giovedì 5 novembre 2015

ALCUNE CONSIDERAZIONI SU DIO Canalizzaizone di Kryon attraverso Angelo Picco Barilari SECONDA PARTE

SECONDA PARTE
Cos'è questa
parte neutrale, questo neutrone?  L’Uno immutabile dentro ad ogni aggregazione di elettroni e protoni variabili?  Questo elemento è Dio. Il neutrone è la trasposizione fisica di ciò che voi conoscete, di ciò che tu conosci con il termine di Dio. Per questo motivo puoi capire, che quando nelle religioni si dice che Dio è dovunque, che è onnipotente, che è onnipresente, di fatto si afferma questo principio, ovverosia che se mancasse questo nucleo centrale di tutti gli atomi, non ci potrebbe essere nessuna possibilità di movimento positivo, negativo, nessuna possibilità di polarizzazione dell'Energia e quindi nessuna possibilità di vita.

Quello che questo esempio di elettrofisica non ti spiega, è la coscienza legata a questo fatto; che cosa c'è dentro a questo atomo, a questo cuore di atomo, dentro al neutrone fermo? C'è quello di cui ti parlavo prima, questa specie di calderone cosmico, in cui ci sono tutte le potenzialità di vita e di manifestazione energetica che stanno maturando, che si stanno formando e che possono essere i nuclei d’aggregazione di forme di vita sempre più complesse, formate da atomi sempre più sofisticati.

Quando la prima cellula si è formata, sulla Terra, era un meccanismo di vita molto semplice, aveva una struttura semplice poiché le forze che la costituivano erano forze semplici, ma con il passare del tempo, con le necessità evolutive, gli organismi che si sono venuti a formare sono sempre stati più complessi e quella che è chiamata la dialettica della vita, ha avuto esigenze di manifestazione di forze sempre più complesse. Prima la riproduzione della vita richiedeva che da una cellula se ne formassero due, poi tre, poi quattro e avevamo la vita molecolare, la vita delle cellule, questo poi ha portato nel tempo, in miliardi di anni a dei meccanismi sempre più complessi, fino ad arrivare agli esseri umani, a cui per dar vita a un altro essere umano non bastava più avere una scissione del proprio corpo; per dare vita a un'altra forma umana bisogna, tuttora, che ci siano un essere maschile e un essere femminile, che ci sia un rapporto sessuale, in base al quale si può dare vita a un terzo essere che si forma nei nove mesi della gravidanza.

Lascia perdere per un istante le disquisizioni dell'anima e dell'incarnazione e pensa al nascituro in termini di sistemi fisici. Da uno spermatozoo e da un ovulo fecondato, in nove mesi si forma questo meccanismo complesso, un essere che ha in se formato il sistema osseo, il sistema sanguigno, tutti gli organi interni, tutti gli organi di senso, tutte le funzioni, la capacità di parlare, di ascoltare, la capacità di muoversi, la capacità di fare; pensa a quante potenzialità energetiche, a che complessità di potenzialità energetiche sono insite in un essere umano.
Per dar vita ad un essere così complesso, tutte le energie sono dovute diventare sempre più sofisticate, creare dei meccanismi sempre più sofisticati per dar vita a qualcosa di sempre più sofisticato, ma se tu scomponi la dinamica del tuo corpo, ritroverai il nucleo, il neutrone, la polarità negativa e la polarità positiva, negli atomi delle tue cellule. Cosa ti dice questo? Ti dice che la forza che porta avanti la creazione è la maturazione di tutte le energie che ci sono e di tutte le energie che si vengono a formare, è Dio, che oltre essere creatività in movimento, è creatività in movimento che mira a dar vita a sistemi di vita sempre più evoluti, sempre più perfetti, sempre più complessi. Tuttavia, contrariamente a quanto si pensa, questo neutrone non si mette a tavolino e decide arbitrariamente di come programmare la vita. La grandiosità di Dio, è data dal fatto che questo neutrone si lascia trascinare dalla evoluzione delle specie, dalla sua stessa creazione, gioca con essa.
Lui ha a disposizione la sua carica interiore, il neutrone, la scienza lo esamina e trova un nucleo fermo; ed io ti dico che dentro di Dio ci può essere tutto meno che qualcosa di fermo, è una dinamica potenziale di amore, pronta a rispondere ad ogni sollecitazione dialettica che la vita gli sollecita. Esso è privo di giudizio, ed è pronto ad agglomerare dentro di sé principi di Energia femminile e principi di Energia maschile che danno vita alla vita; la grandiosità di Dio è che compie tutto questo con una straordinaria armonia, con una straordinaria gradualità, con amore e verità..

