martedì 13 ottobre 2015

LA CASA SI PULISCE ANCHE ENERGETICAMENTE. UNA SECOLARE TRADIZIONE RUSSA PER CHI VUOLE STAR BENE IN CASA.








E’ brutto se in una casa non c’è nessuna energia, ma peggio ancora se una casa è piena di energia negativa.  Induce la stanchezza e l’irritabilità dei membri della famiglia, provoca gli attriti, le liti, la perdita di denaro e persino le rotture dei rapporti.
Ecco perché la casa periodicamente va pulita, e, secondo i russi, i mezzi migliore è l’acqua e il fuoco della candela. Una pulizia generale energetica della casa va fatta 3-4 volte all’anno, un po’ come quella normale...


Passo 1.
SI INIZIA DALLA PULIZIA DELLA PERSONA.

si fa una doccia con il sale.  Il sale diluito nell’acqua ci aiuterà a lavare via delle energie negative accumulatesi nel corso degli anni. Dunque, il corpo va frizionato, senza troppa pressione, con il sale da cucina; tutto il corpo tranne i capelli. Fatto questo, si fa una doccia, chiedendo all’acqua di portare via dal corpo tutto ciò che è meglio togliere. Le parole rivolte all’acqua devono essere convinte: state parlando con un essere vivente. Il corpo diventerà subito leggero, vi sembrerà di aver tolto un brutto peso dalle spalle.

Passo 2.
LA PREPARAZIONE ALLA PULIZIA ENERGETICA DELLA CASA.

E ora è arrivato il momento di fare una pulizia. Vestitevi con semplicità, e non indossate nessun tipo di bigiotteria o i gioielli.  Se possibile, aprite tutte le finestre. Non abbiate paura delle correnti; porteranno via la negatività.  E’ meglio allontanare i membri della famiglia (potrebbero andare a fare una passeggiata per un paio d’ore).
-       Specchi: puliteli con uno straccio umido, in senso orario, facendo tanti giri quanti anni ha lo specchio (se ve lo ricordate). Se non lo sapete, fate 9 giri, con lo straccio.
-       Tutto ciò che non usate da più di un anno, accoglie le energie negative; date via tutto ciò che non serve.
-       Non tenete mai in casa i piatti/stoviglie rotti o scheggiati (quelli sono le peggiori  fonti della perdita delle energie positive).


Passo 3.
LA PULIZIA.

Serviranno  alcune candele sottili e alcuni ramoscelli di iperico o di erica, e un catino con

l’acqua.  L’acqua potrebbe essere strutturata o scongelata (potete caricarla anche con il programma di Lenni Rossolovski “L’acqua strutturata” che  dà all’acqua una forte carica energetica e la struttura, mettendo il barattolo con l’acqua in mezzo alle casse dello stereo.
 https://it.advanced-mind-institute.org/negozio/meditazioni-generiche/l_aqua-strutturata.html

Non usate l’acqua del rubinetto se non  trattata prima.
Prima  spruzzate ogni angolo della casa con questa acqua, poi bagnate la vostra faccia e le mani e fatele asciugare all’aria.
Accendete i ramoscelli delle piante e passatele  tutta la casa  tenendoli in mano, e muovendovi in senso orario.  Visualizzate come lo sporco”sottile” se ne va.
Mettete attorno alla candela un cerchietto di carta bianca o cartone, serve per proteggere le vostre mani dall’energia negativa  che la cera fusa assorbirà.  La cera non deve macchiare le mani!  Solo dopo averlo fatto, accendete la candela.
Andate sul pianerottolo e passata la candela accesa lungo tutto il perimetro della porta, da sinistra a destra.  Prestate  una particolare attenzione all’occhiello, fate con la candela una croce sopra, tre volte.  Trattate anche le maniglie e il campanello.
Poi fate lo stesso trattamento  dell’altra parte del portone.
Fatto questo (avete messo l’ostacolo sulla via dell’entrata dell’energia negativa da fuori), iniziate a trattare la casa.
Muovetevi  da sinistra a destra, senza dimenticare le prese e gli interruttori (è meglio staccare le valvole prima). La candela deve muoversi in senso orario. Trattate i mobili, la scarpiere, le scarpe, i vestiti (ovviamente, con prudenza).
Trattare  i muri con movimenti sinusoidali, dall’alto in basso e viceversa.  Ascoltate il vostro intuito.

Il bagno. lo specchio assorbe sempre molta energia negativa. Trattate le maniglie, gli interruttori. Fate una croce sopra ogni antina dei mobiletti da  bagno,  e fatelo anche dentro gli armadietti. In pratica, nel bagno non ci deve essere nessun oggetto  non trattato: qui non solo ci togliamo la sporcizia, ci togliamo anche molta sporcizia  sottile che poi si deposita ovunque.  Attenzione al WC.


Il computer e la TV  accumulano una grande quantità di energia negativa; trattateli molto bene.
La camera da letto: il letto va pulito con il segno della croce (3 volte), a partire dal cuscino.
Le candele, man mano che le adoperate, si consumeranno; lasciatele su un piattino ma non toccate con le mani la cera fusa. Potrebbero servire fino a 4 candele.
Fatto tutto, tornate alla porta d’ingresso e pulitela di nuovo.
Le candele consumate buttatele via subito,  depositando il sacchetto con la spazzatura nel cassonetto. Non risparmiate il vostro tempo!

Passo 4.
LA PULIZIA DELLE MANI.

Lavatevi le mani con il sapone e  con l’acqua corrente. Lavatele ancora una volta con il sale. Stringete le dita alcune volte e fate un massaggio di ogni dito,  strofinate i palmi in senso orario e poi scuotete bene  le mani. Serve una decina di minuti per una buona pulizia delle mani.

