sabato 8 luglio 2017

LA DIVINA SOLITUDINE E LA COPPIA


“Alcune delle donne, e degli uomini che si trovano ora nella condizione di single,
sono condizionate a sentire di dover avere un partner. Ancora una
volta, diciamo, abbracciate la vostra solitudine.

L'avete scelta, vi onoriamo per il percorso che avete scelto. L'ideale per il pianeta,
non è quello di essere maschio o femmina, piuttosto un perfetto
equilibrio di ENTRAMBI, ma per il momento si trova ancora in uno
squilibrio di risonanza patriarcale.

Noi onoriamo quelli di voi nella biologia femminile, la vostra forza sta davvero progredendo nel
creare l'equilibrio che arricchisce.



Davvero la super-anima è
androgina, autonoma, autosufficiente.



Ciò non significa che l'amore
non sia la base frequenziale dell'anima, anzi ne è la più alta
vibrazione. E’ la risonanza che viene prodotta dall’ Anima Ascesa al
Cosmo,e riflessa come armonica collettiva di amore cristallino.

C'è un momento in cui quelli di voi che hanno interpretato il ruolo di
anime compagne, si individualizzeranno, e nei vostri termini, se ne
andranno con gioia.

L'anima evoluta nel raggiungere l’onnipotenza, diventerà completamente
autosufficiente, e così facendo irradierà lo spettacolare amore
incondizionato verso TUTTI.


E’ così che dovrebbe essere, è così che
deve essere. E’ così che ascendete.



La promozione finale dell'anima
non si ottiene nella coppia, vedete. Si ottiene all'interno del Sé
Divino nell’armonica universale a Tutto Ciò Che È. Capite?

Questa è l'attivazione del Sé alla risonanza divina del Campo Quantico
Cristallino.



La separazione deve avvenire prima della riunione
collettiva finale, deve avvenire in modo alchemico per permettere la
coalescenza finale in Tutto Ciò Che È.





E’ chi SIETE.

E’ IO SONO colui SONO.  E’ il sentiero scelto, diretto di tutti voi.

In aggiunta, il nostro punto qui è che se vi trovate in Solitudine,
riconoscetene lo scopo.

Se vi trovate in una relazione raffinatela in
bellezza per l'amore più grande di non dipendenza.



Scoprirete davvero
che l'amore si espande e la relazione diventa più appropriata, più
risplendente nella non dipendenza; proprio come scoprirete che le
relazioni di dipendenza non equilibrata sono strade a senso unico, ed
alla fine falliscono.

Nella sovranità l’umanità vedrà se stessa nel quadro funzionale di
essere 'intera' e non di essere di proprietà del partner o la 'dolce
metà' di qualcuno.


Ognuno porterà il proprio SÉ integrale, intero
nella pienezza, nell’energico flusso di energia verso la relazione, in
un modo che non si verifica spesso oggi.

Ci sono punti preconcordati che permettono la libertà di scelta e di
cambiamento, anche se tale cambiamento è per porre fine alla
relazione.

Nella sovranità gli individui condividono il proprio
meglio, senza compromessi di ideali. Ognuno riconoscerà la divinità
dell'altro, e manterrà l'integrità del SÉ.




Maestri,Vedete, in tempi di solitudine scelta, voi siete in grado di
tranquillizzare la mente ed aprirvi allo Spirito … ed in questo
processo si aprono le Porte Angeliche e lo Spirito vi abbraccia.



Il paradosso è che nella solitudine sacra, voi in realtà NON siete soli.


Maestri, nel distacco, per quanto difficile,



la vostra separazione vi consente una libertà non complicata per esaminare voi stessi e
l’espressione della vostra vita in una profonda perlustrazione.



E questo è davvero il requisito per tutte le anime evolute.



Ci sono sempre dei posti nel flusso della vita per la contemplazione solitaria
sul Sentiero della Maestria.



E’ sempre stato così…



CONDIVISO DA http://www.spaziosacro.it/interagisci/blog/blog2.php/la-divina-solitudine-e-la

Nessun commento:

Posta un commento

PERDONO...COME LIBERARSI DA RANCORI E AMAREZZA

Quando qualcuno che vi è caro vi ferisce, voi potete covare rabbia, risentimento e pensieri di vendetta oppure abbracciare il perdono e and...