lunedì 17 aprile 2017

QUESTO MESSAGGIO PROVIENE DALLA QUARTA DIMENSIONE ASTRALE SUPERIORE

Questo messaggio proviene dalla quarta dimensione astrale superiore.
Il luogo dove vivono tutti gli esseri che un tempo
fiorirono su questa Terra e in altre terre nell'Universo.
Il luogo dove vivono gli esseri di Luce: gli Angeli





Voi credete che dal momento che noi siamo passati
nella dimensione della luce,
e siamo entità,
non abbiamo come voi le simpatie,
le antipatie, le speranze,
le risposte, gli affetti.
Voi credete che noi siamo esenti da queste cose.
In realtà non è così.
Le viviamo diversamente.
E quindi questo ci permette di non fare
gli errori che voi fate.



Le emozioni per noi sono diverse
da quelle che provate voi.
Sono diverse perché per noi le emozioni
sono ricordi, ciò che eravamo
e che si trasforma in emozione.
E ci dà la speranza.
Ma l’emozione deve essere pura.
Deve essere non condizionata
da mille cose diverse.
Deve essere libera da ogni costrizione,
da ogni suggestione,
e da ogni possibilità di inquinamento,
mentre le vostre emozioni
sono tutte inquinanti.
Inquinanti perché quando scatta l’emozione,
si erge davanti a voi una grande lente,
che vi fa travisare la realtà,
che non vi permette di vedere ciò che in realtà c’è.
Noi diciamo che i figli non sono vostri.
E io di qui incontro i miei figli di tante vite.
Ci salutiamo, e poi ognuno
prosegue per la sua strada.
Come me tanti incontrano i figli,
i genitori, la famiglia,
che qui è eterna, sgretolata.
In una parola non esiste come da voi.



Anche noi abbiamo un mondo,
una luce,
un luogo dove viviamo.
Dove bruciamo le nostre energie
ed affiniamo la nostra evoluzione.
Ma questo mondo a differenza del vostro non ha confini,
non ha dimensione.
E tutto viene creato con la forza della mente,
del pensiero.
Perché il pensiero è energia.
E se io penso di avere fame, avrò fame.
Se io penso di avere sete…avrò sete.
Se io penso di possedere una cosa, avrò una cosa.
Una macchina, una famiglia, tutte le cose che il mio pensiero
sa creare sono a mia disposizione.
E ognuno di noi ha il pensiero bloccato
ad una certa evoluzione.
Quindi certe cose può crearle,
e quindi viverle…ed altre no.



Anche noi viaggiamo, lavoriamo, studiamo.
E così ci prepariamo per incarnarci
sulla Terra o altre stelle.
Per continuare ad evolverci.
Quindi ognuno di noi,
ognuno di voi,
quando sarà da noi,
dopo un periodo di riposo,
di rigenerazione,
di armonizzazione delle energie,
continuerà la sua evoluzione.
Perché scendendo sulla Terra le energie si densificano.
Si materializzano.
Dopo un periodo di armonia,
di attivazione,
andiamo in un altro luogo,
dove continueremo la nostra evoluzione.
E via via sarà sempre così
sino a che raggiungeremo la Luce.
Non vi è differenza tra il vostro modo di vivere ed il nostro.
Tra il vostro modo di essere e il nostro.
L’unica differenza è che qui siamo liberi.
E voi invece siete vincolati,
a mille emozioni, sentimenti
spesso inutili.
E’ questa la differenza tra una dimensione e l’altra.



Quando noi veniamo a parlarvi,
tramite un medium, tramite la meditazione,
tramite la scittura automatica,
è perché ci è stato permesso di scendere,
di densificare le nostre energie.
E c’è chi può portare qualcosa,
densificando non solo le sue energie,
ma anche i suoi oggetti, che possedeva,
distaccato…sempre lontano.
E’ questo il fenomeno della medianità.
E’ semplice.
Basta credere.
Basta avere fede.
Basta credere al Sole che si ha nel Cuore.
Anche noi Maestri,
i miei amici e tutti gli altri,
ci riuniamo, discutiamo,
spesso anche litighiamo,
perché non siamo d’accordo su una cosa, sull’altra..
su come dirigere una cosa, un’altra…
e allora discutiamo, fino a che ci troviamo d’accordo.



Forse queste sono filosofie.
Ma servono per capire che non vi è differenza.
La vita.
La morte.
La rinascita.
Fanno parte tutti di una sfera,
di una circonferenza.
Come la gioia, e il dolore.
Come l’amore e l’odio.
Come lo yin e lo yang.
Due polarità che si contrappongono
portano la speranza e la luce.
Vedete.
Voi vi affannate.
Annullate la vostra individualità nel mondo.
Lavorate e nel lavoro dimenticate persino di esistere.
Ma ciò che voi dovete chiedervi è
se questo sia vivere.
Se questo sia ciò che la luce ha creato per voi.
Se come state vivendo è la verità.
E’ questo che dovreste chiedervi ogni istante.
E’ questo che dovreste dirvi e rispondervi.
E allora se voi riusciste ed imparaste
a non vivere automaticamente,
ma prestando attenzione alla vita,
potreste scoprire delle verità,
che oggi non vedete.
Che oggi non considerate.
Che oggi non amate.
Ogni uomo ha la possibilità di attrarre verso di sé
ed anche di incorporare entità…
Ma quali entità potete incorporare
se non vi evolvete.
Se non meditate, se non pregate, se non pensate?
Quale entità può scendere?
Se dentro di voi,
se il vostro mezzo non è pulito?
Quale entità può
incorporarsi in voi se siete in preda di gelosia,
dolori, tradimenti…
Quali entità scenderanno in questo modo?
E questa la domanda.

Come è possibile che il Maestro viene,
vi dice delle verità e voi domani,
vi siete già dimenticati di esse.
Perchè non credete, non avete la forza.
Non avete la volontà
e la costanza di seguire la direttiva,
la parola del Maestro.


CONDIVISO DA http://www.angelinet.com/angeli/MessaggioMed2.asp

Nessun commento:

Posta un commento

PREGHIERE DI SAGGEZZA TOLTECHE Don Miguel Ruiz

Preghiere di Saggezza Tolteche “Per favore, adesso prendetevi un momento di pausa, chiudete gli occhi e sentite tutto l’amore che irradia...