Prima di arrivare a te apro un’altra piccola fonte di pensiero. Questo pianeta, il pianeta terra, tu ne conosci la storia, ha conosciuto diverse epoche; io parlo della storia di prima che ci fossero gli esseri umani. I geologi hanno ricostruito le ere glaciali, hanno ricostruito quasi tutti i mutamenti della terra, e quello che loro hanno ricostruito, ha quasi sempre avuto uno sviluppo armonico. Quando ci sono stati i grandi cataclismi, che hanno portato cambiamenti sulla terra, questi cataclismi sono stati il punto di maturazione, il punto di svolta di tutto ciò che era in maturazione. Anche adesso quando ci sono dei fenomeni atmosferici molto forti, è errato pensare che siano delle cose improvvisate, sono tutti i frutti di spinte energetiche evolutive della terra.

Perché dico questo? Perché se l'uomo non fosse su questa terra, non ci sarebbe nessuno a giudicare che quello che sta avvenendo sulla terra a livello di cambiamento atmosferico è positivo o negativo, nessuno si domanderebbe se ciò che avviene è giusto o sbagliato, ma se uno avesse il privilegio, come io ho, di essere eterno in forma non incarnata, e di poter vedere l'evoluzione sui vari piani di esistenza, ivi compresa la terra, e vedere la modalità di lavoro dell'energia a tutti i livelli, ebbene ti posso assicurare che è una modalità di lavoro graduale straordinario. Per capire meglio questo, dovresti immaginare, pensare alle varie specie animali, vegetali, minerali, che con quanta armonia sono passati da uno stato energetico all'altro, sono passati da un livello evolutivo all'altro.
Ovviamente in alcuni casi ci sono stati dei cambiamenti radicali ma, una volta passati i cataclismi, la natura ha ripreso il suo ciclo e ha ritrovato i suoi equilibri, senza che l'uomo intervenisse. In seguito l'uomo, per ragioni evolutive, è comparso sulla terra e ovviamente ha dovuto cercare di crearsi uno spazio abitativo ed ha dovuto cercare di riadattarsi e di riequilibrarsi alla terra. Adesso in quest'epoca ha fatto esattamente l'opposto, in molte parti del pianeta ha sovvertito quest'ordine e ha sovvertito la naturalità della terra, e quello che sta accadendo, è sotto gli occhi di tutti, ed è per questo che i prossimi cambiamenti di vibrazione della terra porteranno anche dei fenomeni molto forti da un punto di vista atmosferico, perché è inevitabile che ci sarà un ri-equilibrio anche da questo punto di vista.

Ma torniamo a noi
Dio segue una sua scala evolutiva armonica, e questo neutrone è il centro pieno di Energia d'amore. Come mai la chiamo Energia d'amore?  La chiamo così, in quanto, è pronto a rispondere alle necessità di colui o di coloro che ne hanno bisogno. Quando la vita ha bisogno di fare un salto di qualità energetico, ha bisogno di creare nuove forme di vita, nuove specie animali, nuove piante, nuovi minerali, Dio non ha mai detto no, questo non si fa perché io non voglio ma ha dato il suo apporto, dando la sua disponibilità di neutrone, a fare andare avanti la vita in movimento della polarità maschile e della polarità femminile, ha dato la sua disponibilità ad aggregare e a materializzare la vita.
Questa è la grandiosità dell'opera di Dio.

Tu ora potresti chiedermi: "oh Kryon si, quello che stai dicendo è molto bello, ma io come faccio a entrare in tutto questo, a capire e a rapportarmi direttamente a Dio ?".

