domenica 12 ottobre 2014

I SETTE ARCANGELI, I LORO RAGGI E I LORO DONI


                  
  I SETTE ARCANGELI, I LORO RAGGI E I LORO DONI

                                                                                                                
  MICHELE --  Il suo nome significa “Chi come Dio?”.  Egli opera attraverso il primo raggio della luce,  in virtù della frequenza del blu zaffiro che è  esplicitazione della fede, della volontà di Dio, della protezione e liberazione da tutti i mali. Con tali attributi saremo capaci di sconfiggere ogni nemico (che è sempre, in realtà, un nemico interiore). Michele incoraggia l’altruismo, la responsabilità e il senso del prossimo. E’ potente coadiutore di coloro che si preoccupano del bene del creato e delle creature e che si adoperano pacificamente per il bene, la verità e la giustizia.
 Respira entro un raggio di luce blu zaffiro splendente, sii consapevole dell’incommensurabile potenza di questo flusso di energia, nutriti di forza, fiducia, pace e sicurezza e nell’armonia e fratellanza universali. Preparati così a  conseguire  la capacità di padroneggiare le emozioni e i sentimenti che esteriorizzano i tuoi blocchi. Sarai inattaccabile  e  ti incamminerai sul sentiero di una maggiore crescita spirituale.
JOPHIELE— Il suo nome significa “ Dio mia verità”. Giallo-oro è il colore del secondo raggio  ove opera questo Arcangelo, che rappresenta la costanza, l’intelligenza, la saggezza, il discernimento   e il progresso. Siamo nel regno dell’energia cristica, dell’espansione della coscienza, della luce risplendente dell’illuminazione.  Egli ci ricorda che dare e ricevere devono essere armonicamente uniti, un equilibrato interscambio infatti produrrà totalità e pienezza.
Invoca con fiducia Jophiele, egli  risponderà prontamente al tuo richiamo. La sua energia stimolerà l’acume dell’ ingegno per trarti fuori da vicoli ciechi, per sostenerti nel superamento degli  scogli che ostacolano la piena realizzazione e l’adempimento dello scopo della tua esistenza.
CHAMUELE – Il suo nome significa “ Dio, mio fine!”. Guida il terzo raggio che vibra della potenza della fiamma rosa. Si tratta dell’Arcangelo della carità, dell’amore spirituale disinteressato, della benevolenza, della tolleranza, del contatto con le energie superiori e i mondi sottili. Il raggio rosato ci sostiene nel compito di armonizzare i sentimenti con i nostri scopi in modo da poter vivere in modo armonico, privi di paure re angosce.
Lasciati avvolgere dalla nuvola rosa dell’energia di Chamuele e scopri il vero segreto dell’amore con la sua forza di elevazione. Bandisci lontano da te tensioni, squilibri, gelosia, senso da abbandono. Riscalda il tuo cuore con la fiamma rosa.  Sciogli con l’aiuto dell’ Arcangelo i grumi e le vibrazioni dense trasformandole nell’intima luce di un amore che irradia gioia.
GABRIELE—Il suo nome significa “Dio potente”. Gabriele è l’Arcangelo della luce bianca, della forza radiante che riunisce in sé tutte le frequenze che si rendono visibili nei colori dell’iride.  Speranza, desiderio di perfezione, equilibrio , sacro dono della purezza e rinnovamento sono le caratteristiche del quarto raggio.
Chiama Gabriele a custode dei tuoi pensieri, parole e azioni. Chiamalo se ti senti ferito, offeso, danneggiato, provocato o quando la tua vigile compostezza viene messa a dura prova. Poniti sotto una purificante, rischiarante cascata di luce per essere penetrato e completamente illuminato.  Il potente campo di energie della luce bianca rischiarerà le tue percezioni, placherà le tue emozioni, illuminerà i tuoi sentimenti, stabilizzerà attorno a te e in te le tre virtù che essa ha a fondamento: chiarezza, purezza e sincerità. Potrai in tal modo spazzare via tutto ciò che in te non è in sintonia con il volere del tuo Sé Superiore.
RAFFAELE – Il suo nome vuol dire “ Dio risana”. Il quinto raggio risplende dell’armonia del verde e simboleggia verità, guarigione, intelletto, concentrazione e solennità. L’Arcangelo Raffaele opera per l’autentica salute di corpo, anima e spirito, attraverso la conversione delle strutture di pensiero false, di schemi  ingannevoli e condizionanti, di stati mentali di dipendenza  in modelli conformi all’ordine divino.
Il  nostro corpo parla,  decifriamo  il suo linguaggio.  Comprendiamo come ogni processo di guarigione richieda un percorso di auscultazione interiore e che guarire il fisico significa sanare, prima di tutto, le ferite psichiche ed emotive che abbiamo trascurato di far rimarginare. Invochiamo Raffaele, immergiamoci nella vibrazione rigenerante del verde ogni volta che ci sentiamo disarmonici e provati dalle difficoltà della vita. Invitiamo la potenza di questo raggio anche per sostenere la  Madre Terra  e per risanare tutto ciò che è Vita attorno a noi.
URIELE – Il suo nome vuol dire “Fuoco di Dio”, espressione del potere alchemico di Dio e fa riferimento alla sfera del rosso-rubino, nella quale sono rappresentati il servizio altruistico, la pace e il perfetto benessere. Il sesto raggio potrà infondere in noi la capacità della trasmutazione della materia e del controllo sulla realtà fisica circostante, di ogni esperienza che la vita ci propone. 
Invoca l’Arcangelo Uriel  e colma il tuo cuore di gratitudine, facendoti penetrare dall’energia rosso-rubino. Esso innalzerà il tuo sguardo e scioglierà le formazioni di pensiero  distruttive e pessimistiche, trasformandole nel loro esatto contrario - cioè speranza, creatività e ottimismo.
ZADKIELE – Il  suo nome vuol dire  “Favore di Dio”  e svolge il suo servizio nell’alta sfera della vibrazione del viola, che sprigiona forza di conversione, purificazione, rigenerazione, perdono e giustizia di Dio.
Rivolgiti all’Arcangelo Zadkiel. Egli dal cerchio della luce viola, si prenderà cura di te con infinito amore e pazienza quando vorrai liberarti e allontanarti da limitazioni terrene, da dolore e preoccupazioni. Realizzerai  così un riassetto di carattere illuminante nel segno della luce. Ti sbarazzerai  di  pesi inutili e giungerai alle più alte  sfere, connettendoti profondamente e totalmente con l’energia divina.
Nota:  Il nome di un Arcangelo è in realtà il nome dato ad una particolare sfaccettatura di Dio, ad una sua qualità o attributo. Invocare un Arcangelo vuol dire dunque richiamare a noi un potere, una qualità, un attributo divino specifici.

http://lavocedelsole.blogspot.it/2011/09/normal-0-14-false-false-false-it-x-none.html

1 commento:

IL TRADIMENTO Aïvanhov

« Quanti subiscono un crollo perché si sentono traditi! Ripetono: «Ma com’è possibile? Lui mi aveva promesso… Lei mi aveva giurato…».  D’a...