domenica 25 marzo 2018

DISTINZIONE TRA GIOIA E FELICITA' ....



“Ora, per quanto riguarda il problema del sentire così poca gioia, non è un problema del Corpo di Luce. Di fatto, più il Corpo di Luce è radiante, più difficile può essere a volte sentire la Gioia. Questo perché l’intensità della luce fa molta pressione sul veicolo fisico e questo può essere interpretato come “stress” e “depressione”. Vedete, carissimi, nella vostra cultura per migliaia di anni non avete sperimentato intensa gioia e luce. Il corpo non è abituato alle sensazioni d’intensa energia nel Corpo di Luce, perciò tanti sentono che la vita sta “andando troppo velocemente” e c’è poca gioia.

Dipende da voi, come Operatori di Luce, interrompere gli schemi del passato e permettere al corpo di interpretare l’intensa energia non come stress, ma come Gioia e Passione. Implica semplicemente un cambiamento di percezione e comprensione, perché una volta che percepisci che la gioia è sempre lì e che tutto ciò che devi fare è permetterla e riceverla, puoi allora sentirla ed esprimerla.

Non giudicate voi stesso, perché pensate di sapere che cos’è la gioia. In verità, state imparando solo ora il vero significato della Gioia e come può essere sentita ed espressa. Perché la “gioia” non è “felicità” come tale. La gioia può essere sperimentata senza la felicità, perché non sono uguali. La gioia è un profondo stato di consapevolezza spirituale in cui ci si connette con Tutto Ciò Che E’ e si capisce il proprio posto nella Grande Danza Cosmica della Vita. E' una profonda gratitudine per la Vita e per i Doni della Sorgente. La felicità è un’emozione, che insorge quando un essere si trova in circostanze che sono confortevoli, sensuali, divertenti e danno piacere al corpo e all’anima. Ora idealmente, l’esperienza della Gioia e della Felicità come Uno è quello che cercate tutti. E davvero, man mano che vi sentirete in pace con la vostra Gioia Interiore e più esperti nel Creare la vostra realtà, sarete allora davvero in grado di sperimentare sia la Gioia che la Felicità nello stesso momento.

Comprendete, però, che come essere risvegliato, siete già in quello stato di Gioia, se solo la permetteste e l’apprezzereste. Poi, una volta che avrete sentito la gratitudine, potrete cominciare a creare la felicità che darà piacere al vostro corpo e alla vostra anima e si unirà con la Gioia in modi miracolosi e meravigliosi.”

L'Arcangelo Michele attraverso Celia Fenn

Queste informazioni sono arrivate sotto forma di conversazione con l’Arcangelo e viene messa per iscritto come tale.


TRATTO E CONDIVISO DA 

Nessun commento:

Posta un commento

SULLA LUCE......

Sulla Luce Tutto è frattale della Presenza Divina. L’immensamente grande e l’ immensamente piccolo si uniscono, si rispecchiano, interagisco...