nelle società segrete. Voi oggi pensate solo alle cospirazioni, ma ci sono quelle che hanno mantenuto i segreti di quello che avete appreso inLemuria e in questa nuova energia hanno cominciato a rilasciarli. Potete vedere organizzazioni che hanno cominciato a rivelare quello che sanno e che sono cose totalmente metafisiche.

Potete cominciare a creare voi stessi organizzazioni per insegnare apertamente queste cose, non segretamente. Vi ricordo che è una delle prime volte in cui potete farlo, senza che vengano a darvi la caccia o senza essere zittiti o peggio. Ci sono alcuni che sono ancora spaventati di uscire allo scoperto, sono operatori di luce dentro l’armadio! Hanno paura di uscire allo scoperto perché l’ultima volta che l’hanno fatto è stato orribile, ma ora non lo sarà.

Ora vi darò un altro concetto, solo per renderlo veramente confuso: se state per diventare un poco più multidimensionali, miei cari, state allora per dover avere a che fare con una specie diversa di caratteristica nella vostra Akasha. Ora aspettate e lasciate che vi riveli di nuovo in modo conciso che in questa nuova energia i sistemi che vi hanno dato queste cose, per quanto negativi possano essere diventati, cominceranno ad essere più illuminati nel loro approccio. Cominceranno a vedere che (quello che hanno raccontato) non è paragonabile all’amore che insegnano. Ci sarà l’illuminazione della legge, le regole cambieranno leggermente come hanno fatto durante gli eoni e le decadi, comincerà ad accadere di nuovo. Ci sarà un ritorno a un’idea originaria che Dio è all’interno di ogni singolo essere umano e il rispetto di questo sarà percepito come primario a prescindere da chi siano e in cosa credano: questo è quello che hanno in comune. Questo dà inizio a un mondo che proietta sé stesso oltre quello che è e non ci saranno più guerre mondiali.

Questo è la sintesi.

Lasciate che vi dica qualcosa con cui avete bisogno di confrontarvi: c’è l’idea che questo treno del tempo sul quale siete, creerà un treno poi completamente illuminato, meraviglioso, pulito, chiaro, pronto per avanzare nella luce con informazioni nuove di zecca. Ora qui sto per dirvi qualcosa perché ci saranno coloro che chiederanno questo più avanti, perché a loro ciò non succede: si tratta di informazioni avanzate e accelerate sul vostro registro akashico con cui dovrete avere a che fare in modi che vi saranno mostrati e di cui parleremo anche in futuro.

Il tempo è in un cerchio, lo è sempre stato. Il tempo è in un cerchio. Immaginate un binario ferroviario, voi siete su quel binario come un treno, come un essere umano, un treno umano, e avanzate lentamente su quel treno.

Andate veloci o lenti, come volete, ma quel treno non fa retromarcia, va sempre nel futuro. Quel binario è sempre davanti a voi, quello che è dietro di voi è quello che avete fatto. Ora questo è ciò che vedo. Ora voglio aggiungere a questo uno sviluppo inaspettato: quel binario va tutt’intorno al Pianeta.

Dimenticate per un momento che non potete mettere un binario nell’oceano, fate solo finta. Allora questo significa, questo significa che prima o poi il vostro futuro diventa il vostro passato - mi seguite ancora? – perché cominciate ad ripercorrere quello stesso binario davanti a voi, che è il vostro passato. E cosa c’è precisamente nel vostro passato? E’ scolpito nella pietra nel vostro registro akashico, non importa se include una civiltà o due.

Il concetto è questo: voi state per incontrare la vostra Akasha in futuro. Alcuni di voi non capiranno di cosa si tratta e considerano che qualsiasi cosa abbiate fatto ha fallito perché si ripresenta. Altri di voi riconosceranno che questo – ahah - è un frattale del tempo, giace sul binario perché il binario ricorda quello che è successo e noi, invece di assorbirlo e acquisirlo e doverlo rifare ancora, lo puliamo mentre procediamo. Era previsto che ci passassimo, lo vedessimo e lo pulissimo prima che si manifestasse. Questo è troppo complesso? Il mio partner lo ha spiegato come gliel’ho trasmesso. Queste sono le domande alle quali solo il futuro risponderà.

Vi ho già trasmesso qualcosa che è prezioso così che non penserete di aver fallito, miei cari, perché quelli che di voi che avranno pulito e sono arrivati a quel punto in cui si dice: “La mia Akasha non c’è più a ferirmi, c’è solo benevolenza” e (poi) improvvisamente accade qualcosa di negativo - questo è l’umano in 3D del passato – direte: “vedi, non ha funzionato!”, (ma) così rivelate che non vi aspettavate che funzionasse e così rivelate, e così rivelate il vostro stato mentale, quanto avete preso atto di queste idee che vi sto dicendo, che ci sono cose sul binario di fronte a voi, per voi e per il Pianeta, e che tutte queste cose appariranno e voi penserete di essere ritornati al passato, mentre non è così.

E’ qualcosa che dovete guardare e dire: “Lo riconosco, questa è vecchia energia, vattene via da me!” Non dovete ripassarci attraverso ancora. Datele un nome, toglietela dal mezzo. E’ normale, perché ora state percorrendo di nuovo lo stesso binario che ha deposto quelle uova dell’Akasha che avete pulito.

“Verrà un tempo, Kryon, in cui potremo pulire tutto l’Akasha, incluso quello che c’è oltre la locomotiva del treno”. Questa è una pulizia akashica che riguarda passato, presente e futuro: questo è più complicato, è il prossimo passo.

Vi sto dicendo questo così non sarete sorpresi: arriveranno processi per aiutarvi, ma appena lo comprendete vi arriverà, non sarete confusi, non penserete che qualcosa non funzioni, non tornerete indietro alla colpa e guarderete mentre se ne va – Kryon lo ha detto che sarebbe arrivato (questo momento), e lo è. Potete ridere e vederlo scomparire non appena lo riconoscerete, di cosa si tratta: è un karma passato, che è di fronte alla locomotiva del treno, che avete pulito, quindi è un fantasma. Gli daremo anche un nome: attenti al karma fantasma, attenti all’Akasha fantasma. Tutto ciò, dal vostro passato, potrebbe apparire: solo ricordatevi questo momento e chiamatelo per quello che è.

Questa è una canalizzazione complessa, è qualcosa che potreste voler (ri)ascoltare, è qualcosa che potreste voler rivedere solo per udire queste parole.

Sono quasi pronto per finire: coloro che sono invisibili sono ancora qui. Vorrei che li sentiste solo per un momento: così tante congratulazioni a voi! Se potessero mettere le loro braccia attorno ai vostri colli potreste sentirli, sentireste così tanto amore … lo
avete sentito. E vi darebbero un messaggio che dice: “Non abbiate paura del futuro”, vi darebbero un messaggio che dice: “Allontanate le vecchie paure, non possono tornare, è un sentiero nuovo di zecca, uno che non avete mai provato prima, uno senza predizioni. Potete stendere il binario che non è mai stato steso prima. E’ così che sarà”.

Queste sono le cose che ho per oggi, queste sono le cose per voi.

E così è.


Nessun commento:

Posta un commento

COME SI MANIFESTANO GLI ANGELI ?

L'Angelo non possiede i caratteri parzialmente antropomorfi che ci sono stati trasmessi dall'arte e dalla iconografia corrente, ch...