lunedì 8 maggio 2017

RISVEGLIARE LE COSCIENZE di Monique Mathieu


Risvegliare le coscienze

di Monique Mathieu


"In questo momento, inizia una presa di coscienza individuale e globale dell'umanità in tutti gli ambienti, sia in quelli politici, scientifici, medici che in altri. Tutti stanno ricevendo degli impulsi sempre più forti che servono a far risvegliare sempre più le coscienze per il nuovo mondo che, a poco a poco, si stabilirà nella vostra vita.

Ciascuno di voi deve comprendere qual è il suo ruolo in questo cambiamento.

La prima cosa sulla quale dovete lavorare, è la padronanza! Non può esserci un reale cammino spirituale senza padronanza, padronanza in tutto ciò che siete nella vostra vita di terza dimensione, vale a dire la padronanza dei vostri pensieri, delle vostre parole, dei vostri sentimenti, delle vostre emozioni, la padronanza sulla vostra reattività, sui vostri comportamenti relazionali, su tutto ciò che tocca i vostri sentimenti profondi e l'Amore.

Torniamo agli impulsi che hanno una grande importanza. Voi non vi rendete conto, ma tutti quanti ricevete degli impulsi che sono come delle piccole onde, ma molto più potenti delle onde di energia che vi inviamo noi.

Grazie a questi impulsi, si potranno verificare delle scoperte simultanee in luoghi diversi. Uno scienziato non ne copierà mai un altro! Semplicemente, gli scienziati riceveranno nello stesso istante un impulso che li condurrà verso una particolare scoperta! Così potranno verificarsi delle scoperte simultanee in luoghi diversi del vostro mondo.

Questi impulsi stanno accelerando sempre di più. Essi saranno basati principalmente sul risveglio delle coscienze e sul risveglio dell'Amore in ciascuno di voi. Riconoscerete questi impulsi perché vi renderete conto di quanto state cambiando e perché non avrete più lo stesso sguardo su voi stessi e sulla vita.

Gli impulsi saranno inviati anche all'insieme degli esseri umani affinché desiderino, creino e realizzino una nuova società. Questa nuova società appartiene all'uomo di domani ed anche all'uomo di oggi. Bisogna cominciare a costruirla. Voi siete al capolinea, alla fine della civiltà, alla fine del ciclo.

Parleremo anche di tecnologia.

La tecnologia non è un male in sé, è il suo utilizzo che può essere nocivo per gli esseri umani. La tecnologia sarà totalmente differente, diremo anche praticamente inesistente. Di certo questo non si verificherà domani, poiché finché voi non avrete acquisito un determinato livello, avrete bisogno di una tecnologia molto più adattata all'uomo, una tecnologia che non li renderà dei robot, cosa che purtroppo in un certo qual modo sta facendo la tecnologia attuale.

Quindi, nel mondo di domani (o di dopodomani), la tecnologia non avrà più ragione di esistere perché le capacità della mente saranno restituite all'uomo. Egli sarà capace di utilizzare praticamente tutte le sue facoltà, mentre attualmente ne utilizza pochissime, perché così deve essere, per permettergli di comprendere ciò che è la materia e la vita.

Se l'essere umano ha perso certe facoltà della mente, è perché sono affondate sempre più profondamente nelle basse vibrazioni della materia di terza dimensione. L'uomo non andrà più in basso di così! Avrà ancora dei momenti difficili da vivere sul pianeta Terra, ma più in basso di così non andrà perché ha "toccato il fondo", come dite voi sulla Terra.

Quindi cosa bisogna fare adesso? Darsi una grande spinta per risalire il più possibile verso un'altra coscienza e verso le alte vibrazioni dell'Amore!"

Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :
che non sia tagliato,
che non subisca nessuna modifica di contenuto,
che fate riferimento al nostro sito http://ducielalaterre.org
che menzionate il nome

di Monique Mathieu.
Licenza Creative Commons

Nessun commento:

Posta un commento

IL TRADIMENTO Aïvanhov

« Quanti subiscono un crollo perché si sentono traditi! Ripetono: «Ma com’è possibile? Lui mi aveva promesso… Lei mi aveva giurato…».  D’a...