Passo 5.
LA RIPETIZIONE DELLA PULIZIA.

Si ripete tra circa 6 mesi. Se fate la pulizia del genere per la prima volta, è meglio ripeterla tra 3 giorni. Per capire se vi serve un’altra pulizia energetica, accendete la candela e aspettate che bruci a metà. Osservate la cera fusa nel piattino e sulla candela.
Se la cera è scura e le forme sono disarmoniche, significa che la sporcizia è rimasta, se invece la cera è chiara e scende con flusso regolare, la  casa è pulita.

E’ utile lavare i pavimenti aggiungendo nell’acqua delle erbe (decotti, infusi): iperico, assenzio, pino ecc. E almeno una volta all’anno, lavate il pavimento a mano, malgrado lì abbondanza in ogni casa di vileda e varie... questo creerebbe un’aura particolare, un tocco personale. Anche in questa acqua si può aggiungere qualche goccia di essenze (lavanda, pino, eucalipto, arancio).

Cercate di fare più spesso la pulizia umida, specialmente sotto il letto, dietro agli armadi, negli angoli, nei soppalchi. Controllate gli scarichi, un intasamento può anche indicare la presenta di un accumulo delle emozioni negative. Il rubinetto che gocciola porta via il benessere e la salute. Chiudete il coperchio del WC.

Aerate la casa: aprite le finestre e i finestrini almeno una volta al giorno, con qualsiasi tempo.
Usate le campane eoliche.


QUALI COSE NON SI DEVE TENERE IN CASA?


Visto che la casa è una proiezione del nostro corpo e della nostra anima, per non abbassare la sua energia, secondo alcune fonti russe, in casa non si deve tenere:
- i vestiti strappati, scarpe rotte
- le stoviglie screpolate e rotte. Simboleggiano la famiglia e il loro stato riflette i problemi nei rapporti tra i membri della famiglia
- gli specchi rotti, elettrodomestici guasti
- la sporcizia in generale: le forze oscure l'adorano, come adorano i corpi sporchi e le anime poco pulite…
- le cose regalate che non vi piacciono; portano male perché date senza buoni sentimenti
- i quadri che non vi piacciono, che disturbano l'occhio
- i dipinti con i musi degli animali ringhianti: influenzano negativamente creando l'aggressività
- le cose con un passato negativo, comprate nei periodi negativi o che ricordano cose spiacevoli
- alcuni oggetti africani o orientali (maschere, statuine, simboli) possono avere una carica di magia nera
- oggetti d'antiquariato con l'energia sospetta
- i mobili con angoli sporgenti
- le piante rampicanto
- il giunco in casa è molto negativo, attira le malattie e la morte
- gli alberi di natale sono ammessi in casa solo nei periodo delle feste natalizie.

Posso aggiungere: adoperate, chi desidera, il programma di Lenni Rossolovski “L’armonizzazione e purificazione degli ambienti. I campanelli con frequenza alfa”

https://www.youtube.com/watch?v=tssPJI51FBk&list=UUwjS5zwIV6rt4nCQzVminig

COME PROTEGGERSI CON IL SALE (DALLA TRADIZIONE RUSSA)


Gli antichi slavi pensavano che il “malocchio” viene gettato su una persona quando questa è distratta, oppure impegnata in una conversazione: per evitarlo sul tavolo si metteva sempre una saliera scoperta, il sale doveva “spegnere” le energie negative e farle tornare, tramite il mondo sotterraneo, a chi le manda.

Per capire se in una casa c’è un entità maligna e per cacciarla via, serve una padella di metallo (non smaltato o di teflon). Su questa padella si mette un sottile strato di sale, e si accende un forte fuoco. Se in una casa dovesse esserci della sporcizia energetica, il sale si coprirà di macchie scure. Man mano che questa se ne va spaventata dal sale, le macchie si schiariscono. Dopo si prende la padella in mano e si fa il giro di tutte le stanze. Nelle città si consiglia di fare questa pulizia una volta alla settimana.

Se pensate che in casa vostra esista una maledizione o qualcosa di “forte”, ripetete la procedura descritta sopra; sentirete dei piccoli boati e “spari” di sale.

Il sale combatte i cattivi sogni e cura l’insonnia. Coloro che sono nati sotto il segno di Cancro, Scorpione, Pesci, Gemelli, Bilancia, Acquario, devono diluire tre manciate di sale nel’acqua e mettere due ciotole: una vicino alla testa del letto e l’altra nei piedi. I segni restanti devono mettere accanto al letto due ciotole con del sale (secco). Al risveglio si butta tutto nel water. Questa procedura si ripete per tre giorni di seguito.


Sale in cucina: quando salate i vostri piatti (sughi, salse, pasta, minestre) cercate di PENSARE POSITIVO, i russi credono che ciò che si pensa venga registrato nell’aura del piatto. La parole cattive pronunciate dal cuoco/a possono far male allo stomaco. Alcune signore arrivano persino a recitare il “Padre Nostro” salando le loro pietanze, per conservare la salute fisica e spirituale.


CONDIVIDO DA http://radionicaesoterico-scientificarussa.blogspot.it/2015/09/la-casa-si-pulisce-anche.html

Nessun commento:

Posta un commento

LETTERA di Georges Ivanovic Gurdjieff ALLA FIGLIA.

Lettera Di Gurdjieff Alla Figlia Fissa la tua attenzione su te stessa. Sii cosciente in ogni istante di ciò che pensi, senti, desideri e ...