martedì 8 settembre 2015

LA BACCHETTA DEL MAGO Omraam Mikhael Aivanhov

La bacchetta del Mago :
"Tradizionalmente, il mago viene rappresentato con una bacchetta nella mano destra.
Quella bacchetta ha la funzione di stabilire un contatto tra l’alto e il basso – il che significa anche tra il mondo psichico e il mondo fisico –, allo scopo di permettere a un’idea, a una volontà, a un’immagine di concretizzarsi e di realizzarsi nella materia.
Quando, nel “Padre Nostro”, Gesù dice «Sia fatta la Tua volontà come in Cielo così in Terra», compie un atto magico, perché tramite le sue parole crea già un legame tra l’alto e il basso.
Egli chiede a tutti gli uomini di avere anch’essi una funzione magica, quella cioè di attirare la purezza, la luce e l’armonia del mondo celeste, affinché la terra diventi un riflesso del Cielo.
Il solo mezzo per realizzare questo ideale è quello di mantenere senza sosta, con tutto il proprio essere, il contatto con il Cielo, al fine di far circolare la corrente.
La bacchetta magica è dunque come una presa elettrica che ognuno deve prima collegare al Cielo per poter poi agire sulla terra secondo le leggi del bene."
Omraam Mikhael Aivanhov

Nessun commento:

Posta un commento

IL SILENZIO..........

Fratelli in questo periodo vi consigliamo il silenzio che vi isola dai soliti scenari e vi rende più forti e vi impedisce di aggredire o di...