Bene, ora te lo spiego.
Come essere umano sei stato creato per avere una tua evoluzione e per renderti conto sempre di più che sei uno spirito che abita un corpo, ma, uno spirito che abita un corpo, in qualche modo, è ancora parte di un processo di polarità maschile e femminile in movimento; in realtà la vita delle Entità e la vita dello Spirito sono ancora diverse dalla vita di Dio. Un'Entità, uno Spirito Puro, è un'Energia che è un processo in movimento, come tu sei un processo in movimento; la differenza che c'è tra me come essere di luce e te come essere di luce, è data semplicemente dal grado di consapevolezza, in più le Entità come me, come Kryon, le Entità che non si sono mai incarnate, hanno la possibilità di avere a disposizione sempre un'Energia in più rispetto a te, che è la stessa Energia che tu avrai quando avrai lasciato il corpo, perché tutti i tuoi processi vitali sono guidati dall'Energia vitale.
L'Energia vitale nel momento in cui sarà trasformata dalla consapevolezza in Energia di luce, non farà nient'altro che rafforzarti come Entità e come Spirito, perché vivere con consapevolezza e con coscienza ti porta a lasciare sempre meno Energia vitale a livelli bassi, nel momento in cui il tuo corpo fisico muore, ed a portare sempre di più questa parte di Energia vitale come energia di luce. Senza uno sviluppo adeguato della consapevolezza e della coscienza, la tua energia vitale tornerebbe alla terra ed agli altri elementi, perché niente è sprecato dall’esistenza e tutto è utilizzato nel modo più adeguato. Più tu sei consapevole, e più il tuo spirito prende parte di questa Energia vitale e la trasforma in Energia Spirituale, ed allarga la tua capacità e la tua Energia come Spirito, sempre nell’ottica del processo in movimento. La differenza quindi, al di là della potenza energetica, è data dalla consapevolezza nel capire come Dio lavora.

Noi Entità conosciamo la volontà di Dio semplicemente per il fatto che conosciamo lo sviluppo armonico di tutte le sue leggi universali, della dinamicità e della dialettica dell'Energia e della vita in movimento, ed è attraverso questo che sappiamo come Dio opera, e ci facciamo fautori della sua volontà semplicemente leggendo il passato, il presente e vedendo qual'è il futuro più probabile di ogni cosa che esiste, da un granello di sabbia ad un'intera galassia. La volontà di Dio si legge nel processo in movimento di qualsiasi parte energetica, e più si ha la perfezione, si ha la conoscenza, si ha la purezza di Spirito, più si riesce a comprendere e ci si lascia attraversare dalla volontà di Dio, e qui, arrivo a te.

Tu, così come noi Entità, come qualsiasi cosa che esiste, hai la struttura potenziale per essere a contatto direttamente con Dio. Rispetto alle specie animali, gli esseri umani e le Entità evolute hanno la consapevolezza e la coscienza individuale che si forma incarnazione dopo incarnazione. Alcuni di voi arriveranno anche ad avere 8.400.000 incarnazioni per completare questo processo e non intendo alcuni di voi che leggete questo libro, ma alcuni di voi come parte dell'intera umanità. Altri possono, lavorando con consapevolezza, avere molto prima questa possibilità di essere in contatto con Dio e grazie alla nuova energia di cui io Kryon sono portatore, vedere accorciarsi vorticosamente i tempi di realizzazione, i tempi finali.

Quindi come fai a sperimentare Dio, a viverlo e a comprenderlo? Molto semplice, di fatto i tuoi atomi contengono questi neutroni; questa parola mi piace particolarmente, neutrone, qualcosa che è neutro e già questo ti dovrebbe dire qualcosa, ma andiamo per ordine.
Un altro segreto di Dio è che il centro di ogni neutrone è uguale al centro di un altro neutrone; i neutroni che costituiscono il tuo corpo fisico sono gli stessi che, a livello sottile, costituiscono l'Energia delle Entità Spirituali, sono gli stessi che costituiscono le molecole delle pietre, sono gli stessi che costituiscono le molecole del regno vegetale ed è anche per questo che si dice che Dio è dappertutto. Il suo centro è identico in ogni atomo di materia. Quindi una volta che tu entri in contatto con il tuo centro, coi tuoi neutroni, di fatto entri in contatto con Dio e più sei sottile, più sei consapevole, più sei in grado di percepire delle cose, di percepire la volontà di Dio.

Io Kryon e le altre Entità, per capire esattamente la volontà di Dio, il suo volere, facciamo esattamente due cose: la prima è mantenere la purezza dello spirito e la seconda è entrare nei nostri neutroni e ascoltare la voce e la volontà di Dio; quindi ti dico questo perché più diventi un essere puro e più hai la possibilità di percepire dentro di te la volontà di Dio, e quando dico la volontà di Dio, non dico solo la volontà di Dio per quanto riguarda gli accadimenti, le cose - anche quello - ma soprattutto la volontà di Dio che ha a che fare con te stesso e con la tua evoluzione. Oltretutto, sempre con questo tipo di lavoro puoi sapere sempre di più su te stesso e sulla tua evoluzione. Quando metti in pratica quello che è stato canalizzato da me altre volte, attraverso il mio partner Angelo, ossia il contatto con il tuo spirito di luce, puoi ottenere una serie di informazioni, ma questo spirito di luce è ancora una parte del processo in movimento, in realtà il tuo spirito di luce ti può dare informazioni che provengono dalla tua memoria evolutiva, ti può dare informazioni sulle tue vite passate e delle informazioni che ti seguono e ti servono per questa vita. Ma se vuoi vivere l'esperienza di Dio, devi andare ancora oltre al tuo spirito di luce; ed allora come fai?

