giovedì 16 novembre 2017

IL CIELO VEGLIA SU DI TE







Tutti abbiamo un angelo che ci guida… Che bada a noi. Ci risana, ci tocca, ci conforta con calde mani invisibili… Come otterremo il suo aiuto? Chiedendo. Rendendo grazie. (Sophy Burnham)




Ricordi il conforto e la gioia di una compagna di giochi immaginaria, quand'eri bambina? Il fatto che il resto del mondo non la vedesse non significava che non fosse Reale. E, cosa più importate, il rassicurante spirito della tua compagna è tuttora una presenza nella tua vita quotidiana (ti custodisce, ti protegge, ti guida, ti ispira e ti ama), benché i tempi in cui facevate insieme torte di sabbia siano passati da un pezzo.




Gli angeli sono la prova che abbiamo dell'amore di Dio; ci ricordano continuamente che non siamo soli. A quasi tutti è capitato di scampare un pericolo grazie a una forza invisibile. In quel momento abbiamo avuto la netta sensazione che il cielo stesse davvero vegliando su di noi. E avevamo ragione di crederlo. Benché più dei due terzi di noi credano nell'esistenza degli angeli, non tutti sono pronti a un'intima relazione terrena con un essere celeste superiore.




Negli ultimi tre anni ho goduto di un'intima relazione col mio angelo custode, che io chiamo Annie. Quando mi impegnai nella mia crescita spirituale, cercavo consapevolmente un'amicizia mistica, che mi ha dato grande gioia, benessere, sicurezza e pace. Il più grande dono di Annie è quello di aiutarmi a rilassarmi. Spesso mi ricorda che la Vita Reale non è un monologo melodrammatico, anche se tendo a riscriverne continuamente il copione. Mi piacerebbe tanto vederla, ma non è mai successo. Gli angeli non possono materializzarsi a comando; non sono geni della lampada. Tuttavia possiamo rivolgerci a questi affidabili compagni per farci guidare, aiutare e ispirare.



“I nostri angeli ci conoscono più intimamente dei nostri genitori o dei nostri sposi. Tengono profondamente al nostro benessere e anche alla nostra salute fisica”, dice Eileen Elias Freeman. “Sanno che cosa facciamo, per che cosa preghiamo, che cosa vediamo e diciamo. Vegliano sulla vita e la morte di ogni nostra cellula, e ci amano, perché siamo creature di Dio, e Dio è amore.”



Anche se oggi ci sono più libri sugli angeli di quanti angeli abbiano mai danzato sulla capocchia di uno spillo, i libri della Freeman, Touched by Angels (Toccati dagli angeli) e Un angelo accanto a noi, sono i miei preferiti. L’autrice sostiene, in modo convincente, che gli incontri angelici profondi e duraturi siano possibili soltanto quando diventiamo coscienti del fatto che la relazione speciale che cerchiamo veramente è quella con lo Spirito. Possiamo anche amare il messaggio e il messaggero, ma non dobbiamo mai dimenticare Colui che li ha inviati.



Come per tutti i doni spirituali, dobbiamo chiedere al nostro angelo di aiutarci. Dobbiamo chiedere allo Spirito di rendere più profondo il nostro rapporto con i custodi celesti, grate che le linee della comunicazione celeste siano collegate.


Dal libro SEMPLICE ABBONDANZA di Sarah Ban Breathnach - casa editrice Corbaccio

Nessun commento:

Posta un commento

COME SI MANIFESTANO GLI ANGELI ?

L'Angelo non possiede i caratteri parzialmente antropomorfi che ci sono stati trasmessi dall'arte e dalla iconografia corrente, ch...