lunedì 17 aprile 2017

SAMSARA...SIGNIFICATO......


Ognuno di noi vive nel samsara e ci trascorre tutta la vita, ma nella maggior parte dei casi, le persone non sanno di vivere nel samsara e non sanno nemmeno che cos'è.

Il samsara è in questo tuo leggere le righe che ora scorrono davanti ai tuoi occhi, è la luce stessa che si riflette sulle superfici, i suoni intorno a te in questo preciso momento, gli odori che percepisci insieme alla sensazione del tuo corpo, come stai ora e come poggi i piedi per terra. E ancora il samsara è il giudizio che ti stai facendo di questo scritto, le risate o la serietà che ti suscita. Il sapore che adesso provi sorseggiando una bevanda. Tutto questo è il samsara. Le tue chiacchiere, il bar, la piazza, il cielo... Il samsara è in un certo senso la tua esistenza e anche tutte le altre esistenze.
Il samsara è, quindi, in senso generale l'esistenza, sia quella degli esseri umani che quella degli animali, come quella di altri esseri per noi invisibili, ma è anche l'esistenza dell'ambiente che ci circonda, la terra e tutti gli altri pianeti dell'universo. Vivono nel samsara tutti coloro che nascono e poi crescono, invecchiano e quindi muoiono. Ogni essere che vive nel samsara è soggetto alla legge del karma (Destino).

Il termine samsara reca in sé un senso di ciclicità (si nasce si muore, poi si rinasce e così via) e si potrebbe tradurre approssimativamente con due parole: "esistenza condizionata". Perché l'esistenza è condizionata? Perché siamo prigionieri della legge del samsara vale a dire prigionieri del karma. Il karma è il frutto delle nostre azioni passate. In virtù di queste azioni, in relazione al fatto che sono state buone o cattive, siamo soggetti alle attuali apparenze di quelle azioni (cioè il samsara) e ne soffriamo e ne gioiamo in relazione alla loro antica qualità. Per dirla in altre parole soffriamo nel samsara se abbiamo fatto del male e godiamo se abbiamo fatto del bene. Siamo ricchi se siamo stati generosi, poveri se siamo stati avari. Il piacere e il dolore che attualmente proviamo dipendono dai nostri atti sia quelli compiuti in questa vita che dagli atti compiuti nelle innumerevoli vite precedenti.

C'è un modo di vincere il samsara, di estinguerlo, attraverso le pratiche trasmesse nei veicoli insegnati dal Buddha e in seno alla tradizione Indù. Anche in altre tradizioni ci sono pratiche analoghe, concetti simili e un modo di superare il problema del samsara.
Enzo Terzano, Gennaio 2000

CONDIVISO DA http://www.terzano.info/pubblicita_004.htm

Nessun commento:

Posta un commento

LA SPIRITUALITA' “ di Monique Mathieu "

Tutto sta accelerando in modo considerevole in voi e intorno a voi. I giorni non sono più di dodici ore; anche se ai vostri occhi ...