Prima ti spiego proprio la tecnica e poi faccio qualche considerazione, in modo che tu possa capire e riscontrare nei vari insegnamenti che ci sono stati nel mondo, quelli che contengono questa valenza, poiché anche qui, quello che ti dirò forse lo conosci già; ma quello di nuovo che io ti sto dicendo è inerente al processo di come arrivare a fare queste deduzioni, è tutto così logico, così naturale e così semplice, la verità è semplice.
Bene, neutrone significa qualcosa di neutro; la prima cosa che hai bisogno di fare per entrare in contatto con Dio, usando te stesso, usando la tua parte divina (i tuoi neutroni riuniti sono la tua parte divina), è quella di metterti in una situazione di neutralità.
Cosa significa una situazione di neutralità? Significa per esempio, applicare una delle tante tecniche che conosci, che hai sperimentato, che ti sono consone, che ti aiutino a entrare in uno stato in cui la tua emotività è praticamente vicina allo zero, che le tue preoccupazioni fisiche sono praticamente vicine allo zero, che il lavoro della tua mente è praticamente vicino allo zero, tutto ciò che ha a che fare con condizioni di disturbo fisiche, emotive, mentali, di sentimento, d’emozione hanno bisogno di essere portate a zero; hai bisogno di essere in una situazione neutra.
Capirai tu quali sono le meditazioni che ti servono per fare questo, e attenzione che meditare non è solo rimanere a gambe incrociate a cantare la Om, ma per esempio se io ho di fronte un ragazzo di vent'anni pieno di salute, grazie a Dio, e dico, guarda che devi meditare per entrare in uno stato di neutralità, e lui prova a mettersi a gambe incrociate, a respirare, recitare i mantra, ma sento il nervosismo e l'irritazione che gli sale dentro, ebbene non arriverà mai a uno stato di neutralità; magari ha bisogno di fare una bella corsa, ha bisogno di andare un'ora e mezza a fare ginnastica, a impegnare il suo corpo fisico, avere un po' scaricato quell'esuberanza energetica che si ritrova; dopo basta un qualsiasi esercizio di rilassamento e anche lui è in condizione neutra.
Quindi ognuno trovi quelle cose che lo aiutino a rilassarsi. Questa è la prima condizione.
Quando sei in uno stato di neutralità, il secondo passo è questo: trova una zona del tuo corpo in cui ti senti bello comodo, a piacimento, a casa tua, e anche qui le varie discipline hanno indicato i vari punti: c'è chi insiste sul terzo occhio, c'è chi insiste sul centro del cuore, c'è chi insiste sul centro hara, c'è chi insiste sui piedi appoggiati a terra.
Io dico, fai degli esperimenti e trova quella parte del corpo in cui tu ti senti a tuo agio; può essere anche il mignolo della mano destra, per esempio.
Rimani in questo punto assolutamente in silenzio, ed in questo silenzio, in questa neutralità forse sperimenterai ciò che Dio è. Nessun pensiero, nessuna emozione; silenzio assoluto. Come mai silenzio assoluto? Il silenzio assoluto è la condizione di neutralità e per conoscere Dio hai bisogno di avere una condizione neutrale di ottenere un silenzio interiore, ed in questo silenzio conoscerai Dio. Potrà capitarti che per molto tempo resterai semplicemente avvolto dal silenzio, ti sembrerà che nessun cambiamento venga della tua vita esterna, ma in realtà le cose cominceranno a cambiare, perché Dio opera dentro di te, finalmente hai messo in tranquillità la tua mente, le tue emozioni, i tuoi sentimenti, i tuoi pensieri, i tuoi contrasti.
Sei vuoto, e quando tu sei vuoto, vuoto e neutro come i tuoi neutroni, crei una situazione di corrispondenza, di apertura interiore, a quel punto Dio entra; di fatto è sempre stato dentro, perché i tuoi neutroni sono Dio, non pensare che arriverà qualche Entità dall'esterno, dirà "toc-toc, sono Dio, posso entrare?"; no, Dio emerge, sale dai tuoi neutroni, quello è Dio.

