domenica 1 aprile 2018

ACCENDERE IL NOSTRO SPIRITO....Aïvanhov



« I ceri e i lumini che si accendono nelle chiese sono simboli del nostro spirito e della nostra anima, che ogni giorno dobbiamo accendere alla fiamma celeste. Quando li avremo accesi, potremo accendere anche altri spiriti e altre anime intorno a noi.

Nelle chiese ortodosse, il mattino di Pasqua, ogni fedele tiene in mano una candela. Il pope inizia accendendo un cero; a quel cero, l'officiante più vicino, che lo assiste, accende il proprio; poi, l'uno dopo l'altro, ogni fedele accende la propria candela alla fiamma della persona che ha accanto. Così, di cero in cero, si direbbe che il fuoco sia in cammino... fino al momento in cui la chiesa è piena di una moltitudine di fiammelle.

In una Scuola iniziatica, impariamo ad accendere il nostro spirito e la nostra anima al fuoco divino, e una volta che li abbiamo accesi, non smettiamo di alimentarne la fiamma affinché anche altri spiriti e altre anime possano venire ad accendersi a quel fuoco. »


Omraam Mikhaël Aïvanhov

Nessun commento:

Posta un commento

LA RICETTA DELLA PACE.....

LA RICETTA DELLA PACE Anonimo ritrovato nell'antica chiesa di S. Paolo a Baltimora - A.D. 1692  Passa tranquillamente tra il rumore...