martedì 2 dicembre 2014

I POTERI DELL'ARCANGELO RAPHAEL

I poteri dell’arcangelo Raphael

Da sempre l’uomo si dedica alla ricerca del divino per trarne aiuto o semplice conforto, in particolar modo dalle presenze angeliche, supreme manifestazioni del divino stesso.
Il dialogo con gli angeli risale a tempi molto antichi in cui uomo e divino erano uniti da legami ancora più solidi, ma che sono andati affievolendosi nel tempo a causa di miscredenze sempre più ingenti. Oggi però richiamare la presenza angelica dentro di noi è ancora possibile.
Gli arcangeli possiedono poteri diversi che attraverso il contatto con loro vengono poi trasferiti dentro di noi sotto forma di energie vibrazionali curative.
I poteri dell’Arcangelo Raphael sono quelli della visione e della guarigione. Del resto, le sue qualità curative sono racchiuse nell’accezione del suo nome, che in ebraico significa proprio “Dio guarisce”, evidenziando fin da subito gli stretti legami con il mondo taumaturgico.
Raphael dunque ci protegge e ci sostiene in vari ambiti della vita, aiutandoci a sviluppare specifiche qualità e offrendoci consigli e rimedi per migliorare il nostro stato di salute. Risveglia quei principi positivi e curativi che già possediamo dentro di noi e porta armonia alle quattro sfere dell’esistenza – fisica, emozionale, psichica e spirituale –, ristabilendo non solo in noi uno stato di equilibrio e salute ma anche trasferendo i suoi effetti positivi all’esterno, per generare benessere tra le persone che ci circondano.
L’energia di Raphael viene trasmessa all’uomo attraverso una serie di vibrazioni luminose di color verde smeraldo e oro. Vibra inoltre sull’alternanza armonica delle tonalità di Fa maggiore e La maggiore.

Esercizio per entrare in comunicazione con l’Arcangelo Raphael
  1. Siediti comodamente, chiudi gli occhi e invoca mentalmente Raphael: “Arcangelo Raphael, ti prego, vieni a me ora. Grazie”.
  2. Presta attenzione ai pensieri, alle parole e ai gesti amorevoli che, ispirato dalla sua presenza, ti senti stimolato a compiere. Trasforma in azioni queste intuizioni e non esitare ad annotarle o a comunicarle agli altri, in special modo alle persone alle quali vuoi bene.
  3. Approfondisci il contatto con Raphael sviluppando una comunicazione quotidiana. Chiamalo anche più volte al giorno, quando ne avverti il bisogno. Tieni regolarmente un diario dove annotare le impressioni e le sensazioni di ciò che hai percepito in questi “dialoghi” con lui.
Così ci parla Raphael: “La mia guida si rivelerà con un senso di pace e di calore. Non vi sarà nessuno a giudicarvi e a ordinarvi cosa fare, non mi rivolgerò al vostro ego. Sussurrerò le mie parole direttamente al vostro cuore e avvertirete gioia e benessere. Non abbiate paura, mi riconoscerete… Io sarò dentro di voi la voce del conforto che dispenserà le sue amorevoli cure”.

Tratto da: Rosana Liera, L’Arcangelo Raphael
http://www.liberidileggere.com/2014/11/i-poteri-dellarcangelo-raphael/

arcangelo raphael

Nessun commento:

Posta un commento

DIVENTARE INSENSIBILE PER NON SOFFRIRE? Omraam Mikhaël Aïvanhov

« Più un essere diventa sensibile, più rischia di soffrire per tutto ciò che vede e sente attorno a sé.  Ma deve forse diventare insensibi...