Fai questo per un po' di tempo, poi dopo, siccome abbiamo detto che Dio è una Colui che accorda la sua disponibilità se è stimolato dai processi in movimento, potrai chiedere di avere delle indicazioni. In quel momento avrai delle risposte, questa parte neutrale è ravvivata dalla tua richiesta, come si è detto prima, Dio è disponibile e dà la sua presenza per creare atomi positivi e negativi, e creare la vita, così è disponibile a manifestarsi a te, attraverso delle richieste che tu gli fai, e nel momento in cui tu gli farai una richiesta avrai una risposta che, come abbiamo visto altre volte, può essere sui cinque livelli; potrai avere un'immagine, potrai sentire una voce che ti parla, potrai avere una sensazione, un gusto o un profumo.
Ti dico subito che quella risposta che proviene, di fatto, dall'amore di Dio, viene a te demandata da una Entità ponte, che può essere il tuo spirito di luce, che può essere il tuo Angelo custode, può essere Kryon; ma è Dio che dona la sua disponibilità a manifestarsi.
A te poco importa che non sia proprio il neutrone di fatto a parlarti, ma per te è importante che il neutrone, Dio, abbia questa disponibilità d'amore nei tuoi confronti e sollecitato da questa disponibilità d’amore nei tuoi confronti, ti dia una risposta.

Come mai è importante che tu sappia queste cose su Dio? Oltre che per una tua corretta informazione, questo è importante in questa nuova era, poiché tu puoi essere sempre di più un’ elemento decisivo per far transitare sempre più essere umani verso la Nuova Energia, affinché si compia appieno il contatto con il Divino in modo consapevole, per la co-creazione consapevole che è il vero sviluppo evolutivo di questa era l’Era dell’Acquario. Questa era rappresenta, più che mai, la possibilità energetica di entrare in contatto con l’utero della creazione, il calderone, ed indirizzare, per questo piano d’ esistenza, l’evoluzione della vita. Smetterla di subire passivamente, come avvenuto con la vecchia energia, ciò che succede nella vita, ed iniziare ad essere co-autori, co-creatori della vita, dell’esistenza, sviluppando una consapevolezza ed una coscienza adeguata a questo compito. E tu se entri in contatto con Dio puoi avere la possibilità di sviluppare questa consapevolezza adeguata, ed essere anche in questa dimensione materiale, un co-autore spirituale della vita.

Ora facciamo un accenno e poi facciamo una meditazione insieme su questo.
L'accenno è questo, se tu esamini tutte le religioni che esistono, tutte le religioni hanno in comune dei principi molto importanti, come la pace; oltre a questo hanno, ognuna di esse, ha sviluppato una serie di pratiche per arrivare a portarti in uno stato di neutralità: preghiera, adorazione, meditazione, fare i riti; indipendentemente dalle credenze, indipendentemente dalle popolazioni, tutte le pratiche religiose hanno un unico scopo, quello di portarti ad uno stato di neutralità per percepire la presenza di Dio. Se le religioni lo hanno fatto, lo puoi fare anche tu, prova la pratica che ti dà la possibilità di entrare in uno stato di neutralità e usala; inoltre in una delle canalizzazioni precedenti ti avevo ricordato che la religione ebraica aveva introdotto questo concetto, che non solo l'uomo cerca Dio, ma anche Dio cerca l'uomo ed adesso hai capito in che modo, poiché essendo Lui presente nei tuoi neutroni, ha bisogno d'avere spazio per potersi manifestare, e quindi cerca quell'uomo, che potresti essere tu, che è disposto ad entrare in contatto con Lui, visto che Lui c'è, è nella tua carne, nelle tue cellule.
E c'è un'altra religione, parte di un'altra religione, parlo in particolar modo del buddismo e dello zen che hanno insistito molto sul silenzio mentale, come mai? Perché se la tua mente è silente, in questo silenzio tu hai la conoscenza diretta.
Buddha ottenne l'illuminazione, proprio perché riuscì a mantenere questo stato di silenzio mentale, d'equilibrio mentale; di fronte a tutti i fantasmi della mente. Il giusto sentiero del Buddha, l’ottuplice sentiero del Buddha, le otto pratiche del buddismo e delle qualità del buddismo, sono un invito all'equilibrio. Rimanendo nello stato di neutralità (neutrone e neutralità), si sviluppa la compassione e Buddha si è illuminato attraverso lo stato di neutralità assoluta.
Gesù ha combattuto con il diavolo nel deserto e come ha vinto la battaglia? Rimanendo ancorato alla compassione e alla neutralità e all'amore di Dio.
C'è un altro maestro che io voglio citare e questo maestro è colui che è stato conosciuto prima come Bagwan ed in seguito come Osho. Perché parlo di lui? Perché ha preso alcuni passaggi dello zen e del buddismo, oltre che aver parlato ed avere messo insieme molte pratiche di meditazione, ha insistito su un punto fondamentale del suo insegnamento: lui lo ha chiamato l'essere testimone. Significa che ogni cosa che ti capita bella o brutta, oltre che parteciparci fisicamente, devi fare in modo che dentro di te ci fosse una terza parte, un osservatore, che rimane neutrale e testimone di tutto ciò che accade. Questo è un filone estremamente, importante perché ti riconduce a questo elemento centrale del neutrone, l'essere testimone è in altre parole lo stesso atteggiamento di neutralità e d'equilibrio del buddismo e della stessa essenza del neutrone.Quindi per trovare Dio e per viverlo dentro di te tu hai semplicemente bisogno di entrare in uno stato di neutralità e di lasciare che il silenzio ti abiti, ed in questo silenzio tutto fiorisce, tutto nasce.

L'ultima considerazione su quest'argomento, la faccio ricollegandomi al bambino, al nascituro; il bambino sta per nove mesi in uno stato di silenzio e in questo stato di silenzio, nel ventre della madre si sviluppa la vita e la vita si sviluppa nel silenzio In questo silenzio succede, che normalmente dopo nove mesi, hai il bambino e/o hai la bambina. Quindi se tu abiti il tuo silenzio, ti assicuro che dal tuo silenzio nasce qualcosa, che è la tua evoluzione, che è la tua essenza, che è la tua esistenza.
Un'ultima precisazione sui bambini. Mi potreste dire, "Kryon, quello che stai dicendo non è del tutto esatto perché i bambini poi, se la mamma ha dei problemi nel vivere la gravidanza, possono avere delle malattie, possono esserci delle complicazioni". Vi dico tutto ciò è vero, ma attiene alla parte della formazione dell'Energia vitale del bambino. Tutte le problematiche del feto sono problematiche inerenti all'Energia vitale; vi sono anche, a volte, problematiche provenienti da vite precedenti, che si somatizzano, a livello del karma, sempre nella vita dell'Energia vitale del bambino e nella vita dell'Energia vitale d'ogni essere umano.
Ma quello che avviene a livello di consapevolezza e di coscienza, nella parte profonda del bambino, è uno stato di situazione di silenzio; e ricercare il ventre materno, una volta che sei uscito, anche quando sei adulto, significa ricercare questa condizione di silenzio da cui si proviene, e quindi è cercare Dio.

Tu cerchi maestri, cerchi i guru, cerchi gli insegnamenti, cerchi i canali e le canalizzazioni, poiché la tua domanda evolutiva, di fatto, è: come posso essere riportato al silenzio che vivevo nell'utero materno? Perché la condizione di silenzio che tu vivevi nell'utero materno, è la condizione più vicina all'essenza di Dio, che tu giacché spirito, conosci, e com'essere umano vagamente ricordi, specialmente se sei uno spirito evoluto. E quando hai a che fare con un bambino irrequieto, con un bambino che ha dei problemi, anche vistosamente gravi, come per esempio i bambini down o altre problematiche di questo tipo, sii sicuro che sei di fronte ad un'anima altamente evoluta, ad un'anima altamente sensibile, ed anche tu che sei un'anima altamente sensibile ricerchi le condizioni di silenzio dell'utero materno, perché queste sono le condizioni che ti ricordano l'Energia Divina dalla quale provieni.
Quando vuoi sperimentare di nuovo quello stato, quella connessione con Dio direttamente, quello che hai bisogno di fare, è di ritirarti in uno stato neutrale e di rimanere nel silenzio; è importante, è la voce di Dio, il silenzio.

Io sono Kryon Entita' Angelica della compassione e tu sei immensamente amato.

Canalizzaizone di Kryon attraverso Angelo Picco Barilari









1 commento:

CHIAMATE GLI ANGELI CON LA MENTE..........

Chiamare gli angeli con la mente Pensate tra voi, “Angeli, per favore aiutatemi”, e loro saranno con voi in un istante.  Se siete sinceri...